Home Calcio Calcio Dilettanti Asd Genova Calcio: le novità del settore giovanile e della prima squadra

Asd Genova Calcio: le novità del settore giovanile e della prima squadra

12
0
calcio genovacalcio

calcio genovacalcio

Movimento e entusiasmo intorno alla nuova realtà del calcio dilettantistico genovese.

L’A.S.D. Genova Calcio, nata dalla fusione di tre importanti realtà come Corniglianese, VirtuSestri e Culmv Polis, compie i primi passi nelle delegazioni per avvicinarsi alla gente, ai genitori, ai ragazzi. I nomi di grido nella dirigenza sono tanti ed è enorme la voglia di fare e farsi conoscere, grazie anche a un bagaglio di esperienza di prim’ordine. Per questo la dirigenza è impegnata su più fronti.
La prima squadra, che giocherà in Eccellenza, ha una base già solida e i tasselli del mosaico guidato da Giuseppe Maisano si vanno componendo. Il Settore Giovanile sta mettendo a punto le pedine di diamante che contribuiranno alla crescita di numeri già importanti, grazie ai bacini di utenza che vanno a toccare.
L’attività giovanile, dalla leva ’96 alla leva 2009, partirà con una base consolidata di 400-500 ragazzi, a cui sicuramente se ne aggiungeranno altri. Di prestigio il raduno estivo che si svolgerà a Peschiera del Garda, dal 6 al 9 settembre, nel quartier generale del Chievo Verona. La fusione è tra tre realtà che toccano tutta la zona del Valpolcevera, il Medio Ponente cittadino, senza escludere l’estremo ponente. Confini molto ampi, supportati da strutture ben ubicate sul territorio. Questo perché gli impianti sportivi a disposizione dell’A.S.D. Genova Calcio sono quelli del Ferrando di Cornigliano, del Dario Martini del Cige a Begato, di Villa Gavotti, campo a nove, a Multedo, e via Vado, a cinque, nel cuore di Sestri Ponente. Le leve si divideranno su tutte queste strutture. Tre poli di attività per la Scuola Calcio che sarà un perno della neonata società genovese. Al Cige i responsabili sono Bevegni e Mancini, a Cornigliano l’ex Don Bosco Piccarreta, mentre per Villa Gavotti e via Vado i responsabili sono Marante e Venturino. Il tutto coordinato da Giuseppe Maisano.

Parla il presidente Marco Vacca

E Genova Calcio sembra diventata la squadra della gente, la squadra per la gente.
“Ci tengo a precisare che rimangono inalterate le sedi delle Scuole Calcio, non ci sono spostamenti traumatici di nessun tipo per ragazzi e genitori – sottolinea il presidente Marco Vacca -, cambia soltanto il soggetto di riferimento, ovvero il nome della società. Genova Calcio va a garantire servizi nei vari quartieri con l’ambizione di rappresentare al meglio il nome di Genova nella nostra città. Si è unificato il vertice, il punto culmine delle squadre, ma questo per meglio rappresentare le nostre realtà. L’unione rafforza la qualità degli istruttori, aumentandone anche il numero, lo stesso vale per i servizi e l’immagine. La società si rafforza dal punto di vista della professionalità delle persone che portano avanti questo progetto. I primi riscontri sono molto positivi. Si è creato grande entusiasmo intorno a noi. La gente partecipa e vuole entrare a far parte della nostra realtà. In molti hanno capito questa nostra unità, la nostra coesione, ed è per questo che si spiega la grande partecipazione nel volontariato. Tutti vogliono fare qualcosa per noi. Genova Calcio nasce anche per creare eventi, in un contesto che va da Begato a Cornigliano, da Multedo a Sestri Ponente. Nel corso delle varie riunioni abbiamo avuto modo di riavvicinare le persone al calcio, tutti hanno capito che siamo una vera associazione calcistica, una vera società, strutturata su un Consiglio Direttivo. Sono quindi ben accette le persone che vogliono partecipare alle nostre attività con delle idee. Ed è stato questo il primo riscontro che abbiamo avuto in così pochi giorni di vita. Non siamo passati inosservati. Genova Calcio è orgogliosa di rappresentare quartieri come quelli di Cornigliano, Begato, Multedo e Sestri Ponente”.

Le novità nel settore giovanile e il mercato della prima squadra

E arrivano le prime novità dalla prima squadra e dal settore giovanile.
“Possiamo già ufficializzare alcuni nomi – precisa Giuseppe Maisano, allenatore della prima squadra e coordinatore tecnico responsabile del settore giovanile -. Intanto, il responsabile è Gianluigi Rusca. E’ stato con me a Sestri, ha lavorato anche a Bogliasco, e sempre con ottimi risultati. E’ una persona seria, con cui ho un rapporto di reciproca stima. Cristiano Francomacaro è il preparatore atletico. Entreranno nel gruppo di allenatori Massimo Bruzzone, per lui un passato in Eccellenza, Promozione e settore giovanile, una pedina importante perché ha esperienze diverse alle spalle, Luca Ledda e Gianni Masa, presidente provinciale dell’Associazione Allenatori. A questi nuovi aggiungiamo ovviamente gli allenatori confermati della Culmv Polis, della VirtuSestri e della Corniglianese. Le due leve dell’under sono affidate a Costanzo, ex Multedo, e Faraci. I preparatori dei portieri sono Michele Diprisco e Marcello Riolfi. Capitolo prima squadra: ci siamo mossi con alcuni contatti, ma i nuovi arrivi sono da ufficializzare. Stiamo trattando per ogni reparto della squadra. In uscita, l’unico giocatore del gruppo storico che ci lascia per problemi personali è Raiola. Gli altri, e mi riferisco a Maiorana, Bondelli, Corallo, Ramenghi e Tacchino, sono confermati. I giovani delle classi ’94, ’95 e ’96 già impiegati lo scorso anno in Eccellenza verranno aggregati alla prima squadra. La rosa, composta da venti elementi, al settanta per cento è terminata e il primo agosto inizieremo la preparazione. Verranno aggregati anche quattro ragazzi della juniores regionale e altrettanti della juniores provinciale. Un nucleo composto da una decina di ‘non giovani’, che giovani sono, e una decina appartenenti alle leve ’94-’95-’96. Tra i confermatissimi Bevegni, classe ’95. Sono soddisfatto di guidare questo gruppo, sono molto carico per questa nuova avventura anche perché nella riunione che abbiamo avuto con genitori, allenatori e ragazzi, ho visto tanto entusiamo e voglia di fare da parte di tutti. C’è fame di calcio in questi quartieri, e noi, con la nostra serietà, la competenza e l’impegno cercheremo di fare bene e ripagare questa fiducia”.