Home Calcio Calcio Femminile Le cinque reti contro La Cella profumano di primato nerofucsia

Le cinque reti contro La Cella profumano di primato nerofucsia

15
0

Continua la striscia positiva di risultati del Casentino Calcio Femminile che nella 7° giornata di campionato piazza un’altra importante vittoria in casa de La cella conquistando i tre punti che proiettano le nero-fucsia verso la vetta della classifica.

Mister Goretti manda in campo Zampella, Giardini, Micallef, Lusini, Tinti, Tellini, Tacconi, Verdi, Corazzesi, Mencucci  e Frosecchi.
Nella prima frazione di gioco è il Casentino a fare la partita e dopo soli 8’ arriva la rete che sblocca il risultato, a segnare la prima marcatura ci pensa Frosecchi che realizza un passaggio in verticale di Tacconi abile a trovare lo spazio per servire la compagna. La rete dello 0 a 1 apre le danze delle casentinesi che costruiscono molto sprecando altrettanto sotto porta. Quando scatta l’ultimo minuto del primo tempo il risultato resta fisso sullo 0 a 1.
Nella seconda parte di gara le ospiti rientrano in campo con la giusta concentrazione e nonostante l’inferiorità numerica, subita dopo l’espulsione di Micallef, la compagine di Mister Goretti non tarda a trovare la via del goal. La prima ad allungare il risultato è Mencucci che su azione personale trova lo spazio per un sinistro che va a concludere la sua traiettoria in fondo al sacco. Al 70esimo giro d’orologio Corazzesi chiude nel migliore dei modi un contropiede arrotontando così a quota tre il vantaggio delle sue. Con il risultato ormai in cassaforte Mister Goretti risparmia qualche energia in vista dei prossimi impegni e sfrutta la panchina a sua disposizione mandando in campo Bartolucci, Versari, Bartolini e Vignoli. Il Casentino gioca in scioltezza e con Mencucci prima e Frosecchi poi chiude la gara sul 5 a 0.
Prossimo impegno vede il Casentino impegnato nella sfida casalinga contro il Marzocco Sangiovanni, nella speranza di recuperare da squalifiche e infortuni in vista di due trasferte insidiose a Pontedera e Scandicci.