Home Altri sport Danza HOFESH SHECHTER COMPANY – sconto speciale!

HOFESH SHECHTER COMPANY – sconto speciale!

9
0

Il 5 e 6 aprile 2013 alle ore 21.00
Hofesh Shechter Company che presenta Political Mother
in esclusiva italiana per la Stagione 2012-13.

Coreografia – e musica metal, con band dal vivo – sono entrambe create da Hofesh Shechter, uno dei nomi di punta della nuova coreografia inglese.
Political Mother, del 2010, visto in Italia solo a Roma, è il primo lavoro a serata intera del trentasettenne coreografo che da una decina d’anni ha base a Londra, dopo la formazione in Israele con Ohad Naharin alla Batsheva Dance Company.
E’ Artista Associato del Sadler’s Wells Theatre, una vera “centrale” della danza londinese e inglese.

Teatro Ristori - Political Mother
POLITICAL MOTHER
Guarda il video-Trailer

Shechter spiega:
“Ci sono 5 batteristi sul palcoscenico – e c’è un politico – che urla, urla, urla al pubblico. Ma non capiamo cosa stia dicendo… Sul palco c’è anche una rock band metal – cinque chitarre – e naturalmente dieci danzatori, una specie di gruppo infelice di persone di cui si rivela la condizione toccante – a volte fanno festa, sconsideratamente.”
In questa coreografia deflagra l’immaginario politico e umano di Shechter, con una concentrazione di immagini forti, interrogandosi sulle sregolatezze del nostro mondo. Il gruppo, sicuramente più dell’individuo, mette in gioco la sua sopravvivenza in un universo ansiogeno dei più emozionanti. E questo, con la carica bruciante della danza e la potenza eversiva della musica metal.

La Compagnia nel 2012 è stata spesso in tour, iniziando dal Barbican di Londra, poi al Festival di Berlino, a New York (al celebre Festival della Brooklyn Academy of Music), e in Inghilterra, Francia, Nuova Zelanda, Taiwan, Corea del Sud, Serbia, Canada, Stati Uniti, Qatar. In quest’anno 2013 hanno toccato Barcellona, Francia, Austria, Irlanda del Nord, Svizzera, Brasile (Sao Paulo e Rio de Janeiro) per ritornare, dopo Verona, al Sadler’s Wells di Londra.

“Questo è un pezzo arrabbiato, lanciato come un ruggito di ribellione in faccia alle forze malvage onnipotenti. E’ viscerale, doloroso e molto, molto emozionante”.
( D. Craine, The Times, Maggio 2010 )

Shechter si è rivelato nel 2004, ventinovenne, quando il suo lavoro Cult ha vinto a Londra l’Audience Choice Award al Place Prize – l’equivalente inglese per la danza del celebre Turner Prize per l’arte visiva. Da allora, sono seguiti altri riconoscimenti e nominations, è stata fondata la Compagnia, sono arrivate le tournée in Inghilterra e all’estero e le commissioni di nuovi lavori da parte di teatri e festival importanti.