Home Altri sport Motori E’ stata una grande domenica quella appena trascorsa per la scuderia NEBROSPORT

E’ stata una grande domenica quella appena trascorsa per la scuderia NEBROSPORT

10
0

Fine settimana all’insegna dei colori della NEBROSPORT, quello appena trascorso, sulle strade messinesi, per la 9° edizione del Ronde dei Peloritani, è andata in scena domenica 27 ottobre 2013.

Gli equipaggi portabandiera della compagine santangiolese si sono infatti resi protagonisti di una gara straordinaria, contribuendo ad un risultato complessivo di significativo effetto: con ben due vittorie di classe ed un quarto di classe.

Nuova ottima prestazione di Domenico Previte e Salvatore Scibilia che, a bordo della Rover Mg, si sono aggiudicati la classe A5: dopo aver lottato sulle prime due prove sul filo dei secondi per il primato di classe, sulla terza speciale l’equipaggio Bianco azzuro è riuscito a conquistare la leadership di classe A5, risultato che hanno conservato anche dopo la prova conclusiva, posizionandosi al 35° posto della classifica finale assoluta.

Bella e positiva gara di casa per il pilota messinese Natale Anterini, in coppia con il figlio Simone sulla piccola citroen saxo, portata al traguardo in 38° posizione assoluta e al primo posto nella classe N2. Un podio che all’arrivo ha emozionato come mai Anterini, protagonista della scena rallistica da oltre trent’anni con lo stesso entusiasmo e passione delle prime gare.

La gara è partita subito in salita per Antonio Monastra in coppia con l’ amico Roberto Adriano, ma dopo pochi chilometri dal via della prima prova speciale, si è staccato il beveraggio del cambio. L’equipaggio Bianco azzuro è riuscito comunque a raggiungere il fine prova ma con un tempo altissimo, che purtroppo li ha relegati nelle retrovie della classifica. Raggiunto il parco assistenza, la vettura è stata rimessa a posto, permettendo all’equipaggio della Nebrosport di continuare la gara; grazie a tre buoni passaggi sulla prova dei “Peloritani” in cui il pilota umbertino è riuscito sempre a migliorare il proprio crono, l’equipaggio è risalito in classifica, giungendo al 40° posto assoluto e al 4° posto di classe FA5.