Home Sport squadra Basket Avanti la Tarros Spezia dalle sette vite

Avanti la Tarros Spezia dalle sette vite

65
0

Diciamolo, difficile arguire quanti spezzini ci credessero ancora, dopo la sconfitta interna di 8 punti al Palasprint nella prima partita. Invece al “Ruggi” imolese, trascinata in particolare da un Darius Kibildis stratosferico, la Tarros Spezia vince addirittura di 14 lunghezze e si qualifica così per quella che sarebbe l’ultima tappa dei playoff che la separa dalla Serie B2: ivi, attende la vincente fra il Saronno e il Pescara, per la cronaca 81-72 per i lombardi nel primo match.
Decisivo in Emilia l’ultimo quarto, in cui i “tarrosiani” hanno mantenuto la freddezza adeguata a controllare un ritorno che ha portato la Virtus Imola a un distacco di 9 punti, che pareva concederle ancora qualche speranza; debellata invece, quest’ultima, nel finale.
Al termine appariva entusiasta persino un coach Maurizio Bertela’ solitamente, per sua stessa ammissione, piuttosto freddo. “Non ho parole per elogiare una squadra incredibile – ha affermato l’allenatore che in particolar modo ha apprezzato la difesa – che mi ha fatto emozionare proprio quando ormai non potevamo più sbagliare”.
Bello infine rilevare che e’ tornato a far punti, dopo aver rimesso i piedi sul parquet nella gara prima, lo stesso Davide Leporati.
Infine ecco il “tabellino” dell’incontro.
VIRTUS SPES IMOLA – TARROS SP 57-71
PARZIALI: 12-20 / 32-30 / 48-55.
VIRTUS SPES IMOLA BO: Salsini 4, Aglio 10, Dalpozzo 0, Locci 5, Ramilli 0, Magagnoli 11, Murati 0, Ranocchi 4, Barattini 12, Begic 11; n.e. Savino e Fusella. All. Ragazzi.
TARROS LA SPEZIA: Suliauskas 4, Petani 0, Bolis 11, Putti 7, Kibildis 23, Leporati 2, Casoni 12, Fazio 10, Menicocci 2; n.e. Gaspani, Cozma, Rocchi. All. Bertela’.
ARBITRI: Sordi di Casalmorano e Berlangeri di Trezzano sul Naviglio.