Home Altri sport Golf LPGA: NEL MAJOR RECUPERA GIULIA SERGAS (47ª), OUT SILVIA CAVALLERI

LPGA: NEL MAJOR RECUPERA GIULIA SERGAS (47ª), OUT SILVIA CAVALLERI

4
0

Giulia Sergas, con un parziale di 72 (par) colpi, e lo score di 148 (76 72, +4), è salita dal 71° al 47° posto e ha evitato il taglio nel Wegmans LPGA Championship, il secondo major stagionale in svolgimento al Locust Hill Country Club (par 72), a Pittsford nello stato di New York. E’ rimasta invece fuori per un colpo Silvia Cavalleri, 78ª con 151 (77 74, +7).

E’ passata a condurre con 138 (68 70, -6) Morgan Pressel, 25enne di Tampa (Florida), che ha inaugurato il suo palmares con un major (Nabisco Championship, 2007), rimasto poi piuttosto scarno avendo ottenuto solamente un altro successo. Seguono con 140 (-4) le coreane Inbee Park, numero uno mondiale, e Chella Choi, leader dopo un turno, e con 141 (-3) altre due coreane, Amy Yang e Jiyai Shin, e l’australiana Sarah-Jane Smith. Al settimo posto con 142 (-2) Brittany Lincicome e la coreana Na Yon Choi, al 14° con 144 (par) Michelle Wie e la cinese Shanshan Feng, campionessa uscente, al 23° con 145 (+1) la norvegese Suzann Pettersen. Difficile che possano mettersi in corsa per il titolo Stacy Lewis e la taiwanese Yani Tseng, 31.e con 146 (+2), e ormai fuori Paula Creamer, 40ª con 147 (+3), l’australiana Karrie Webb, che affianca la Sergas, e la giapponese Ai Miyazato, 60ª con 149 (+5). E’ insieme alla Creamer, la 16enne amateur neozelandese Lydia Ko, che ha recuperato con un bel 70 (-2) dopo un 77 (+5) in avvio.
La Pressel si è espressa con un 70 frutto di quattro birdie e due bogey, giunti in chiusura; la Sergas, come detto, in 72 con due birdie e altrettanti bogey; la Cavalleri in 74 (+2) con tre birdie, tre bogey e un doppio bogey.
I punteggi sono mediamente alti e la causa è da ricercarsi nella preparazione del percorso, già ostico per suo conto: infatti i fairway sono stati ristretti e il rough è stato lasciato abbastanza alto, per cui in caso di imprecisione è difficile far uscire la palla, quand’anche non la si ritrova più. Nella giornata finale si disputeranno 36 buche in modo da recuperare il tempo perso per il maltempo che ha impedito il gioco nella prima. Il montepremi è di 2.250.000 dollari.

ALPS TOUR: IN GUADALUPA S’IMPONE SEBASTIEN GROS, OTTAVO ALESSIO BRUSCHI – Sebastien Gross ha vinto con 205 colpi (67 68 70, -8) l’Open de St. François-Region Guadaloupe (Alps Tour), disputato sul percorso del Golf International de Saint-François (par 71) in Guadalupa. Il 24enne transalpino, al secondo titolo nel circuito, ha concluso le 54 buche regolamentari alla pari con il connazionale Thomas Linard (67 70 68) e con l’irlandese Stephen Grant (68 68 69), i quali dopo averlo superato sono stati riagganciati con un birdie sull’ultima buca e quindi battuti alla quarta supplementare.
Al quarto posto il norvegese Jason Kelly (206, -7), al quinto con 207 (-6) i transalpini Raphael Marguery e Clement Berardo. I migliori tra gli italiani sono stati Alessio Bruschi, che ha confermato il suo buon momento classificandosi ottavo con 209 (67 72 70, -4), Aron Zemmer (71 70 69) e Andrea Romano (71 68 71), 11.i con 210 (-3), A premio anche Leonardo Motta (76 67 73) e Giacomo Tonelli (74 71 71), 29.i con 216 (+3), e Nino Bertasio, 37° con 219 (75 70 74, +6).
Non hanno superato il taglio Andrea Bolognesi e Alfredo Pazzeschi, 50.i con 147 (+5), Luca D’Andreamatteo, 53° con 148 (+6), e Alberto Campanile, 71° con 158 (+16). Gros ha ricevuto un assegno di 5.800 euro su un montepremi di 40.000 euro.

LET ACCESS: ELISABETTA BERTINI QUARTA IN FRANCIA, VINCE CASSANDRA KIRKLAND – Elisabetta Bertini ha ottenuto un bel quarto posto con 215 colpi (74 71 70, -1) nel Fourqueux Ladies Open, sesto dei tredici tornei in calendario nel LET Access Series, il secondo circuito femminile europeo, che si è svolto sul tracciato del Golf de Fourqueux (par 72), a Parigi in Francia. In 14ª posizione Anna Rossi con 220 (72 77 71, +4), in 35ª Laura Sedda con 226 (75 74 77, +10).
Ha vinto la 29enne parigina Cassandra Kirkland (209 – 69 68 72, -7) che svolge la sua carriera nel Ladies European Tour dove ha ottenuto un titolo. Ha preceduto di tre colpi l’inglese Charlotte Wild e la dilettante spagnola Patricia Sanz Barrio (213, -3), mentre la Bertini è stata affiancata dall’australiana Bree Arthur.
Sono uscite al taglio Chiara Brizzolari, 43ª con 151 (77 74, +7), Vittoria Valvassori, 71ª con 156 (79 77, +12), Alessandra Averna, 79ª con 157 (77 80, +13), e Martina Migliori, 85ª con 158 (79 79, +14).
La vincitrice è stata gratificata con 4.008 euro su un montepremi di 25.000 euro.

PGA TOUR: PHIL MICKELSON PROVA A VINCERE IL FEDEX St. JUDE CLASSIC – Phil Mickelson ha continuato la sua rimonta, portandosi dal 22° al sesto posto con 203 (71 67 65, -7) colpi, nel FedEx St. Jude Classic (PGA Tour) che si conclude sul percorso del TPC Southwind (par 70), a Memphis nel Tennessee.
Il mancino di San Diego, a questo punto, può partecipare alla corsa al titolo, anche se ha un distacco di cinque colpi dal nuovo leader, il 32enne texano Shaun Stefani (198 – 67 65 66, -12), alle prime armi nel circuito, e di quattro da Harris English (199, -11), due giocatori che potrebbero cedere sotto tensione. Al terzo posto con 202 (-8) Patrick Reed, Nicholas Thompson e Scott Stallings, all’ottavo con 204 (-6) l’irlandese Padraig Harrington, all’11° con 205 (-5) Dustin Johnson e l’inglese Ian Poulter. Il montepremi è di 5.700.000 dollari con prima moneta di 1.008.000 dollari.

GERMAN GIRLS OPEN: VIRGINIA ELENA CARTA AL SECONDO POSTO – Virginia Elena Carta si è portata al secondo posto con 137 (70 67, -7) colpi nel German Girls Open, che si sta svolgendo sul percorso del Golf Club St. Leon-Rot (par 72) nella città tedesca da cui il circolo prende il nome e dove la forte danese Emily Pedersen ha allungato decisamente il passo (132 – 67 65, -12).
Sono in ottima posizione anche Roberta Liti, quinta con 139 (69 70, -5), alla pari con la tedesca Samantha Krug, e Martina Flori, settima con 141 (72 69, -3) insieme alla gallese Williams Chloe e alla tedesca Karolin Lampert, vincitrice delle ultime due edizioni del torneo. In terza posizione con 138 (-6) la danese Cecilie Bofill e la svedese Linnea Strom.
L’Italia (Liti, Carta, Flori) ha ottenuto, intanto, un primo importante risultato imponendosi nel Trofeo delle Nazioni precedendo Danimarca 1 e Danimarca 2.
Il German Girls Open è valido quale terza prova di qualificazione per la Junior Solheim Cup e le varie nazioni hanno mandato le loro atlete più rappresentative, pertanto il field è estremamente qualificato. Prima dell’annuncio della composizione del team continentale saranno prese in considerazione altre due prove, il British Ladies e il Campionato Europeo Girls a squadre.
Non hanno superato il taglio, che lasciato in gara venti concorrenti delle 64 al via, Camilla Mortigliengo, 33ª con 149 (76 73, +5), e Camilla Mazzola, 41ª con 151 (75 76, +7). Il team italiano è accompagnato dall’allenatore Roberto Zappa.