Home Altri sport Golf EUROTOUR: IN SVEZIA STENSON LEADER CON PEPPERELL, FRENA E. MOLINARI (32°)

EUROTOUR: IN SVEZIA STENSON LEADER CON PEPPERELL, FRENA E. MOLINARI (32°)

12
0

Lo svedese Henrik Stenson ha realizzato un 64 (-8), miglior score di giornata, e ha raggiunto in vetta alla classifica con 203 colpi (69 70 64, -13) l’inglese Eddie Pepperell (203 – 66 72 65), anche lui ad alti livelli con un 65 (-7), nel Nordea Masters (European Tour) che si sta disputando sul tracciato del PGA Sweden National (par 72), a Malmoe in Svezia.

Ha perso terreno Edoardo Molinari, da decimo a 32° con 213 (71 69 73, -3), e ne hanno guadagnato un poco Matteo Manassero, da 43° a 38° con 214 (74 70 70, -2), e Andrea Pavan, da 62° a 54° con 216 (74 71 71, par).
Al terzo posto con 204 (-12) lo scozzese Stephen Gallacher e lo spagnolo Alvaro Quiros e al quinto con 205 (-11) il francese Victor Dubuisson, che era un vetta insieme a Pepperell e a Quiros dopo due turni. Al sesto con 206 (-10) il gallese Bradley Dredge e al settimo con 207 (-9) il francese Romain Wattel, l’iberico Rafael Cabrera Bello e il thailandese Thongchai Jaidee. Fuori gioco nella corsa al titolo il danese Thomas Bjorn, 12° con 209 (-7), e il finlandese Mikko Ilonen, 25° con 212 (-4), campione uscente. Gara da dimenticare per lo spagnolo Miguel Angel Jimenez, 67° con 217 (+1).
Stenson con un successo manterrebbe la seconda posizione nel world ranking respingendo un eventuale attacco di Bubba Watson, di Matt Kuchar, del nordirlandese Rory McIlroy e dell’australiano Jason Day, tutti impegnati nel Memorial Tournament in America e potenzialmente in grado di divenire numero 2 con una vittoria, qualora la fallisse lo svedese. Non corre rischi invece la leadership dell’australiano Adam Scott.
Pepperell ha operato un tonico giro, come detto, in 65 con otto birdie e un bogey, ma Stenson ha siglato un colpo in meno con un eagle, sette birdie e un bogey. Edoardo Molinari è sceso di un colpo sotto par con un birdie sulle prime nove buche, poi nel rientro sono arrivati due bogey per il 73 (+1). Per Manassero 70 (-2) colpi con quattro birdie e due bogey, esattamente come nel giro precedente, e 71 (-1) per Pavan, con due birdie in uscita e un bogey nel ritorno. Non hanno superato il taglio, caduto a 145 (+1), Francesco Molinari, 101° con 148 (78 70, +4), e Marco Crespi, 136° con 153 (74 79, +9). Il montepremi è di 1.500.000 euro (E 250.000 al vincitore).
Il torneo su Sky – Il giro finale del Nordea Masters sarà teletrasmesso della TV satellitare Sky, in diretta e in esclusiva, con collegamento domani, domenica 1 giugno, dalle ore 13 alle ore 17,30 (Sky Sport 3 e 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.

CHALLENGE TOUR: TADINI NONO E RAVANO 13° NELLA REPUBBLICA CECA – Lo svedese Pontus Widegren (203 – 70 67 66, -13) e l’inglese Chris Lloyd (203 – 68 66 69) hanno raggiunto l’altro inglese Daniel Gaunt (203 – 64 69 70) in vetta alla graduatoria del D+D Real Czech Challenge, gara del Challenge Tour che si conclude sul percorso del Golf & Spa Kunetická Hora (par 72), a Drítec nella Repubblica Ceca.
Ha guadagnato due posizioni Alessandro Tadini, nono con 207 (72 67 68, -9), che potrà inserirsi nella corsa al titolo, così come Nicolò Ravano, sia pure con qualche chance in meno, balzato dal 39° al 13° posto con 208 (70 72 66, -8). Difficile invece un recupero di Lorenzo Gagli, 17° con 209 (73 66 70, -7), mentre avranno l’obiettivo di migliorarsi Niccolò Quintarelli, 23° con 210 (70 70 70, -6), e Matteo Delpodio, 64° con 217 (74 69 74, +1).
Il trio di testa è seguito con 204 (-12) dall’inglese Ross McGowan, con 205 (-11) dal finlandese Peter Erofejeff e dal francese Thomas Linard e con 206 (-10) dal danese Jeff Winther e dal transalpino Edouard España.
Andatura alta di Widegren con un 66 (-6) dovuto a un eagle, cinque birdie e un bogey e parziale di 69 (-3) per Lloyd, con cinque birdie e due bogey, e di 70 (-2) per Gaunt con tre birdie e un bogey. Percorso netto per Tadini con quattro birdie per il 68 (-4) e per Ravano con un eagle e quattro birdie per il 66. Nessun bogey anche per Quintarelli, che ha realizzato il terzo 70 consecutivo con due birdie, e stesso score per Gagli con quattro birdie e due bogey. Sono stati 74 (+2) i colpi di Delpodio con due birdie e quattro bogey. Out al taglio, caduto a 144 (par), Domenico Geminiani, 133° con 152 (79 73, +8), Federico Colombo, 143° con 155 (76 79, +11), e Andrea Perrino, 152° con 164 (86 78, +20). Il montepremi è di 165.000 euro dei quali 26.400 euro spetteranno al vincitore

LET ACCESS: IN SPAGNA VINCE MIA PICCIO, SECONDA VALVASSORI, SESTA BERTINI – Vittoria Valvassori ha offerto un’ottima prestazione classificandosi al secondo posto con 203 colpi (70 66 67, -7) nell’OCA Augas Santas International Ladies Open, torneo del LET Access, svoltosi sul tracciato dell’Augas Santas Balneario & Golf Resort (par 70), a Lugo in Spagna, dove ha ottenuto il primo successo nel circuito la filippina Mia Piccio (202 – 65 68 69, -8) con un solo colpo di vantaggio sull’azzurra. Da sottolineare la prova di Elisabetta Bertini, sesta con 210 (70 70 70, par), e a premio anche Martina Migliori, 28ª con 226 (71 73 82, +16).
Sono terminate al terzo posto con 206 (-4) la spagnola Tania Elosegui, che esercita la sua attività nel Ladies European Tour, e la svedese Lina Bloqvist, leader dopo due giri e messa fuori gioco da un 76 (+6), al settimo con 211 (+1) l’inglese Rachel Goodall e la francese Marion Duvernay.
La Piccio, 23 anni, professionista da agosto 2013, ha ottenuto una ‘carta’ categoria 9b per il LET con il 32° posto nella Qualifying School, ed è andata a segno al terzo torneo disputato nel secondo circuito femminile europeo affrontato con lo spirito di acquisire esperienza. Partita per il giro finale con tre colpi di ritardo dalla Bloqvist, la Piccio ha segnato due birdie e un bogey nelle prime nove buche, poi è andata avanti in par, chiudendo con un parziale vincente di 69 (-1) mentre la svedese si ingarbugliava tra i bogey (cinque, insieme a un doppio bogey e a un birdie). Nel frattempo la Valvassori recuperava due dei tre colpi di ritardo dalla filippina con cinque birdie e due bogey in 16 buche, ma nelle ultime due non riusciva a trovare il sesto birdie utile per il playoff, fermandosi a 67 (-3) colpi. Sono uscite al taglio, caduto a 146 (+6), Alessandra Averna, 30ª con 147 (74 73, +7), Stefania Avanzo, 48ª con 151 (73 78, +11). Anna Rossi, 51ª con 152 (74 78, +12), e Chiara Brizzolari, 70ª con 159 (77 82, +19). La vincitrice ha ricevuto un assegno di 5.659 euro su un montepremi di 35.000 euro.