Home Calcio Focus Genoa/Samp - Professionisti El Shaarawy (doppietta) e Boateng stendono in rimonta il Catania

El Shaarawy (doppietta) e Boateng stendono in rimonta il Catania

8
0

Non bene il Milan del primo tempo nel quale gli attaccanti non hanno combinato molto. Dopo la rete di Legrottaglie, giunta dopo undici minuti di testa a superare nello stacco Acerbi, non ha creato nulla per cercare di pervenire al pareggio. Centrocampisti che hanno sbagliato molto nei passaggi e davanti mentre El Shaarawy ha fatto quel che ha potuto, negativa la prestazione di un Robinho praticamente mai in partita e che spesso ha girato a vuoto in avanti. Nel complesso comunque è stata una prima parte di gara bruttina che solo un calcio da fermo avrebbe potuto sbloccare e così è stato.

Non ci sono cambi nella ripresa e la prima emozione la regala dopo tre minuti Barrientos quando scalciando a centrocampo Nocerino subisce il secondo giallo e quindi l’espulsione. Catania dunque in dieci praticamente per tutto il secondo tempo. Milan quindi che può premere. E arriva al pareggio al 8′. Segna El Shaarawy dopo un tocco di Robinho. Ma il gol era da annullare per un netto fuorigioco. Il centravanti un attimo dopo viene ammonito per simulazione. Perde la tramontana la squadra di casa e ne approfitta la formazione di Allegri con Boateng che al 12′, con un gran calcio dal limite dell’area, manda il pallone alle spalle di Andujar, 2 a 1. Va quindi fuori un claudicante Montolivo, al suo posto Emanuelson. Al 23′ il Milan potrebbe triplicare ma El Sharaawy sbaglia dinanzi a Andujar, palla deviata dal portiere con il piede. Vanno dentro nei rossazzurri Paglialunga (argentino, all’esordio in campionato), Bellusci e Dukara per Salifu, Almiron e Bergessio. Al 35′ il Milan potrebbe chiudere la sfida ma il contropiede portato avanti da tre rossoneri si chiude sciaguratamente con un tiro sopra la traversa di Robinho, solo dinanzi al portiere avversario. Ammonito quindi Bellusci per gioco scorretto. Palo di Emanuleson dalla breve distanza prima del rosso diretto a Boateng per un fallaccio su un avversario. Ma El Shaarawy decide di chiudere la gara con un super gol dal limite dell’area dopo un tocco di Constant. Ambrosini sostituisce Robinho e l’arbitro al 51esimo manda tutti sotto la doccia. Milan vittorioso che sale ancora in classifica.