Home Altri sport Motori La Scuderia Project Team al via del Rally dei Templi con 30...

La Scuderia Project Team al via del Rally dei Templi con 30 equipaggi

13
0

La Scuderia Project Team pronta a fare la voce grossa al Rally dei Templi, appuntamento casalingo per il sodalizio sportivo agrigentino di Luigi Bruccoleri che schiererà al via della gara in programma sabato 3 e domenica 4 Giugno con Start da San Leone ben 30 equipaggi.

Lo stesso patron Luigi Bruccoleri sarà al via con l’amico Ivan Rosato sulla performante Ford Fiesta R5 della Step Five di Roma, equipe di provata professionalità che ha all’attivo numerose esperienza non solo nelle massime serie, ma anche nei campionati internazionali. “Per la nostra scuderia si tratta della gara di casa – commenta Bruccoleri – abbiamo scelto la vettura di classe regina proprio per fare il massimo dell’esperienza sulle nostre strade, che sappiamo quanto sono difficili. Non sarà facile gareggiare e seguire i numero di equipaggi in gara, compito di cui abbiamo delegato alcune figure di fiducia del nostro sodalizio. Un grande momento di sport e anche di gratificazione per il lavoro svolto, vedere al via un numero così congruo di equipaggi con i colori Project Team”. Il duo di San Biagio Platani composto da Ivan Brusca e Ignazio Midulla sarà al via su Peugeot 106 di Classe A6, la stessa nella quale vorrà ben figurare il giovane figlio d’arte il caccamese Giuseppe Quintino, che sarà in gara sulla Citroen Saxò con Sergio Raccuia a leggergli le note. In A6, belle sfide si prospettano tra i messinesi di Villafranca Salvatore Buscemi e Vincenzo Gallina su Peugeot 106 e i favaresi Calogero Scalia e Giuseppe Morreale su vettura gemella. Stessa Classe e stessa Peugeot 106 per i favaresi Antonio Livreri e Rino Calderone che battaglieranno anche con i mussomelesi Gaspare Corbetto e Salvatore Cancemi mentre sulla più moderna Citroen C2 ci sarà l’equipaggio di Santa Elisabetta composto da Giovanni e Salvatore Faseli. In Classe A7 infine saranno della partita Antonio Matina e Salvatore Vullo su Renault Clio. In Classe A5 saranno al via i nisseni Marco Callari e Marco Cusimano su Peugeot 2015. Tra le storiche non poteva mancare l’appuntamento anche l’esperiente Gianfilippo Quintino che vorrà far brillare i colori del biscione puntando ai vertici della classifica di Raggruppamento con la fida Alfetta GT storica dividendo l’abitacolo con la figlia Monia che continua il suo apprendistato grazie ai sapienti consigli del padre. A proposito di storiche, gli agrigentini Gerlando Alletto ed Alberto Pendolino saranno al via su VW Golf GTI. In Gruppo N gli agrigentini Giuseppe Palumbo e Salvo Castro saranno al via sulla sempre affidabile Peugeot 205 mentre gli aragonesi Michelangelo Gaziano e Vincenzo Di Natale saranno presenti su Citroen Saxò di Classe N2. Puntano ai vertici della Racing Start i cefaludesi Daniele Cassata e Giuseppe Tumminello su Renault di Classe RS4 mentre in Super 1600 sale l’attesa per l’affiatato duo composto dai mussomelesi Biagio Mingoia e Christian Carrubba su Fiat Punto. I mussomelesi Mario Bellanca e Francesco Riili vorranno dire la propria tra le vetture Kit su Citroen Saxò. In Gruppo N ancora Salvatore Gambino e Andrea Gelo su Renault Clio, Armando Marchica e Fabio Proto su Peugeot 106, Salvatore Cannella e Salvatore Principato su Peugeot 106, Gerlando Montana e Donato Turra su Peugeot 106 e ancora Mirko Catuara e Gaetano Farruggia sempre su 106, Claudio Rizzo e Alessandro Vaiana su Citroen Saxò, Stefano Calleja e Jessica Miuccio su Renault Clio N3, Francesco Gaetani e Stefano Calderone sempre su Clio ed i marsalesi Salvatore Plano e Giancarlo Triolo ancora su Clio. Con la agile Fiat 600 cercheranno di farsi spazio gli agrigentini Calogero Iacono e Giuseppe Buggea. Sulle quattro ruote motrici della Mitsubishi EvoX si scateneranno certamente i marsalesi Mauro Cacioppo e Gerlando Montana mentre sulle più moderne Renault Twingo R2B sifda diretta tra gli agrigentini Giovanni Buonomo e Roberto Sajeva e Francesco La Rosa e Alessandro Vaiana. Il Rally dei Templi, organizzato dall’Automobile Club Agrigento  è valido per il Campionato Regionale 10° zona, partirà alle ore 21 di sabato 3 giugno e le vetture andranno subito in parco chiuso in piazza Vittorio Emanuele prima della “ripartenza” domenicale prevista per le ore  8. Le ostilità avranno inizio alle ore 9,14 dopo il parco assistenza previsto a Porto Empedocle. La prima delle 9 prove in programma sarà la Aragona (7,30 km), seguita dalla Cianciana (11,20 km) e dalla Agrigento (4,80 km) che alle 10,59 chiuderà il primo giro delle prove speciali.