Home Altri sport Con Torquato Testa l’Italia torna sul podio del Crankworx World Tour

Con Torquato Testa l’Italia torna sul podio del Crankworx World Tour

95
0
Torquato Testa in azione al Crankworx Innsbruck 2021 (Foto redbullcontentpool.com)

Il festival del free ride mtb più pazzo al mondo è tornato e ci ha regalato cinque giorni ricchi di emozione. Il Crankworx World Tour 2021 è scattato da Innsbruck, dove i migliori rider del pianeta hanno sfidato loro stessi e la gravità, registrando primati mondiali, prime volte storiche e strisce vincenti difficilmente eguagliabili. Il replay delle prove più spettacolari è disponibile su Red Bull TV.
Il main event ha visto il trionfo di Emil Johansson, che si conferma il re indiscusso dello Slopestyle. Il giovane svedese ha messo in atto un’incredibile run ricca di trick, tutti collegati con precisione, che gli è valsa 97,5 punti e la quarta vittoria di fila nel Crankworx Innsbruck Slopestyle. Il secondo posto è stato meritato dall’americano Nicholi Rogatkin, che ha tirato uno stupendo Opposite Cashroll sul salto finale (95,5 punti). Terzo gradino del podio per il “nostro” Torquato Testa che riporta l’Italia ai primi posti nel mondo di questa difficile e spettacolare disciplina con il punteggio finale di 93,25. «In fondo sono uno youtuber, quindi niente male» ha scherzato Toto, che con Marco Aurelio Fontana è la voce della DH di Red Bull TV e non saliva sul podio dal 2017. «Non potrei essere più felice, grazie a tutti per il supporto».

Una pista naturale, ruvida e ripida ha visto trionfare la campionessa di casa Vali Höll e un ritrovato Loris Vergier nella Deuter Innsbruck Downhill presented by Raiffeisen Club, degno test per i corridori d’elite della Coppa del Mondo che erano rimasti in Austria per gareggiare dopo la prima World Cup stagionale a Leogang e in vista della prossima a Les Gets, in Francia, che si terrà il primo week end di luglio.

Nel CLIF Speed & Style Innsbruck Tomas Lemoine si è assicurato la sua quarta vittoria a Innsbruck in cinque anni. Il francese ha vinto le ultime tre gare Speed & Style del Crankworx World Tour, a Innsbruck nel 2020 e 2021, così come a Rotorua 2020. Tra le donne Jordy Scott si conferma imbattuta, avendo vinto ogni evento da quando la categoria femminile è stata introdotta a Whistler 2019. Applausi a scena aperta per Robin Goomes che è andata a scolpire il suo nome nei libri di storia, diventando la prima donna a riuscire a realizzare un backflip in una competizione ufficiale.

Giunto al suo terzo anno come evento competitivo a Innsbruck, lo Specialized Dual Slalom ha riunito alcuni dei migliori atleti all-round di mountain bike per gareggiare testa a testa su una pista tortuosa. In campo maschile la sfida è stata tra Tomáš Slavik e Ed Masters, con quest’ultimo che ha avuto la peggio a causa di un piccolo errore al cancello finale. Nella gara femminile è stata l’australiana Harriet Burbidge-Smith a conquistare la vittoria contro Casey Brown. Si è messa in gioco in questa prova anche la discesista Vali Höll, che ha saputo cogliere un ottimo bronzo.

La pista lunga e fisica della RockShox Innsbruck Pump Track Challenge ha richiesto precisione da parte dei rider, con i corridori francesi che hanno dominato il percorso sia nella gara maschile che in quella femminile. L’oro è finito al collo di Mathilde Bernard e Chaney Guennet.

Per maggiori informazioni e consultare le classifiche complete delle varie prove è disponibile il report del Crankworx Innsbruck 2021 su www.redbull.com/it-it/crankworx-innsbruck-slopestyle-replay-report. Per rivedere le gare integrali: www.redbull.com/it-it/events/crankworx-austria-2021-08-06.