Home Eventi Eventi Feltrinelli I Libri e Musica

Feltrinelli I Libri e Musica

22
0

Prossima settimana Lunedì 23 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), Giua e Armando Corsi live presenteranno il loro nuovo album TrE (Egea)  Martedì 24 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), incontro con Giorgio Faletti, in occasione della presentazione del suo ultimo romanzo Tre atti e due tempi (Einaudi).  Mercoledì 25 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), incontro con Carlo Denei, Gaetano Gennai, Luigi Augelli, Davide Tafuni e Tafu&Togna,  in occasione della presentazione di Facce da libro (A&A). Questa sera insieme agli autori intervengono Laura Longoni e Andrea Possa dei Soggetti Smarriti. Giovedì 26 gennaio, alle ore 17, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), incontro con Filippo Timi, in scena al Teatro dell'Archivolto con Favola, incontra il pubblico per parlare del suo lavoro. Assieme a lui Lucia Mascino e Luca Pignanoli, che recitano con lui nello spettacolo.Venerdì 27 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), Eugenio Bennato ci presenta live il suo nuovo album la Questione Meridionale. 

Sabato 28 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), nel quarantesimo anniversario della scomparsa di Dino Buzzati Arnoldo Mondadori Editore e Librerie Feltrinelli ricordano Dino Buzzati con una serie di incontri in tutta Italia. A Genova incontro con il professor Francesco De Nicola e letture di Pietro Fabbri.

 

la Feltrinelli I Libri e Musica

via Ceccardi 16r, Genova – tel. 010 573331

lunedì 23 gennaio – ore 18

GIUA E ARMANDO CORSI DAL VIVO

in occasione della presentazione di

TrE

Lunedì 23 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), Giua e Armando Corsi live presenteranno il loro nuovo album TrE (Egea)

Giua e Armando Corsi sono le due anime di “TrE”, il nuovo progetto discografico che vede la partecipazione di ospiti del calibro di Jaques Morelenbaum, Fausto Mesolella, Mario Arcari, Riccardo Tesi, Marco Fadda e Claudio Taddei, uscito per l’etichetta EGEA il 23 gennaio 2012. “TrE” non è un semplice album: è l’incontro di due generazioni. Due vite che crescono insieme e si raccontano. Due viaggi musicali diversi ma vicini, che ad un certo punto hanno scelto di intrecciarsi.

Quando Giua ancora bambina si è appassionata alla musica grazie al padre, Armando Corsi aveva già alle spalle una carriera segnata da collaborazioni importanti come quelle con Paco De Lucia, Eric Marienthal, Anna Oxa e Ivano Fossati. Proprio in virtù di questa fama, all’età di 17 anni Giua ha deciso che Armando doveva essere il suo maestro di chitarra. Ha avuto così inizio un lungo sodalizio fatto di parole, scambi, confronti, tournée e concerti, grazie ai quali il maestro e l’ormai ex allieva hanno potuto sviluppare un’intesa artistica praticamente perfetta. “TrE” nasce dalla voglia di dare voce e visibilità ad esperienze musicali e di vita comuni.

Il primo disco contiene quindici inediti che hanno i colori del Mediterraneo, del Sudamerica e dell’Africa, pur affondando le radici nella tradizione della scuola cantautorale genovese. Nel secondo, il viaggio di Giua e Corsi continua con sei cover di brani immortali. Alla magia delle chitarre e degli altri strumenti si aggiungono i suoni di una Babele di lingue: dall’italiano allo spagnolo, dal napoletano al ligure. Non c’è dubbio che i protagonisti di questo progetto siano, appunto, tre: Giua, Corsi e la Musica.

La veste in cui “TrE” si manifesta in tutte le sue sfaccettature è quella live. È fin troppo evidente quanto i due artisti, mentre suonano insieme, si divertano un sacco e quanto non pensino un solo istante di tenere per loro questa allegria. Il pubblico, ciò che rende ogni concerto sempre unico ed irripetibile, diventa infatti parte imprescindibile del loro spettacolo.

ARMANDO CORSI

(Genova, 1947)

Quarant’anni di musica che iniziano nelle vecchie osterie di Genova, passano attraverso l’America Latina con le grandi compagnie da crociera e giungono a collaborazioni straordinarie (Paco De Lucia, Eric Marienthal, Anna Oxa, Ivano Fossati, per citarne alcune). Nel 1995 nasce il suo primo progetto da solista, “ITINERARI”, un percorso musicale di ampio respiro fra i suoni e le culture del mondo, dove Corsi si esprime come compositore, arrangiatore, produttore e naturalmente musicista. Il 2002 è l’anno di “DUENDE” in collaborazione con Beppe Quirici ed Elio Rivagli. Pubblica nel 2006 “BUENA SUERTE”, album dal marcato sapore “latino”, che si avvale di ospiti quali Bruno Lauzi, Mario Arcari, Fabio Vernizzi, Marco Fadda. Nel 2008 esce “LA VIA DELL’AMORE”, un “Live” emozionante e travolgente al fianco del grande e indimenticabile musicista e compositore Beppe Quirici. Il 2010 è la volta di “ALMA”, una rivisitazione in chiave personale e originale del Fado, prodotta da Raffaele Abbate.

 

GIUA

(Maria Pierantoni Giua) (Rapallo, 1982)

Cantautrice e pittrice. Avviata dal padre alla passione per la musica, inizia giovanissima la sua carriera di cantautrice. Riceve numerosi riconoscimenti (“Premio Lunezia”, “Festival di Castrocaro”, “Premio Recanati”, “Mantova Musica Festival”). Nel 2008 è finalista al Festival di Sanremo e pubblica il suo primo album “GIUA” per Sony-Bmg, prodotto da Beppe Quirici e Adele Di Palma. Collabora con artisti importanti (Avion Travel, Armando Corsi

-di cui è stata allieva -, Riccardo Tesi, Adriana Calcanhotto, Pippo Pollina, solo per citarne alcuni) e si fa notare come raffinata interprete di F. De André, Bindi, Lauzi, Gaber, De Gregori. Numerose le partecipazioni a festival nazionali e internazionali e le collaborazioni teatrali come autrice delle musiche e interprete in scena. Tra i progetti musicali in studio: “ITALIAN CAFÈ” (Putumayo World Music 2005); “IL DIVERSO SEI TU” raccolta di canzoni di F. De André, diretta e realizzata dal Gnu Quartet; “CAPO VERDE TERRA D’AMORE vol.1”, album dedicato a Cesaria Evora (Sony-Bmg 2009); “LA LEVA CANTAUTORALE DEGLI ANNI ZERO”, raccolta prodotta dal Premio Tenco (Ala Bianca-Warner 2010). Parallelamente, Giua conduce una personale ricerca nell’ambito delle arti visive. È attiva dal 2005 con mostre collettive e personali a cura dell’Archivio internazionale d’arte contemporanea Ellequadrodocumenti nei format ARTOUR-O il MUST e il MISA pensati e realizzati dall’architetto Tiziana Leopizzi.

 

 

la Feltrinelli I Libri e Musica

via Ceccardi 16r, Genova – tel. 010 573331

martedì 24 gennaio – ore 18

incontro con

GIORGIO FALETTI

in occasione della presentazione del suo ultimo romanzo

TRE ATTI E DUE TEMPI

Martedì 24 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), incontro con Giorgio Faletti, in occasione della presentazione del suo ultimo romanzo Tre atti e due tempi (Einaudi).

«Io mi chiamo Silvano ma la provincia è sempre pronta a trovare un soprannome. E da Silvano a Silver la strada è breve». Con la sua voce dimessa e magnetica, sottolineata da una nota sulfurea e intrisa di umorismo amaro, il protagonista ci porta dentro una storia che, lette le prime righe, non riusciamo piú ad abbandonare. Con Tre atti e due tempi Giorgio Faletti ci consegna un romanzo perfetto come una partitura musicale e teso come un thriller, che toglie il fiato con il susseguirsi dei colpi di scena mentre ad ogni pagina i personaggi acquistano umanità e verità. Un romanzo che stringe in unità fili diversi: la corruzione del calcio e della società, la mancanza di futuro per chi è giovane, la responsabilità individuale, la qualità dell’amore e dei sentimenti in ogni momento della vita, il conflitto tra genitori e figli. E intanto, davanti ai nostri occhi, si disegnano i tratti affaticati e sorridenti di un personaggio indimenticabile. Silver, l’antieroe in cui tutti ci riconosciamo e di cui tutti abbiamo bisogno.

 

la Feltrinelli I Libri e Musica

via Ceccardi 16r, Genova – tel. 010 573331

mercoledì 25 gennaio – ore 18

incontro con

CARLO DENEI e gli autori di

FACCE DA LIBRO (A&A)

Mercoledì 25 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), incontro con Carlo Denei, Gaetano Gennai, Luigi Augelli, Davide Tafuni e Tafu&Togna, in occasione della presentazione di Facce da libro (A&A). Questa sera insieme agli autori intervengono Laura Longoni e Andrea Possa dei Soggetti Smarriti.

Facce da libro (A&A Edizioni) è una raccolta di racconti di alcuni dei più noti cabarettisti e autori televisivi: da Carlo Denei a Gaetano Gennai, da Luigi Augelli a Davide Tafuni e Tofu&Togna, un excursus comico su tutto ciò che vorresti dire sulle donne, ma che loro non ti permettono e tanto altro.

I luoghi comuni. I segreti per conquistare una donna e tanto altro. Un capitolo è dedicato al razzismo, ovviamente in chiave comica. Si passa dal cabarettista e autore di Striscia La Notizia Carlo Denei che in Come se fosse Amore parla dell’Amore e ironizza sulle sue disgrazie amorose a Gaetano Gennai (autore televisivo, attore comico e cabarettista), che nel racconto: Razzista io? affronta il tema del razzismo, ironizzando e sdrammatizzando su quello che rappresenta uno dei problemi che piaga intere nazioni; Kazzate, in cui si diverte a immaginare situazioni quotidiane divertenti, prendendo spunto da cose che realmente sono successe, a lui e a chi conosce. Ne La donna non ha peli sulla lingua, la donna viene vista come alterego, ma anche come “aguzzina” nei confronti dell’uomo. Luigi Augelli nel suo racconto dal titolo Chi ha detto che è brutta la convivenza? Io sono proprio felice!!!, racconta della donna come perno della famiglia. E ancora Davide Tafuni (comico, disegnatore di cartoni animati) e Tafu&Togna con Fumare non è salutare!

 

 

la Feltrinelli I Libri e Musica

via Ceccardi 16r, Genova – tel. 010 573331

giovedì 26 gennaio ore 17

incontro con

FILIPPO TIMI

Giovedì 26 gennaio, alle ore 17, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), incontro con Filippo Timi, in scena al Teatro dell'Archivolto con Favola, incontra il pubblico per parlare del suo lavoro. Assieme a lui Lucia Mascino e Luca Pignanoli, che recitano con lui nello spettacolo. Ingresso libero.

Attore tra i più interessanti della nuova generazione italiana, capace di affermarsi sia in teatro che al cinema, Filippo Timi è nato a Perugia nel 1974. La sua carriera è iniziata con il teatro di ricerca, passando da Pontedera Teatro e lavorando a lungo con Giorgio Barberio Corsetti. A teatro è stato Orfeo, Danton, Percival, Odino, Satana, Woyzeck, Amleto. Al cinema è stato il protagonista di film come “Vincere” di Bellocchio o “Come dio comanda” di Salvatores. Recentemente l'abbiamo visto nel film di Cristina Comencini "Quando la notte" a fianco di Claudia Pandolfi e in "Ruggine" di Daniele Gaglianone.

Ha riscosso grande successo nell’ultima stagione teatrale con lo spettacolo “Il popolo non ha il pane? Diamogli le brioche!”. Eclettico e dirompente, Timi è anche scrittore. Ha pubblicato "Tutt'al più muoio" (scritto a due mani assieme a Edoardo Albinati, Fandango, 2006), "E lasciamole cadere queste stelle" (Fandango, 2007), "Peggio che diventare famoso" (Garzanti, 2008).

mercoledì 25 giovedì 26 gennaio 2012

sala Gustavo Modena

Teatro Franco Parenti

Favola. C’era una volta una bambina, e dico c’era perché ora non c’è più.

di e con Filippo Timi

e con Lucia Mascino e Luca Pignagnoli

produzione Teatro Franco Parenti

Uno spettacolo in cui niente è ciò che sembra, con un dirompente Filippo Timi en travesti.

Una commedia nera ambientata negli anni ’50 in un tipico interno americano, tra rimandi a Hitchcock, canzoni di Doris Day, Nat King Cole e un albero di Natale perennemente sullo sfondo. Protagoniste due amiche di infanzia, Mrs Emerald e Mrs Fairytale, casalinghe disperate, prigioniere di un mondo dorato posticcio, che sin dall’inizio rivela più di una crepa. Ma un turbinio di eventi paradossali farà ben presto precipitare le loro vite apparentemente perfette verso l’inimmaginabile.

Nessuna Favola è mai perfetta come sembra, per quanto imbalsamata tu possa resistere dietro la bugia di un sorriso, la vita, carnosa, brutale, spietata, una notte magica di Natale busserà alla tua porta, e nulla sarà mai più come prima…

Scherzando ma non troppo, svelando incubi e angosce che si insinuano nel "sogno americano", Timi gioca coi clichè, mette insieme una sorta di artificioso collage di citazioni che variano dai B-movie fantascientifici agli spot pubblicitari d'epoca a battute di impronta inopinatamente bergmaniana (…). Il suo merito è di evocare sensazioni forti, senza mai cedere alla tentazione di diventare accattivante”. (Renato Palazzi, 25/3/11, Delteatro.it)

 

la Feltrinelli I Libri e Musica

via Ceccardi 16r, Genova – tel. 010 573331

venerdì 27 gennaio – ore 18

EUGENIO BENNATO LIVE

Venerdì 27 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), Eugenio Bennato ci presenta live il suo nuovo album la Questione Meridionale.

Dopo 150 anni dalla tanto celebrata Unità, conflitti e dibattiti restano aperti. Fino a farsi musica. Eugenio Bennato, straordinario cantautore della scena etno-folk, ci racconta la sua Questione meridionale. Un progetto discografico importante, un percorso di undici tracce in cui il tema si allarga oltre il tempo e lo spazio, abbracciando i migranti di sempre, i manifestanti delle rivolte arabe, i disperati di ogni epoca in cerca di fortuna, chi subisce la guerra e chi lotta per la pace. Vecchi e nuovi Risorgimenti per un album ricco di passione.

 

la Feltrinelli I Libri e Musica

via Ceccardi 16r, Genova – tel. 010 573331

sabato 28 gennaio – ore 18

incontro per il quarantesimo anniversario della scomparsa di

di DINO BUZZATI

sabato 28 gennaio, alle ore 18, presso la Feltrinelli Libri e Musica di Genova (via Ceccardi 16r), nel quarantesimo anniversario della scomparsa di Dino Buzzati Arnoldo Mondadori Editore e Librerie Feltrinelli ricordano Dino Buzzati con una serie di incontri in tutta Italia. A Genova incontro con il professor Francesco De Nicola e letture di Pietro Fabbri.

L’occasione è il ritorno per gli Oscar Mondadori di I miracoli di Val Morel.

Critici, scrittori, testimoni ci racconteranno il loro Buzzati, anche a partire dalle immagini del sorprendente e inquietante I miracoli di Val Morel, un libro misterioso, mai più ristampato dopo la prima, piccola, tiratura del 1971 e per l’occasione riproposto negli oscar Mondadori. Gli ingenui ex-voto dipinti e raccontati da Buzzati si rivelano incubi degni di Magritte e del Max Ernst più perfido.