Home Altro Scacchi-Dama-Othello Hou Yifan presto a Genova

Hou Yifan presto a Genova

13
0

 

La diciannovenne campionessa del Mondo di scacchi

 

 

La campionessa del mondo Hou Yifan sarà a Genova il 5 febbraio! E il Circolo Centurini, grazie ai fruttuosi contatti intercorsi tra il prof. Berni e il fiorentino Lorenzo Barsi, benemerito organizzatore del viaggio in Italia, che avverrà in forma privata e a scopi turistici, ha pensato di fare una bella sorpresa agli scacchisti genovesi, dando loro la possibilità di incontrare e conoscere la campionessa cinese!

Successivamente a Firenze sabato 8 e domenica 9, presso l’associazione culturale “Il Delta della Luna”, si svolgerà un incontro amichevole tra la Yifan e il giovane astro dello scacchismo italiano, il MI De Filomeno. 
La giovane cinese, 19 anni, lo scorso settembre ha riconquistato, con pieno merito, il titolo mondiale, travolgendo Anna Usenina per 5,5 a 1,5. È la più giovane campionessa mondiale di scacchi e GM femminile da sempre. L’anno scorso a Wijk aan Zee ha pattato con l’allora campione del mondo in carica Anand.

La regina degli scacchi, che studia relazioni internazionali all’Università di Pechino, è una ragazza aperta, loquace e dotata di una personalità interessante. In una intervista a “Torre & Cavallo” (4/2013 di Janis Nisii) ha detto che “In Cina gli scacchi stanno diventando sempre più noti, ma non ancora a livello degli sport olimpici. Credo che i siano uno sport, perché c’è competizione, anche se non si tratta di uno sport fisico ma mentale”. 
Per quanto riguarda il suo stile, “Non credo sia chiarissimo e non è facile dirlo a me stessa. A volte non siamo in grado di riconoscere la nostra vera identità. Più che la percezione di sé, è probabile che quello che gli altri dicono di te sia la verità”. 
Tempo libero: “Mi piace leggere di continuo e mi piace tantissimo nuotare! Adoro le biografie mi piacciono anche i classici”. 
Un modello negli scacchi? “In realtà ho sempre amato Bobby Fischer. Ai sui tempi giocava già con la precisione di un computer. Mi piace il suo stile di gioco e la sua capacità di immaginazione. Inoltre penso che avesse una sua personalità nella vita, nel senso che non temeva di esprimersi, era davvero se stesso”. 
E tu sei così? “Beh non del tutto, ma spero di diventarlo. Non in maniera estrema, ma mi piacerebbe esprimere il mio mondo”. 
Il 5 febbraio – prossimamente daremo dettagli più precisi sulla giornata – avremo modo di conoscere meglio Hou e il suo mondo.