Home Sport acquatici Pallanuoto Champions League: Partizan Belgrado-Pro Recco 7-18

Champions League: Partizan Belgrado-Pro Recco 7-18

9
0

Vince senza troppi patemi d’animo la Pro Recco a Belgrado che archivia la pratica Partizan con un secco e sonoro 7-18.

Una vittoria importante soprattutto in chiave classifica; tre punti fondamentali che permettono ai biancocelesti guidati da Mister Pomilio di restare in cima alla vetta del girone in vantaggio su Jug Dubrovnik e Szolnok.
Risultato acquisito e vittoria conquistata grazie a uno strepitoso secondo tempo, in cui la Pro rifila un 1-5 che manda al tappeto i padroni di casa. Da qui in poi è monologo Pro Recco con Matteo Aicardi a fare da attore protagonista (4 reti per il centroboa), seguito da una serie di marcature continue, con due centri per Mandic, Fondelli, Sukno, Filipovic e Ivovic; una rete a testa per Di Fulvio, Figlioli, Pijetlovic e Prlainovic.
Sfida mai in dubbio, dunque, con un Recco quasi perfetto sotto
ogni aspetto che dopo aver preso il largo amministra il risultato mantenendo a distanza i bianconeri del Partizan Belgrado.
La Pro Recco, però, non tornerà in Italia e da domani fino a mercoledì sarà impegnata in una sorta di ritiro a Budapest dove, tutta la squadra, continuerà la preparazione in vista di un delicato è importante finale di stagione suddiviso tra campionato e Champions League. Mister Pomilio ha voluto la squadra per sè fino a mercoledì, quando in serata farà ritorno su Genova.
Prossimo impegno di Champions League fissato per il 18 maggio, quando alle ore 20 a Istanbul, Capitan Tempesti e compagni sfideranno il Galatasaray dell’ex tecnico recchelino Igor Milanovic.
Il Tabellino
PARTIZAN BELGRADO-PRO RECCO WATERPOLO 1913 7-18 (1-3; 1-5; 2-4; 3-6)
PARTIZAN BELGRADO
Risticevic, Gielen 2, Tigkas, Manojlovic, Subotic 1, Drasovic 1, Gogov, Jaksic 2, Vico, Tanaskovic, Jankovic, Asanovic 1, Brakocevic.
Allenatore:
PRO RECCO WATERPOLO 1913
Tempesti, Di Fulvio 1, Mandic 2, Figlioli 1, Fondelli 2, Pijetlovic 1, Prlainovic 1, Aicardi 4, Sukno 2, Filipovic 2, Ivovic 2, Giacoppo, Pastorino.
Allenatore: Amedeo Pomilio
Arbitri: Arslanyan (TUR) e Peris (CRO)
Delegato: Toygarli (HUN)