Home Calcio Calcio Femminile CHAMPIONS LEAGUE: Eroico Verona sconfitto di misura nella tana del Malmo

CHAMPIONS LEAGUE: Eroico Verona sconfitto di misura nella tana del Malmo

20
0

MALMO 1 – VERONA 0

Reti: Pt. 2’ Mittag
Malmo: Helgadottir, Ilestedt, Levenstad, Bachmann, Rubensson, Orntoft, Nilsson, Anker Kofoed (29’ st. Riley), Gunnarsouttir, Schmidt, Mittag (33’ st. Wilhelmsson).
A disposizione: Carlen, Wilhelmsson, Fredriksson, Riley, Welin, Thornqvist.
Allenatore: Peter Moberg.
Verona: Ohrtrom, Toscano Aggio, Karlsson, Di Criscio, Battocchio (34’ st. Gelmetti), Toselli, Pini, Zorri, Maceri, Girelli, Mason.
A disposizione: Tasselli, Gabbiadini, Capelloni, Maffezzoni, Gelmetti.
Allenatore: Renato Longega.
Arbitro: Alexandra Ihringova (Inghilterra).
Assistenti: Simon Long e Helen Coney (Inghilterra)
Quarto ufficiale: Tess Petersson (Svezia)

Note: Terreno in erba artificiale. Serata non eccessivamente fredda per il clima svedese. Spettatori circa 700 con una cinquantina di supporters scaligeri. Ammonite: Ilestedt, Gunnarsouttir. Recupero 1+3.
Malmo.
Per l’andata degli ottavi di finale di Champions League il Verona si presenta in Svezia nella tana della corazzata Malmo privo delle infortunate Ledri, Belfanti e Carissimi e della squalificata Squizzato. Non ce la fa neppure bomber Gabbiadini che si accomoda in panchina. Per contro le svedesi si schierano al gran completo con l’attacco stellare composto dalla tedesca Mittag e dalla Svizzera Bachmann. Una cinquantina gli stoici tifosi scaligeri giunti fino Svezia.
Il Malmo colpisce alla prima opportunità: pallone messo in mezzo dalla linea di fondo per la nazionale tedesca Mittag che con un preciso rasoterra non lascia scampo a Ohrstrom.
Un minuto più tardi il portierone gialloblù compie un buon intervento sulla conclusione di Bachmann.
Al 6’ opportunità per le veronesi su calcio di punizione per l’atterramento di Mason ma Girelli calcia alto.
Al 13’ Marta Mason viene incredibilmente fermata in posizione favorevolissima per un fuori gioco inesistente.
Alla mezz’ora buona opportunità per Cristiana Girelli che sfiora il palo e due minuti più tardi è Mittag che fallisce di testa il gol del raddoppio svedese.
Occasionissima per il Verona al 38’ con Girelli che lancia Battocchio anticipata dal portiere in uscita.
In chiusura di tempo le gialloblù potrebbero pareggiare ma prima Mason stoppa male a tu per tu con la numero uno svedese, poi Karlsson sfrutta un errore della difesa del Malmo ma la conclusione a due passi dalla porta gli esce strozzata.
Si va al riposo con l’esiguo vantaggi odelle svedesi.
In apertura di ripresa occasionissima per Valentina Maceri che nell’area piccola ruba il tempo alle giunoniche svedesi ma la sua girata da distanza ravvicinata finisce tra le braccia di un’incredula Helgadottir.
Ancora Verona al decimo con il cross dalla destra di Toselli solo sfiorato dalla liberissima Girelli. La stessa numero dieci scaligera poco dopo salta tre avversarie in slalom ma non conclude.
Sull’altro fronte Ohrstrom è determinante in due interventi su Bachmann e Rubensson.
Il Verona soffre nei minuti di recupero ma la difesa scaligera chiude tutti gli spazi.
Finisce uno a zero per il Malmo.
Un risultato che tiene apertissimo il discorso qualificazione in vista del match di ritorno in programma mercoledì prossimo al Bentegodi.