Home Altri sport Golf EUROTOUR: NEL DUNHILL CHAMPIONSHIP SCHWARTZEL SOLITARIO, 46° PAVAN

EUROTOUR: NEL DUNHILL CHAMPIONSHIP SCHWARTZEL SOLITARIO, 46° PAVAN

11
0

Charl Schwartzel, campione uscente, è rimasto da solo al comando con 203 colpi (68 68 67, -13) nell’Alfred Dunhill Championship, secondo torneo nel calendario dell’European Tour 2014, anche questo in Sudafrica come il primo e organizzato ancora insieme al Sunshine Tour, che si conclude sul tracciato del Leopard Creek CC (par 72), a Malelane.

L’unico italiano rimasto in gara, Andrea Pavan, è al 46° posto con 217 (72 71 74, +1).
Schwartzel, 29enne di Johannesburg con otto titoli in carriera comprensivi di un major (Masters 2011), ha due colpi di vantaggio sull’inglese Richard Finch (205, -11) e tre sul francese Victor Riu (206, -10). In quarta posizione con 207 (-9) il transalpino Romain Wattel, in quinta con 208 (-8) il danese Soren Hansen, in sesta con 209 (-7) il sudafricano Hennie Otto, vincitore di un Open d’Italia (2008), e l’inglese Ross Fisher.
Sarà la seconda settimana di fila che Schwartzel inizierà al comando il giro conclusivo, ma nel South African Open venne superato da Morten Orum Madsen, che questa volta non potrà ostacolarlo. Infatti i due erano in vetta alla pari dopo due turni, però il danese è finito al 34° posto con 215 (-1) dopo un rovinoso 79 (-7).
Il leader è andato spedito con cinque birdie per il 67 (-5) di giornata e non ha segnato bogey nelle ultime 44 buche giocate in cui ha realizzato complessivamente undici birdie. Pavan ha girato in 74 (+2), score più alto nei tre turni, con due birdie e quattro bogey.
Sono usciti al taglio, caduto a 144 (par), Marco Crespi, 89° con 147 (72 75, +3), Edoardo Molinari, 133° con 152 (73 79, +7), e Francesco Laporta, 140° con 154 (78 76, +10), che era entrato nel field con il secondo posto nella prequalifica.
Il torneo su Sky – La giornata finale dell’Alfred Dunhill Championship sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2 HD, con collegamento domani, domenica 1 dicembre, dalle ore 11,30 alle ore 15,30. Replica dalle ore 19 su Sky Sport 2 e 2 HD. Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.

LET: L’INDIAN OPEN ALLA THAILANDESE SUWANNAPURA, 61ª SOPHIE SANDOLO – Sophie Sandolo si è classificata 61ª con 231 colpi (74 78 79, +15), nell’Hero Women´s Indian Open, penultimo torneo stagionale del Ladies European Tour svoltosi sul percorso del Delhi Golf Club (par 72), a Nuova Delhi in India. Dopo due giri è uscita al taglio per un colpo l’altra italiana in campo, Margherita Rigon, 68ª con 154 (75 79, +10).
Ha vinto con 208 colpi (66 74 68, -8) la thailandese Thidapa Suwannapura, ventuno anni e professionista dalla scorsa stagione disputata sul Symetra Tour dove si è conquistata il passaggio sul LPGA Tour con una vittoria e il quarto posto nell’ordine di merito. Nel tour maggiore ha concluso un torneo tra le top ten e con una serie di piazzamenti a metà graduatoria ha mantenuto la ‘carta’.
La Suwannapura ha distaccato di tre colpi la francese Valentine Derrey (211, -5) e di quattro la connazionale Saraporn Chamchoi e l’inglese Hannah Burke (212, -4). Al quinto posto con 213 (-3) la statunitense Beth Allen, l’inglese Charley Hull e la dilettante indiana Gauri Monga, all’ottavo con 215 (-1) la coreana Ye Na Chung e la finlandese Elina Nummenpaa, al 14° con 218 (+2) la francese Gwladys Nocera.
La vincitrice, che ha ricevuto un assegno di 33.113 euro su un montepremi di 230.415 euro, si è espressa con un 68 (-4) nato da quattro bridie, senza bogey. Per la Sandolo 79 (+7) colpi con un birdie e otto bogey.

LET ACCESS: ELISABETTA BERTINI TERMINA DECIMA NEL MINEKS CLASSIC. LA SPAGNOLA MIREIA PRAT PRIMA NELL’ORDINE DI MERITO – La belga Chloe Leurquin si è imposta con 219 colpi (76 71 72, par) nel Mineks Ladies Classic, gara che sul percorso del National Golf Club (par 73), a Belek in Turchia, ha chiuso il LET Access, secondo circuito femminile europeo. Ha ottenuto un buon decimo posto Elisabetta Bertini (227 – 72 80 75, +8), che in tal modo si è assicurata la possibilità di disputare la finale della Qualifying School senza passare dalle prequalifiche, essendo terminata dodicesima nell’ordine di merito (E 11.666). Infatti alle prime cinque è stata assegnata una ‘carta’ per il circuito maggiore del 2014, mentre le altre terminate entro la 20ª piazza seguiranno la Bertini.
La vincitrice, che con il successo si è guadagnata la promozione nel tour maggiore e che ha raccolto 4.834 euro su un montepremi di 30.000 euro, ha superato con un birdie alla prima buca di spareggio la spagnola Mireia Prat (219 – 74 72 73) con la quale aveva concluso alla pari le 54 buche regolamentari. Al terzo posto con 221 (+3) la norvegese Caroline Martens e la danese Julie Tvede, leader dopo due turni e affossata da un 79 (+6), al quinto con 222 (+3) la svedese Louise Larsson.
La Prat è stata l’autentica mattatrice della stagione in cui ha colto due successi e la leadership nell’ordine di merito (E 34.313) con largo margine sulla connazionale Patricia Sanz Barrio (E 23.786). Nel LET anche la danese Nicole Broch Larsen, terza con E 17.724, la Leurquin, quarta con E 17.494, e la svizzera Fabienne In-Albon con E 14.106. Al 27° posto Vittoria Valvassori (E 6.973), al 41° Anna Rossi (E 4.869), al 60° Alessandra Averna (E 3.231), al 64° Laura Sedda (E 2.572), al 137° Chiara Brizzolari (E 420).