Home Sport acquatici Canottaggio-Canoa Mancini ottavo sull’ammiraglia agli Europei Assoluti

Mancini ottavo sull’ammiraglia agli Europei Assoluti

12
0

Si è conclusa con il secondo posto in finale B, ottavo assoluto, l’avventura agli Europei Assoluti del calcinaiolo Jacopo Mancini, impegnato a Racice nella specialità dell’otto.

In barca con Paolo Perino e Mario Paonessa delle Fiamme Gialle, Davide Mumolo e Cesare Gabbia dell’Elpis Genova, Luca Parlato della Marina Militare, Emanuele Liuzzi delle Fiamme Oro, Leonardo Pietra Caprina dell’Aniene (tesserato da quest’anno per il club romano dopo una vita alla Canottieri Firenze) e il timoniere Enrico D’Aniello della Canottieri Amalfi – unico reduce dell’ammiraglia olimpica di Rio assieme a Paonessa e Liuzzi, mentre Parlato in Brasile era la riserva – Mancini, al terzo carrello, dopo il quinto posto in batteria, non è riuscito ad agguantare la finale al recupero, dove l’otto azzurro dopo essere stato nel gruppo fino a circa metà gara, è stato staccato dall’arrembanza, su tutte, di Gran Bretagna e Olanda, che hanno occupato i due posti validi per la finale su Ucraina, Bielorussia e appunto l’equipaggio italiano.

Nella finalina, l’otto di Mancini e compagni ha poi chiuso al secondo posto, ottavo complessivo, a poco più di due secondi e mezzo dall’Ucraina e circa mezzo secondo avanti alla Bielorussia, mentre in finale il titolo europeo andava alla Germania, con la Polonia che per la medaglia d’argento beffava l’Olanda di appena 14 centesimi.

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana –