Home Altri sport ARCO – Nazionale Giovanile alla Youth Cup in Slovenia

ARCO – Nazionale Giovanile alla Youth Cup in Slovenia

153
0
Gli azzurrini in raduno a Rovereto (Foto Fitarco)

Dopo oltre un anno di attesa torna a disputare una gara internazionale anche la Nazionale Giovanile. Dal 16 al 23 maggio a Catez, in Slovenia, si svolgerà la prima tappa dell’European Youth Cup.
L’ultima presenza degli azzurrini all’estero risale all’agosto del 2019, ai Mondiali Giovanili a Madrid che videro la conquista del bronzo individuale compound di Elisa Bazzichetto tra le allieve e di Elisa Roner tra le junior. Da quell’appuntamento ad oggi quasi tutto è cambiato a causa del Covid19, tra interminabili ore in casa nei periodi delle chiusure, passando per la DAD scolastica e le videoconferenze con lo psicologo della Nazionale per cercare di affrontare al meglio il periodo della pandemia…
Per fortuna i giovani arcieri azzurri, insieme a tutto il movimento Fitarco, sono tornati già dalla scorsa estate a competere in ambito nazionale e, adesso, si apprestano a tornare in trasferta all’estero. Alcuni dei 25 atleti convocati per la Youth Cup sono esordienti e molti tra coloro che erano allievi nella rassegna iridata in Spagna sono passati alla categoria junior. C’è stato un vero vuoto temporale ma è necessario ripartire per ricostruire e per farlo ci sono novità anche nello staff. Il gruppo sarà seguito per la prima volta dal 6 volte olimpico Ilario Di Buò nelle vesti di Direttore Tecnico di settore, affiancato dall’ex azzurra Guendalina Sartori, anche lei alla prima trasferta nel ruolo di coach dell’olimpico dopo il bronzo a squadre sfiorato a Rio 2016. Con loro, raggiungeranno la Slovenia i coach Gianni Falzoni (arco olimpico) e Raffaella Motta (compound), entrambi confermati, lo psicologo Manolo Cattari, divenuto un vero punto di riferimento per gli azzurrini in questo periodo di gravi difficoltà e la consigliera federale Liviana Marchet presente come capomissione.

GLI APPUNTAMENTI INTERNAZIONALI – La stagione outdoor 2021 degli azzurrini è cominciata con i primi raduni svolti a Rovereto e una serie di gare di valutazione disputate negli scorsi fine settimana. Se Catez rappresenta la prima uscita ufficiale, il secondo appuntamento internazionale sarà la seconda tappa della European Youth Cup, prevista a Bucarest, in Romania, dal 2 al 7 luglio. Questi due appuntamenti, intervallati dai raduni, porteranno direttamente ai Campionati Mondiali Giovanili che, inizialmente previsti a Perth, in Australia, a causa del Covid19 sono stati dirottati a Cracovia, in Polonia, dal 9 al 15 agosto. Un appuntamento importante per capire in quale direzione deve lavorare la Federazione per garantire la crescita delle nuove leve.

GLI AZZURRINI CONVOCATI – Tra gli juniores, nella divisione arco olimpico, partiranno per Catez Francesco Gregori (Arco Club Riccione), Matteo Balsamo (Arcieri di Artemide), Matteo Bilisari (Compagnia Maremmana Arcieri G. dalle Bande Nere), Andrea Cammilleri (Compagnia Arcieri Varan), Karen Hervat (Trieste Arcieri Team), Aiko Rolando (Fiamme Oro) e Roberta Di Francesco (Arcieri Abruzzesi).
Il gruppo degli allievi del ricurvo sarà invece composto da Francesco Poerio Piterà (Arcieri Club Lido), Mattia Ruffino Sancataldo (Città di Opera sez. Arcieri), Francesco Zaghis (Compagnia Arcieri Franchi), Simone Dezani (Arcieri delle Alpi), le sorelle Chiara e Alice Compagno (Arcieri Sagittario del Veneto), Elena Branca (Arcieri del Feudo di Maida) e Ginevra Landi (Maremmana Arcieri G. dalle Bande Nere).
Nella divisione compound i convocati tra gli juniores sono Antonio Brunello (Kosmos Rovereto), Leonardo Costantino (Arcieri delle Alpi), Fabio Randazzo (Arcieri del Roccolo), Andrea Nicole Moccia (Arcieri del Torresin), Michelle Maria Bombarda (Compagnia Arcieri Decumanus Maximus) ed Elisa Bazzichetto (Arcieri del Torresin) che domenica ha chiuso la Veronica’s Cup in Slovenia con un argento individuale, dopo aver risposto alla chiamata della Nazionale senior per il Grand Prix di Porec (Cro) lo scorso aprile. Tra gli allievi saranno in gara Nicolò Cantelmo (Arcieri Irpini), Andrea Marchetti (Arcieri di Rotaio), Alessio Giannecchini (Arcieri di Rotaio) e Martina Serafini (Arco Club Tolmezzo).

IL PROGRAMMA – Il gruppo azzurro, che dovrà attenersi a tutte le regole di sicurezza previste dalla Federazione Internazionale, partirà via pullman da Milano il 16 maggio. Lunedì 17 tutti sulla linea di tiro per i tiri di prova ufficiali. Martedì 18 il via alle 72 frecce di ranking round di allievi e juniores che decreteranno la composizione del tabellone degli scontri diretti individuali e a squadre. Mercoledì 19 eliminatorie mixed team, giovedì 20 eliminatorie individuali fino alle semifinali e venerdì 21 eliminatorie e finali a squadre e squadre miste. Sabato 22 si chiude la manifestazione con le finali individuali. È prevista anche la copertura video delle fasi finali che verranno trasmesse sul canale youtube di World Archery Europe, grazie alla produzione italiana di YouArco.