Home Sport acquatici Vela DRAGONE NEWS di domenica 31 marzo

DRAGONE NEWS di domenica 31 marzo

14
0

DRAGONE NEWS di domenica 31 marzo 2013

Il giornale online dell’associazione Italiana Classe Dragone
Buona Pasqua ai dragonisti di buona volontà
Sommario:
Giuseppe Duca conserva il titolo di Campione Italiano
Assemblea dell’Assodragone
National Ranking List
I prossimi appuntamenti internazionali in Italia
Dragon Gold Cup 2012 (video)
——————
GIUSEPPE DUCA CONSERVA IL TITOLO DI CAMPIONE ITALIANO
Billy Boy, con l’olimpionico Vincent Hoesch al timone, si aggiudica l’edizione 2013
dell’Internazionale d’Italia Dragoni – Paul&Shark Trophy.
Sei le regate disputate in condizioni meteorologiche molto varie.
24 marzo – Quando a regatare sono i Dragoni, la “Classe dei Re”, spettacolo ed eleganza sono
assicurati. È stato così anche per l’edizione 2013 dell’International Dragon Cup – Paul&Shark
Trophy, andato in scena da giovedì ad oggi ed organizzato dallo Yacht Club Sanremo, con la
collaborazione di Regione Liguria, la compartecipazione del Circolo Velico Capo Verde e il
sostegno, oltre che del title sponsor Paul&Shark, anche di Cielo Gioielli e Hotel Royal Sanremo.
Sei le prove disputate, nei primi tre giorni della manifestazione, per un calendario che è stato
condizionato da condizioni meteorologiche assai diverse, passando dal sole e dal vento leggero
da Ovest di giovedì (una prova) al cielo velato con 8 nodi di vento da Est di venerdì (due
prove) fino ai 20 nodi di vento da Est del sabato, giornata nella quale le imbarcazioni, anche in
viste del previsto peggioramento del tempo, si sono sfidate tre volte. Un insistente e variabile
vento di tramontana con pioggia abbondante hanno invece indotto il Comitato di Regata ad
annullare il programma della domenica ed anticipare la premiazione. Confermate quindi le
graduatorie definitesi sabato, con sei regate in archivio e uno scarto ammesso.
Ad imporsi nella classifica Overall, in virtù di una continuità di rendimento a livello
altissimo, è stata l’imbarcazione tedesca Billy Boy, timonata dall’olimpionico Vincent Hoesch
insieme con Peter Liebner e il britannico Timmy Tavinor, campione del mondo 2011.
Billy Boy, che si aggiudica lo splendido trofeo realizzato in bronzo dorato dall’orafo sanremese
Alessandro Rossetti, su disegno dei primi del Novecento, ha totalizzato 11 punti, frutto di una
vittoria parziale, tre secondi e un quarto posto; scartata, come peggiore risultato, un’ottava
piazza.
Alle spalle dei vincitori, con 16 punti, l’italiano Little Hook timonato da Giuseppe Duca
(Compagnia della Vela Venezia), con Jean Sebastien Ponce e il sanremese Vittorio Zaoli nel
pozzetto; per loro due secondi, un terzo e un ottavo posto e la conquista del titolo italiano
aggiungendo così un’altra perla al suo già nutrito carnet e completando un filotto di tre allori
tricolori consecutivi.
Terzo, per la Gran Bretagna, Blue Haze (22 punti; 4-6-6-3-Dnf-3), di Ivan Bradbury, con Lars
Hendriksen e Claus Olesen. Solo all’ultima regata Blue Haze, dragone classico costruito nel
1959 dal cantiere Pedersen & Thuensen, ha scalzato dalla terza posizione il tedesco Kite,
rimasto ai piedi del podio per un solo punto. Quinto il finlandese Lisa e sesto l’ucraino Bunker
Queen, su un totale di 27 barche in gara.
Blue Haze ha centrato anche il primo posto nella speciale classifica riservata alle barche
classiche, vincendo il Trofeo Piero Guidi, uno splendido mezzo-scafo di dragone realizzato da
un artigiano genovese.
Nella classifica del Campionato Italiano. conquista un magnifico secondo posto Buriana, altra
barca classica costruita nel 1963 Pedersen & Thuensen, dell’armatore Susanna Guidi (CV Amici
della Vela Cervia) figlia del fondatore dell’Assodragone, con al timone Francesco Spirito ed
equipaggio composto da Francesco Vallicelli e Raffaello Polini.
Terzo gradino del podio italiano per un’altra barca classica, Tergeste di Ludovico Visone (CV
Lazzarulo), costruita nel 1950 a Varazze da Baglietto, con Ferdinando Colaninno alla barra e
Luca Passerini e Mauro Grandone.
“È stata una Dragon Cup di grande spessore qualitativo – ha detto il presidente dello Yacht
Club Sanremo Beppe Zaoli – e nei primi dieci posti della classifica figurano grandi timonieri e
nomi importanti. Siamo soddisfatti per la riuscita della manifestazione, nonostante il tempo
non ci abbia aiutato come di consueto. Adesso, con la chiusura della Dragon Cup, si apre per in
nostro club e per il suo rapporto con la classe dei Dragoni, un lungo cammino che ci porterà,
tra un anno esatto ed attraverso altre importanti tappe, alla disputa del Campionato Europeo
2014, che porterà a Sanremo la bellezza di 80 barche e tutti i migliori velisti di questa
splendida classe”.
Alla Dragon Cup i dragoni classici , costruiti in fasciame prima del 1972, hanno dato una
splendida dimostrazione di come in questa classe, grazie all’accorta gestione e al severo
controllo delle caratteristiche costruttive, la monotipia sia garantita e barche costruite in
fasciame più di 60 anni fa possono competere ad armi pari con le nuove costruzioni in
vetroresina.
ASSEMBLEA DELL’ASSODRAGONE
Si è tenuta il 21 marzo 2013, nei locali dello Yacht Club Sanremo gentilmente messi a
disposizione, l’affollata assemblea annuale ordinaria dell’Associazione Italiana Classe Dragone.
Antonio Viretti è stato confermato Presidente e l’assemblea tutta si è auspicata che Gianni
Murzi riprenda la carica di segretario, che aveva dovuto lasciare per motivi di lavoro.
Viene confermata la scelta di svolgere il Campionato italiano 2014 a Sanremo subito prima del
Campionato Europeo, mentre per il 2015 viene accolto l’invito del CN Versilia a svolgerlo a
Viareggio.
Campionato Europeo 2014 e Gold Cup 2017
I presenti hanno potuto constatare l’avanzamento dei preparativi da parte dello YC Sanremo
per ospitare il Campionato Europeo 2014, che verrà preceduto da una serie di regate di
avvicinamento nel Ponente ligure.
Si inizia il 23 e 24 novembre a Imperia con il Trofeo Memorial Ernesto Quaranta, per
proseguire il 18 e 19 gennaio 2014 ad Andora con la Regata del Pesto, il 15-16 febbraio a
Sanremo con il Trofeo Città di Sanremo e dal 21 al 23 marzo con il Campionato Italiano open
immediatamente seguito dal Campionato Europeo dal 24 al 29 marzo 2014 dove sono attesi
almeno 80 dragoni.
E’ stata confermata la candidatura dell’Italia ad ospitare la prestigiosa Gold Cup nel 2017 o sul
Lago di Garda o a Napoli.
NATIONAL RANKING LIST
Dopo il Campionato Italiano la Ranking List italiana della classe Dragone vede in testa
Giuseppe Duca, che totalizza 360 punti in sole due regate su quattro, seguito da Matteo Morelli
(340 punti), timoniere di Little Diva, e da Francesco Spirito (227 punti), timoniere di Buriana.
Ranking list
I PROSSIMI APPUNTAMENTI INTERNAZIONALI IN ITALIA
. 18-19 maggio a Viareggio, Trofeo Federigo Landucci – City of Viareggio Cup organizzato
dal CN Versilia
. 1-2 giugno a Portocivitanova, Coppa dei Soci Fondatori organizzata dal CV
Portocivitanova
. 21-23 giugno a Napoli, Regate Internazionali di Napoli organizzate dal Comitato Circoli
Velici Napoletani
. 27-30 giugno a Napoli, Coppa d’Oro Edoardo Pepe, organizzata per i soli dragoni classici
da RYC Canottieri Savoia
DRAGON GOLD CUP 2012