Home Sport acquatici Canottaggio-Canoa La Riviera di Levante pronta ad ospitare il FISA World Rowing Tour...

La Riviera di Levante pronta ad ospitare il FISA World Rowing Tour 2017

8
0
tncinque terre

tncinque terre

Mancano ormai sedici giorni all’inizio della 54° edizione del World Rowing Tour, la manifestazione remo-turistica su imbarcazioni Coastal Rowing che quest’anno la FISA ha assegnato all’Italia.

In particolare l’evento si svolgerà tra le impareggiabili bellezze della costiera ligure. L’edizione di quest’anno si caratterizza per il grande successo riscontrato in termini di partecipazioni: parliamo infatti di 100 vogatori/turisti stranieri provenienti da 19 paesi di tutto il mondo. L’idea di ospitare in Italia il World Rowing Tour è partita dalla Società Canottieri Genovesi Elpis, solida realtà sportiva da anni ormai protagonista assoluto del panorama remiero italiano a tutti i livelli, col pieno supporto della Federazione Italiana Canottaggio. “Tutto è partito due anni fa – spiega il Presidente dell’Elpis, Pietro Dagnino – Io avevo espresso il desiderio di accogliere degli eventi, dopo l’esperienza del Campionato Italiano di Coastal Rowing, e mi sono rivolto alla Federazione che mi ha indirizzato verso il Tour, come tappa di avvicinamento a qualcosa di ancora più grande. E devo dire che è stato un ottimo consiglio.

Inoltre la stessa Federazione ci sta sostenendo al meglio sotto ogni aspetto. Inoltre c’è stata una buona risposta da parte delle Istituzioni. Ruolo determinante l’ha svolto la Regione Liguria, Ente promotore che ha partecipato in maniera straordinaria sia nel coadiuvare il dialogo tra i vari Comuni che in termini economici, con importanti contributi. Gli stessi Comuni si sono spesi, nel complesso, molto bene ed hanno offerto un valore aggiunto all’organizzazione. Va anche menzionato lo sponsor tecnico, il Cantiere Filippi che metterà a disposizione delle imbarcazioni”. Forze congiunte, quindi, con il comune obiettivo di portare in Liguria un evento che rappresenterà un ottimo investimento sul territorio: “L’evento punta a coinvolgere e valorizzare, attraverso il remo-turismo, il territorio a trecentosessanta gradi, a partire dalle specificità culturali, ad esempio quelle culinarie, fino ad arrivare alle bellezze territoriali di cui la Liguria è straordinariamente ricca. Parliamo infatti di località la cui bellezza è rinomata in tutto il mondo, basti pensare alle Cinque Terre o a Portofino. L’evento inizierà e terminerà a Genova e a tal proposito voglio approfittare per sottolineare l’impegno che la nuova Giunta del Sindaco Marco Bucci, ha profuso nel sostenere questo progetto. Si sono mostrati molto interessati e pronti a venirci incontro e questo ci ha fatto piacere. A Genova, quindi, sabato 16 settembre si terranno due momenti ufficiali: un aperitivo in Canottieri Elpis per l’apertura ufficiale della manifestazione. Poi alle 20.30 presso lo Yacht Club Italiano, il più antico club velico del Mediterraneo, ci sarà la cena di benvenuto.

In entrambi gli appuntamenti sarà presente tutto il Consiglio Federale. Di lì si partirà con il percorso che alternerà momenti in barca, escursioni e visite guidate in tutto il territorio coperto che, lo ricordo, coinvolge i comuni di Camogli, Rapallo, Sestri Levante, Monterosso, Portovenere, La Spezia (Bocca di Magra) e ovviamente la stessa Genova, dove tra l’altro si terrà anche la cerimonia di chiusura il 24 settembre”. Argentina, Australia, Austria, Canada, Cina, Danimarca, Francia, Germania, India, Irlanda, Israele, Italia, Olanda, Norvegia, Portogallo, Gran Bretagna, Svizzera, USA e Zimbabwe, sono questi i paesi da cui provengono i partecipanti, che hanno risposto in numero eccezionale: “Abbiamo ottenuto davvero un successo inaspettato, tanto da dover contenere il numero dei partecipanti per evitare di sovraccaricare la logistica e, di conseguenza, mettere a rischio la sicurezza. Questo successo, tra l’altro, ci ha spinto a valutare di creare un format, sempre incentrato sul remo-turismo, da ripetere in futuro”.

Ovviamente l’impegno è grande ma fortunatamente la Canottieri Elpis può contare su un grande gruppo di appassionati: “Sicuramente si tratta di un percorso molto impegnativo, soprattutto per chi, come me, deve dividersi tra il proprio lavoro e l’impegno sportivo. Allo stesso tempo però è un’esperienza preziosa perché sta permettendo a tutte le persone coinvolte, sia i collaboratori più stretti così come con altre persone un po’ più lontane, come ad esempio le istituzioni oppure lo sponsor Filippi, di conoscersi in maniera più approfondita, condividendo i vari momenti. La forza organizzativa per noi nasce dallo spirito di gruppo, dal cuore pulsante dell’Elpis che sono i volontari. Quando sono partito ero praticamente da solo, ho avviato tutto l’iter per ospitare l’evento. Poi ho iniziato a coinvolgere altre persone, a cominciare dagli amici. E devo dire che è stato bello vedere un grande coinvolgimento. Del resto un buon team su cui poter contare è sicuramente un valore aggiunto nell’organizzazione di eventi importanti”. Ricordiamo che giovedì 7 settembre 2017 a Genova, alle ore 11.00, nella Sala della Trasparenza della Regione Liguria, in Piazza De Ferrari, si svolgerà la Conferenza Stampa di presentazione dell’evento.