Home Altri sport Atletica e Podismo Maguet e Pellissier battezzano il primo Vertical du Costaz

Maguet e Pellissier battezzano il primo Vertical du Costaz

9
0

Buona la prima. Quasi 100 concorrenti hanno partecipato alla prima edizione del Vertical du Costaz, prova che ha chiuso il circuito valdostano Défi Vertical. Sole e temperatura quasi estiva a Covarey, sede di partenza.

Condizioni meteo opposte dopo 2,9 chilometri e 1.000 metri di dislivello positivo. Al Colle Valmerianaz freddo, vento e nebbia che non hanno cancellato i sorrisi dai volti degli affaticati trailers.

Gara maschile a senso unico. Lo scialpinista dell’Esercito Nadir Maguet, già vincitore a Courmayeur, si è imposto con il crono di 37’54”. Nessuno è riuscito a stargli dietro. Fin dai primi metri ha imposto il suo ritmo e tagliato il traguardo in solitaria. Seconda posizione per Henri Aymonod (41’36”), con terzo gradino del podio per il forestale Pierre Yves Oddone (42’16”). Quarto il finanziere Stefano Castagneri (42’56”) e quinto Mathieu Brunod (43’06”), figlio della leggenda Bruno.

Più combattuta la gara femminile con Gloriana Pellissier e Christiane Nex che per gran parte della competizione hanno lottato. Nel finale l’alpina dell’Esercito ha aumentato il ritmo e vinto in 49’36”, staccando di 47” Christiane Nex. Terzo gradino del podio per Chantal Vallet (51’11”), con quarta Susanna Neri (52’45”) e quinta Giorgia Ganis (53’41”).

Henri Grosjacques, oggi ottavo, ha vinto il circuito Défi Vertical maschile con il punteggio di 723,08. Il valdostano della Val d’Ayas ha preceduto Pierre Yves Oddone (461,69), Simone Cappelletti (397,16), Remo Clerino (388,84) e Fabrizio Cuaz (376,66). Al termine delle cinque prove il successo in rosa è andato a Chantal Vallet (242,21), brava a precedere Christiane Nex (201,75), Barbara Cravello (172,14), Corinne Favre (92,37) e Giuseppina Marconato (91,09).

Sono complessivamente 12 i finisher del Défi Vertical. Premiati Henri Grosjacques, Simone Cappelletti, Remo Clerino, Rudy Vallet, Nadir Junod, Michele Nania, Alberto Mainetti, Gerolamo Tortone, Angelo Clerici, Enrico Berguerand, Chantal Vallet e Giuseppina Marconato.

Domani la seconda e ultima giornata di gare. In programma il Mont Avic Trail, gara che offre due percorsi. Un lungo di 37 chilometri e 2.900 metri di dislivello positivo e un corto di 22 chilometri e 1.500 metri di dislivello positivo. Alle 8 partirà la prima prova, mentre alle 9.30 scatterà la gara più corta. Alle 11.30 è previsto l’arrivo del vincitore della 22km, intorno alle 12.15 quello della 37 km. Il ritiro dei pettorali e dei pacchi gara potrà essere fatto anche sabato dalle 6.30 fino a mezz’ora prima dell’inizio delle due gare. Nel pomeriggio spazio come sempre ai più giovani.

Alle 15.30 verrà riproposto il Baby Trail che si correrà su due percorsi a seconda dell’età. I più grandi affronteranno un tracciato di 1.100 metri, i più piccoli su un anello di 550 metri. Intorno alle 17 le premiazioni di tutte le gare, a seguire quelle del Tour Trail della Valle d’Aosta. Gran finale con il Trail Fest sulle note della band “Fono&Brass”.