Home Sport combattimento F.i.j.l.k.a.m. BUONA PRESTAZIONE PER SIMONE REVELLI E GIOVANNI SECONDO ALLA QUALIFICAZIONE REGIONALE PER...

BUONA PRESTAZIONE PER SIMONE REVELLI E GIOVANNI SECONDO ALLA QUALIFICAZIONE REGIONALE PER IL CAMPIONATO ITALIANO JUNIORES

8
0
Alberto e Alessio Ferrigno con Samuele Della Torre e Lorenzo Rossi.

Alberto e Alessio Ferrigno con Samuele Della Torre e Lorenzo Rossi.

Domenica 29/04/2018 si sono svolte a Genova le qualificazioni regionali per il Campionato Italiano Juniores di Judo, alle quali hanno partecipato gli atleti Simone Revelli e Giovanni Secondo, entrambi gareggianti nella categoria dei  Kg. 73.

Il loro comportamento in gara  è stato meritevole, hanno gareggiato con grande impegno incontrando atleti esperti e preparati, ma i loro ottimi risultati in classifica (terzo Revelli e quinto Secondo), non è bastato ad acquisire il diritto ad effettuare la finale nazionale ad Ostia Lido, dove potranno accedere solo i primi due classificati.
Il M° Ben.to Alberto Ferrigno, che come sempre segue attivamente gli atleti, commenta: “Siamo dispiaciuti che non ci siano altri atleti da affiancare a Lorenzo Rossi, già qualificato di diritto, per competere nella finale del Campionato Italiano Juniores. Guardando però le cose in modo positivo, possiamo dire che i due atleti sono cresciuti molto  in questi ultimi mesi, acquisendo una sicurezza che prima mancava, a dimostrazione della loro maturazione sia fisica e tecnica che caratteriale.
Continuando sulla strada impostata dall’ Istruttore Alessio Ferrigno, potranno sicuramente arrivare ulteriori miglioramenti. Ora dobbiamo affrontare altri appuntamenti che vedranno impegnati sia gli agonisti che i pre-agonisti: sabato 5 maggio saremo in gara a Terni nel Grand Prix JU/SE Giano dell’ Umbria con Alessio Bollo e Samuele Della Torre, domenica 6 maggio saremo a Quiliano nei due Trofei Sharin Cup riservati agli agonisti Esordienti A e B ed alle categorie pre-agonistiche, il 12 maggio saremo ad Ostia Lido per la finale del Campionato Italiano Juniores e così via, di settimana in settimana. L’ impegno è grande, ma la passione per il nostro sport ci porta a continuare ad affrontare queste fatiche”.