Home Altri sport Ginnastica Gymnaestrada, Trofeo Elisabetta Mastrostefano

Gymnaestrada, Trofeo Elisabetta Mastrostefano

14
0

Il Palasport varazzino ha ospitato la Fase regionale  

L’A.S.D. “Ginnastica Arenzano” in collaborazione con l’A.S.D. “P.G.S. Primavera, Varazze” ha organizzato la fase regionale di “Gymnaestrada, Trofeo Elisabetta Mastrostefano”, che si è svolta domenica mattina 27 maggio, presso il Palazzetto dello Sport di Varazze.

Il Trofeo se l’è aggiudicato il G.S.D. Regina Margherita Prà, seguita in classifica GP da S.G. Andrea Doria, A.S.D. Ginnastica Arenzano, A.S.D. Ginnastica Riviera dei Fiori e per PG A.S.D. L’Etoile di Sarzana. I criteri di valutazione adottati dalla Giuria presieduta da Luca Zebolino, hanno tenuto conto delle seguenti voci alle quali ad ognuno di loro sono stati attribuiti voti numerici da 1 a 5: numero partecipanti, costumi, attrezzi, utilizzo spazio, coreografia, lavoro in sincronia musicale, originalità, intrattenimento, esecuzione tecnica.

Ci avevano detto che “Fantasia, inventiva, abilità nelle coreografie avrebbero stupito anche coloro che non hanno mai partecipato a quello che viene considerato da tutti un bello spettacolo”. E, in effetti, la competizione inserita nel calendario della F.I.G., settore Ginnastica per tutti, valida per le selezioni regionali (i vincitori parteciperanno alle finali nazionali di Pesaro, che si terranno a fine giugno, per poi accedere alla fase europea e al mondiale del 2015), è stata all’altezza delle aspettative con applausi a scena aperta e un tifo normalmente riservato al altre attività sportive.

Suddivisi nelle varie categorie e gruppi (under 17, over 17 e gruppi di età mista) e per numero di partecipanti (i piccoli gruppi coinvolgono fino a 20 ginnasti, i grandi invece squadre con 21 o più ginnasti), erano circa duecento i partecipanti a quella che viene considerata a metà fra una gara e una festa, la “Gymnaestrada”, che fu creata da Johannes Heinrich François Sommer nel 1953.

Nei regolamenti federali – hanno dichiarato i responsabili dell’A.S.D. Ginnastica Arenzano – fa parte della ginnastica per tutti, proponendosi, come negli ideali di uno dei primissimi ideatori della Federazione Internazionale Ginnastica, il belga Nicolas Cuperus, lo scopo di riunire in amicizia persone di varie, età, abilità e retroterra culturale per mezzo della ginnastica. La definizione tratta dai regolamenti federali della FIG prevede “dimostrazioni collettive su uno spazio operativo di 20 x 20 m e tema tecnico libero eseguite a corpo libero e/o ai grandi e piccoli attrezzi o con attrezzi occasionali, con accompagnamento musicale libero”.

Uno spettacolo molto bello – ha dichiarato l’Assessore allo Sport Angelo Patanè, intervenuto per la premiazione dei vincitori e per la consegna di una medaglia a ricordo dell’evento a tutti gli atleti partecipanti – che, grazie all’impianto sportivo varazzino ormai collaudato ad ospitare eventi di grande respiro, si è potuto svolgere nella nostra città”.