Home Altri sport ARCO Campionati di Società: vincono Arcieri Tigullio e Arcieri Monica

ARCO Campionati di Società: vincono Arcieri Tigullio e Arcieri Monica

81
0
Le atlete degli Arcieri Tigullio (Foto Giulia Speziani)

Il primo Evento Federale outdoor dopo oltre un anno di attesa a causa del Covid-19 si è concluso oggi al Palakosmos di Rovereto con la vittoria della Compagnia Arcieri Monica che scrive per la prima volta il suo nome nell’albo d’oro del Campionato Italiano di Società, mentre per la classifica femminile si sono guadagnate per la terza volta il trofeo le atlete degli Arcieri Tigullio, già vincenti nel 2017 e 2018.
E’ stata una giornata contraddistinta al mattino da una bella giornata di sole e, successivamente, il clima è cambiato con l’arrivo delle nuvole e soprattutto del vento che, nonostante si tirasse alla distanza di 25 metri, ha reso le prestazioni delle squadre piuttosto complicate.
Nel complesso una manifestazione spettacolare quella organizzata dalla APD Kosmos Rovereto col supporto del Comitato Fitarco Trento. Le squadre si sono date battaglia e vedevano tra le loro fila anche atleti di rango internazionale ad aggiungere peso ai match che hanno visto sfidarsi i vari terzetti con le tre divisioni previste dalla competizione: arco olimpico, arco nudo e compound.

SECONDO GIRONE ELIMINATORIO
Il primo girone eliminatorio, dopo gli scontri diretti all’italiana, ha dato la possibilità alle prime due classificate di accedere nel secondo girone eliminatorio per giocarsi la possibilità di accedere alle semifinali, mentre alle terze e quarte classificate di continuare a sfidarsi per le posizioni di rincalzo, dal 9° posto al 16°. Negli scontri diretti della seconda fase di gara ha regnato l’equilibrio, ma alla fine sono stati premiati con l’accesso alle semifinali maschili Arcieri Iuvenilia, Compagnia Arcieri Monica, Arcieri delle Alpi e Arcieri del Piave, mentre nel femminile si sono guadagnate la fase finale Arcieri Decumanus Maximus, Arcieri Tigullio, Arcieri delle Alpi e Kappa Kosmos.

LE SEMIFINALI
Il regolamento prevede che le squadre che perdono la semifinale si guadagnino il bronzo parimerito. Le sfide hanno permesso di accedere alla finalissima gli Arcieri Monica, vincenti 9-6 sugli Arcieri del Piave e gli Arcieri delle Alpi che hanno superato nel derby piemontese gli Arcieri Iuvenilia 7-5.
Nei match al femminile la squadra di casa del Kosmos Rovereto ha superato il Decumanus Maximus 9-7, mentre gli Arcieri Tigullio hanno avuto la meglio sugli Arcieri delle Alpi per 10-5.

LE FINALI
Il match conclusivo del maschile se lo è aggiudicato per la prima volta nelle 19 edizioni di questa manifestazione la Compagnia Arcieri Monica che contava sulle frecce dell’olimpionico Michele Frangilli, insieme ad Alessio Rudoni (arco nudo) e Vincenzo Rasulo (compound). Il terzetto di Gallarate è riuscito a superare 8-7 gli Arcieri delle Alpi, in gara con Marco Cellerino (arco olimpico), Alessandro Di Nardo (arco nudo) e il nazionale paralimpico Matteo Bonacina (compound).
I lombardi, avanti sul 4-2 a metà gara, sono riusciti a mantenere un punto di vantaggio dopo la terza e penultima volée (6-5) e, nell’ultima tornata di frecce, Frangilli ha vinto la sua sfida nell’olimpico, Di Nardo ha accorciato le distanze nel match dell’arco nudo (7-6) e la parità nell’ultima serie tra Rasulo e Bonacina ha dato un punto ciascuno che ha permesso agli Arcieri Monica di vincere 8-7 mantenendo il vantaggio che serviva per alzare il trofeo.
Situazione simile nella sfida per l’oro al femminile. Anche in questo caso il match è stato deciso all’ultima serie di frecce. Il terzetto ligure degli Arcieri Tigullio schierava le azzurre Sara Noceti (arco olimpico), Cinzia Noziglia (arco nudo) ed Erica Benzini (compound), mentre le padrone di casa del Kosmos Rovereto contavano sull’olimpica Elena Tonetta e le giovani Elisa Macconi (arco nudo) e Alessia Gheser (compound). Dopo le prime tre serie di frecce il match era equilibratissimo e fermo sul 5-5: decisiva quindi l’ultima fase di gara. Tonetta e Noceti pareggiano la loro volée portando la partita sul 6-6, ma la precisione di Cinzia Noziglia ed Erica Benzini premia il Tigullio che vince i match dell’arco nudo e del compound raggiungendo l’8-6 conclusivo.