Home Altri sport Golf LET: A DUBAI SHANSHAN FENG IPOTECA IL TITOLO, 12ª DIANA LUNA

LET: A DUBAI SHANSHAN FENG IPOTECA IL TITOLO, 12ª DIANA LUNA

20
0

La marcia decisa di Shanshan Feng (198 – 66 65 67, -18) è continuata anche nel terzo turno dell’Omega Dubai Ladies Masters, ultimo torneo stagionale del Ladies European Tour che si sta svolgendo sul percorso dell’Emirates Golf Course (par 72) a Dubai. La 23enne cinese, proette del LPGA Tour emersa negli ultimi due anni vincendo sette tornei in giro per il mondo comprensivi di un major (LPGA Championship, 2012), grazie a un 67 (-5) di giornata ha portato il suo vantaggio a cinque colpi sulla seconda classificata, l’olandese Dewi Claire Schreefel (203, -13), e a sei sulla terza, la francese Gwladys Nocera (204, -12).

Ha recuperato altre otto posizioni Diana Luna, da 20ª a 12ª con 209 (70 71 68, -7) stesso score della statunitense Lexi Thompson campionessa uscente, e sono rinvenute dalla bassa classifica, portandosi al 20° posto con 211 (-5), Veronica Zorzi (71 73 67) e Stefania Croce (69 74 68). Al 59° con 220 (71 73 76, +4) Sophie Sandolo.

La tedesca Caroline Masson e l’americana Cindy Lacrosse sono quarte con 205 (-11), la canadese Lorie Kane è sesta con 206 (-10), la svedese Caroline Hedwall e l’inglese Felicity Johnson sono settime con 207 (-9). Ha ceduto la spagnola Carlota Ciganda leader dell’ordine di merito, che è alla pari con Zorzi e Croce, dopo un 73 (+1). Con questa classifica non corre il rischio di essere sorpassata dalla Masson (seconda nella money list con un ritardo di 31.958 euro), unica in grado di farlo, e del resto alla tedesca è rimasta praticamente una sola opzione, ossia arrivare seconda e augurarsi che l’iberica termini oltre la quinta piazza. Infatti appare improbabile che possa togliere alla Feng un successo, che appare annunciato, mentre arrivando terza dovrebbe sperare in una Ciganda oltre il 42° posto, altra eventualità davvero difficile.

La Luna ha girato in 68 (-4) colpi con otto birdie, due bogey e un doppio bogey; la Zorzi in 67 (-5) con cinque birdie; la Croce in 68 con cinque birdie e un bogey; la Sandolo in 76 (+4) con due birdie, due bogey e un “8” alla buca 9 (par 4). Non ha superato il taglio Margherita Rigon, 69ª con 147 (71 76, +3).

Il montepremi del torneo è di 500.000 euro con prima moneta di 75.000 euro, seconda di 50.750 e terza di 35.000.

EUROTOUR: NELSON MANDELA CHAMPIONSHIP ANCORA AL PALO – Non è potuto ancora iniziare il Nelson Mandela Championship, gara inaugurale dell’European Tour 2013 in programma al Royal Durban Golf Club, di Durban in Sudafrica. Infatti dopo il rinvio della prima giornata per le forti piogge è accaduta la stessa cosa per la seconda a causa di temporali notturni che hanno nuovamente allagato il percorso rendendo vani i lavori effettuati per ripristinarne l’agibilità. Mikael Eriksson, direttore di torneo dell’European Tour, ha dichiarato che si proverà a far iniziare il gioco di buon mattino nella terza giornata con la speranza di poter almeno effettuare 36 buche, minimo necessario perché la gara sia valida. E’ possibile un eventuale prolungamento a lunedì.

All’evento prendono parte tre italiani: Lorenzo Gagli, Alessandro Tadini, che ha riconquistato la ‘carta’ con un’ottima stagione nel Challenge Tour, e Matteo Delpodio, promosso alla Qualifying School. Il montepremi è di un milione di euro dei quali 158.500 andranno al vincitore.

Il torneo su Sky – Il Nelson Mandela Championship sarà teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con i seguenti orari: sabato 8 dicembre, dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 3 e 3 HD); domenica 9, dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 2 e 2 HD). Repliche: sabato 8, dalle ore 22,45 (Sky Sport Extra e Extra HD); domenica 9, dalle ore 21 (Sky Sport Extra e Extra HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Roberto Zappa.

 

SENIOR TOUR: A MAURITIUS IN VETTA DAVID FROST – Il sudafricano David Frost, uno dei favoriti, ha preso subito il comando con un ottimo giro in 64 (-8) colpi nel MCB Tour Championship il torneo che sul percorso del Constance Belle Mare Plage (par 72), a Poste de Flacq nell’isola di Mauritius, conclude il Senior Tour europeo. Lo seguono con 67 (-5) il connazionale Steve Van Vuuren e con 68 (-4) lo statunitense Tim Thelen, che sta portando il suo attacco all’inglese Barry Lane, al momento ottavo con 70 (-2), nel tentativo di superarlo al secondo posto dell’ordine di merito. Il primo è già nelle mani dell’altro inglese Roger Chapman, che affianca in classifica Lane. Sono in quarta posizione con 69 (-3) l’australiano Peter Fowler, l’americano Jerry Bruner e gli inglesi George Ryall e John Gould, mentre è in 12ª con 71 (-1) lo statunitense Tom Lehman, l’altro indiscusso favorito insieme a Frost. Alla gara non prendono parte giocatori italiani. Il montepremi è di 400.000 euro.

QS LET STAGE 1: BERTINI TERZA, MIGLIORI QUINTA – Sui due percorsi dell’Amelkis Golf Club e del Al Maaden Golf Resort (entrambi par 72), a Marrakech in Marocco, è iniziato lo Stage 1 della Qualifying School del Ladies European Tour al quale prendono parte sette giocatrici italiane. Al via 155 concorrenti divise in due gruppi che si alternano sui due tracciati. Al termine almeno le prime 35 classificate di ciascun raggruppamento accederanno alla finale.

Nel primo, che ha iniziato sul tracciato del Al Maadem GC, Martina Migliori è al quinto posto con 69 (-3) colpi, Vittoria Valvassori al 38° con 73 (+1) e la dilettante Chiara Brizzolari al 45° con 74 (+2). E’ in vetta con 65 (-7) la statunitense Mallory Fraiche, seguita con 67 (-5) dall’inglese Emily Taylor e con 68 (-4) dalla thailandese Tanaporn Kongkiatkrai e dalla svedese Julia Davidsson.

Nel gruppo B, impegnato all’Amelkis GC, è in terza posizione con 68 (-4) l’amateur azzurra Elisabetta Bertini, alla pari con la sudafricana Melissa Eaton, e la coppia ha due colpi di ritardo dalla svedese Jacqueline Hedwall (66, -6) e uno dalla marocchina Maha Haddioui (67, -5). Sono in zona qualifica Alessandra Averna, 17ª con 71 (-1), e Laura Sedda, 33ª con 73 (+1), mentre è al momento è fuori Matia Maffiuletti, 57ª con 76 (+4).