Home Altri sport Ciclismo FCI Valle d’Aosta | Granfondo: Falzarano e Cappiello firmano il successo della...

FCI Valle d’Aosta | Granfondo: Falzarano e Cappiello firmano il successo della Cervino Cycling

10
0

Buona la prima.

La neo granfondo Cervino Cycling Marathon ha portato in Valle d’Aosta e ai piedi del Cervino quasi 1000 ciclisti. Dopo la granfondo Saint-Vincent, Mauro Benedetti e lo staff di Sport & Cultura hanno lavorato sodo per allestire questa nuova granfondo, l’ultima della Coppa Piemonte 2013. Due i percorsi disegnati: la granfondo di 144 chilometri e il corto di 92 chilometri.

Nel percorso lungo, successo di Alfonso Falzarano (Team Maggi) all’arrivo in 4.40.24, a precedere Enrico Magazzini (Velo Club Maggi; 4.49.02) e Piergiorgio Camussa (Mania Bike; 4.49.04). In campo femminile vittoria di Olga Cappiello (Cinelli; 5.38.37), con secondo e terzo gradino del podio per Ylenia Altomare (Team Giant; 5.59.57) e Sabrina De Marchi (Team Cinelli; 6.00.28). Miglior valdostano al traguardo Yuri Droz (Cinelli; 4.59.14), a seguire Francesco Antonio Macrì (Cicli Benato; 5.22.32) 33°.

Nella mediofondo, vittoria di Nikita Eskov (Velo Club Maggi; 3.09.45), secondo Davide Aufiero (Alpina Bikecafé; 3.13.00) e terzo Michel Chocol (Free Bike; 3.14.35). Grande prova dei valdostani Alain Seletto (Ezio Borgna; 3.14.59) e Mattia Luboz (Cicli Benato; 3.15.00) giunti a Cervinia in quarta e quinta posizione. Nella gara in rosa, doppietta del Team Cinelli con Raffaella Palombo (3.56.14) e Lorenzina Rosset (3.59.16). Terza Daniela Di Prima (Pedale Godiaschese; 4.00.31).

Dall’Agenzia Play Full: «Non posso che essere soddisfatto – dice Mauro Benedetti – Ho trovato a Cervinia l’ambiente ideale per la manifestazione. L’amministrazione locale, molto aperta agli eventi sportivi di questo livello, è rimasta entusiasta e il percorso è veramente qualcosa di unico. In parecchi hanno disertato la manifestazione per il timore della lunga discesa; abbiamo dimostrato che siamo riusciti a percorrerla in completa sicurezza. Un ringraziamento va all’amministrazione comunale di Valtournanche, a tutte le forze di polizia locale dei comuni attraversati, così come della Polizia Stradale che ci ha scortati per tutti i 144 chilometri. Un ringraziamento anche a tutti i volontari sul percorso, così come a tutto il mio staff con il quale siamo riusciti a mettere in piedi questa bella manifestazione».

Credit photo (da citare): Enrico Cavallini/PlayFull Nikon