Home Altri sport ARCO Coppa del Mondo: Federico Pagnoni argento compound

ARCO Coppa del Mondo: Federico Pagnoni argento compound

43
0
Federico Pagnoni nella finale contro Mike Schloesser (Foto World Archery)

Dopo i due bronzi a squadre conquistati ieri dai terzetti maschili di compound e arco olimpico, l’Italia ha ottenuto oggi la terza medaglia nella seconda tappa di Coppa del Mondo a Losanna, in Svizzera, grazie a Federico Pagnoni.
Il compoundista azzurro, che ieri era salito sul terzo gradino del podio con Sergio Pagni e Marco Bruno dopo aver battuto allo spareggio lo squadrone degli Stati uniti d’America, oggi ha dato l’ennesima dimostrazione di grande qualità, ottenendo l’8° argento in carriera nel circuito di World Cup, che va ad aggiungersi ai 2 ori e 4 bronzi che già contava in bacheca.

SEMIFINALE E FINALE
L’atleta toscano aveva raggiunto la semifinale contro il francese Adrien Gontier dopo un ottimo percorso nei giorni precedenti: ha superato ai 1/24 il russo Bashkirov 148-138, ai 1/16 lo statunitense Schaff (Usa) 148-144, agli 1/8 il russo Bulaev 146-145 e ai 1/4 il danese Damsbo 149-146.
Pagnoni ha fatto sua anche la semifinale dopo un’altalena di punteggi ed emozioni che sembrano premiare prima il suo avversario e poi l’azzurro ma che, alla fine, termina allo spareggio.
L’atleta degli Arcieri Montalcino è andato sotto di 2 punti dopo la prima volée, li ha recuperati nella seconda portandosi sul 58-58 e si è guadagnato un buon vantaggio al termine della terza frazione di gioco: 87-85. Dopo essere riuscito a mantenere il vantaggio anche dopo la quarta volée, il francese tira un 30 nell’ultima tornata di frecce e Pagnoni con un 28 è costretto a giocarsi la vittoria allo shoot off, col match concluso sul 144-144.
La freccia decisiva premia l’azzurro che centra il 10, a differenza del transalpino, che va sul 9.
L’altra semifinale segna la vittoria di “Mr Perfect” Mike Schloesser contro il danese Fullerton, per 148-143.
La sfida conclusiva per il gradino più alto del podio vede quindi un Pagnoni convinto delle proprie possibilità contro l’iridato e recordman mondiale olandese, passato da n.1 al mondo al n.2 negli ultimi mesi, ma che continua a stupire per la facilità con la quale mantiene medie punti eccellenti.
Come da preventivo, il match procede a suon di 10. Schloesser va avanti a forza di 30: ne mette a referto 4 consecutivi che costringono Pagnoni a non sbagliare mai. L’azzurro si ritrova a -1 alla terza volée (90-89) e a -2 alla quarta (120-118). Nell’ultima volée Pagnoni mette a segno tre 9, mentre Schloesser esce dal 10 solamente con l’ultima freccia, quando ormai era sicuro della vittoria (149-145).
L’argento di Federico Pagnoni gli vale il 4° posto nella classifica generale di Coppa del Mondo e quindi la possibilità di qualificarsi per la finale che, come da regolamento, permette l’accesso automatico all’ultima tappa a tutti gli atleti che ne vincono una. In questo caso sono già certi della finalissima lo statunitense Gellenthien, vincitore della prima fase a Guatemala City e adesso Mike Schloesser.

DOMANI LE AZZURRE DELL’OLIMPICO PER L’ORO
Domani si chiude la seconda tappa di coppa del mondo con le finali dedicate all’arco olimpico. L’Italia scenderà in campo per la quarta medaglia di questa competizione. Si giocherà il primo gradino del podio con le olimpiche Tatiana Andreoli, Lucilla Boari e Chiara Rebagliati che alle ore 10:00 affronteranno il Messico (Roman, Valencia, Vazquez).
Tutti i match verranno trasmessi in diretta streaming sul canale youtube di World Archery.