Home Altri sport ARCO Tricolori Para-Archery: assegnati i bronzi. Domani le sfide per l’oro

ARCO Tricolori Para-Archery: assegnati i bronzi. Domani le sfide per l’oro

43
0
Alessandro Erario e Filippo Dolfi - Finale per il bronzo arco olimpico (Foto Fitarco)

Conclusa la prima giornata di gare del 33° Campionato Italiano Outdoor Para-Archery organizzato dagli Arcieri dello Jonio con il supporto della Fitarco Puglia e del Comitato Regionale CIP e CONI Puglia.

Allo Stadio Comunale Atlantico D’Amuri di Grottaglie al mattino sono state scoccate le 72 frecce di ranking round che hanno assegnato i titoli di classe, oltre a determinare il tabellone degli scontri diretti per l’assegnazione dei titoli italiani assoluti.
Nel pomeriggio si sono disputati gli scontri diretti individuali fino alle finali per il bronzo assoluto. Domani mattina invece si svolgeranno le sfide che assegnano i tricolori che vedranno impegnati tutti atleti della Nazionale che si stanno giocando un posto da titolare per i Giochi Paralimpici di Tokyo.

DEFINITI I FINALISTI PER L’ORO ASSOLUTO
Le finali per l’oro arco olimpico saranno vedranno in campo il campione uscente Stefano Travisani (Fiamme Azzurre) che sfiderà il vincitore del titolo di classe Roberto Airoldi (Arcieri Cameri); stesso discorso nel femminile, dove la pluridecorata Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre) se la vedrà con l’azzurra Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo).
Nel compound il match per il tricolore se lo giocheranno Matteo Bonacina (Arcieri delle Alpi) con Paolo Cancelli (Arcieri dlf Voghera) e nella sfida al femminile tenterà il tris tricolore Maria Andrea Virgilio (Dymond Archery Palermo) contro Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra).
Nel W1 Salvatore Demetrico (Dymond Archery Palermo) si giocherà l’oro con Fabio Luca Azzolini (Arcieri Orione) mentre nel Visually Impaired 1 Matteo Panariello (Arcieri Livornesi) affronterà Antonio Del Fosco (Arcieri Arcobaleno).

I VINCITORI DEL BRONZO ASSOLUTO
Al termine delle eliminatorie odierne sono state assegnate le medaglie di bronzo. Nell’arco olimpico si è aggiudicato il terzo posto Filippo Dolfi (Arcieri Ugo di Toscana) superando l’atleta “di casa” Alessandro Erario (Arcieri dello Jonio) 6-4, mentre nel ricurvo femminile il terzo posto se lo è guadagnato in automatico Letizia Visintini (Arcieri Cormons) che aveva perso la semifinale contro Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo) per 7-3.
Nel compound medaglia di bronzo al maschile per Marco Vitale (Arcieri Aquila Bianca) che ha la meglio su Massimo Venturelli (Arcieri Dlf Voghera) per 134-125, mentre nella sfida al femminile Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre) supera l’esordiente Anna Gorizia Novello (Black Archery Club) 136-66.
Nella categoria W1 a vincere il bronzo è stato Daniele Cassiani (Arcieri della Signoria) superando il campione uscente Gabriele Ferrandi (Arcieri Ardivestra) 128-104. Per il Visually Impaired 1 il terzo posto è andato invece a Loredana Ruisi (Non Vedenti Milano Onlus) che ha battuto 6-0 Davide Chiricò (Dyamond Archery Palermo).

TITOLI DI CLASSE
Per quanto riguarda i titoli di classe, al termine delle 72 frecce di ranking round del mattino, questi i risultati che hanno anticipato gli scontri diretti. Nell’arco olimpico senior maschile in cima alla classifica c’è andato Roberto Airoldi (Arcieri Cameri) con 588 punti, seguito da Stefano Travisani (Fiamme Azzurre) con 573 e da Giuseppe Verzini (Arcieri Cormons) con 565. Nella classifica femminile ha ottenuto il titolo seniores Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre) con 617 punti, seconda Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo) con 562 e terza Letizia Visintini (Arcieri Cormons) con 517. Sempre nel ricurvo lo junior Francesco Miglionico (Arcieri Lucani Potenza) ha chiuso con 206 e nella classifica Ragazzi femminile Elisabetta Petris (Arcieri Cormons) ha segnato nello score 473 punti.
Nel compound maschile senior ha vinto il titolo di classe maschile Matteo Bonacina (Arcieri delle Alpi) con 683 punti, secondo Paolo Cancelli (Arcieri Dlf Voghera) con 671 e terzo Marco Vitale (Arcieri Aquila Bianca) con 626. Nel femminile seniores ha conquistato l’oro Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo) con 682 punti, argento per Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra) con 641 e bronzo per Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre) con 638.
Nel W1 maschile vittoria del titolo di classe senior per Salvatore Demetrico (Dyamond Archery Palermo) con 610 punti, seguito da Daniele Cassiani (Arcieri della Signoria) con 605 e da Fabio Luca Azzolini (Arcieri Orione) con 600.
Nella categoria unica Visually Impaired 1 si è aggiudicato il titolo Matteo Panariello (Arcieri Livornesi) con 361 punti, secondo Antonio Del Fosco (Arcieri Arcobaleno) con 312 e terza Loredana Ruisi (Non Vedenti Milano Onlus) con 283.
Per quanto riguarda le squadre, ha ottenuto il titolo di classe arco olimpico maschile la società Frecce Azzurre (Torello, Bove, Punzo) con 1594, argento per Dyamond Archery Palermo (Campolo, Arcieri, Lisotta) con 1523 e bronzo per gli Arcieri del Sud (Di Venosa, Canaletti, Porro) con 1266 punti.

Per quanto riguarda il mxed team, invece, il primo posto va alla Dyamond Archery Palermo (Floreno-Campolo) con 1101 punti, seguiti dagli Arcieri Cormons (Visintini-Verzini) con 1082.

Nel compound misto primo posto per Arcieri Dlf Voghera (Sarti-Cancelli) con 1309 e secondo posto per Arcieri Ardivestra (Pesci-Sguassero) con 1193 punti.