Home Altro Varie Maxi richiamo per Mercedes: coinvolti vari modelli per problemi con lo sterzo

Maxi richiamo per Mercedes: coinvolti vari modelli per problemi con lo sterzo

22
0

È stato appena pubblicato dal Rapex – Rapid Alert System for non-food dangerous products, un organismo dell’unione europea impegnato nella vigilanza sul corretto funzionamento di tutti i prodotti in vendita nell’unione europea, un richiamo relativo ai modelli Mercedes Classe A, Classe B, CLA e GLA. L’avviso per un seria “allerta” è inserito dalla Germania nel bollettino del 10 giugno 2021. Il richiamo che sta per essere attuato dalla casa tedesca riguarda i modelli CLA (BR 117), GLA (BR 156), Classe A (BR 176) e Classe B (BR 242, 246) omologazione Tipi: 245 G, 245 G AMG e1*2001/116*0470*16-18, e1*2007/46*1207*05-06 fabbricati tra il 30 novembre 2016 e il 14 luglio 2017. La segnalazione con il codice di richiamo dell’azienda ” 4692030 ” numero A12/00857/21, nel bollettino Rapex riferisce che “Un foro nel giunto cardanico sull’albero dello sterzo potrebbe avere una dimensione errata. Di conseguenza, potrebbe esserci gioco tra il cuscinetto inserito nel foro e il giunto cardanico, che potrebbe causare il distacco del giunto nel tempo. Ciò comprometterebbe la sterzabilità del veicolo, aumentando il rischio di incidenti”.” E il bollettino Rapex conclude sinteticamente ”non si possono escludere condizioni di guida non sicure”. Tuttavia Mercedes non ha indicato quanti modelli sono stati identificati in Italia. Nell’attività a tutela dei consumatori e dei proprietari o possessori di veicoli a motore, lo “Sportello dei Diritti”, ancora una volta, grazie al servizio che svolge monitorando tutti i richiami tecnici per l’eliminazione di difetti di produzione o di progettazione riguardanti la sicurezza che interessano i veicoli circolanti, anticipa in Italia l’avvio di procedure di tal tipo da parte delle multinazionali automobilistiche anche a scopo preventivo, poiché non sempre tutti coloro che possiedono una vettura tra quelle indicate vengono tempestivamente informati. È necessario, quindi, spiega Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, prestare la massima attenzione e rivolgersi alle autofficine autorizzate o ai Concessionari Mercedes Italia, nel caso in cui la propria autovettura corrisponda al modello in questione. Gli uomini della rinomata casa automobilistica tedesca dovranno apportare i dovuti correttivi e risolvere un problema grave, destinato comunque a suscitare non poca preoccupazione per la difettosità segnalata. Segnalazione presentata dal Ministero dei trasporti della Germania.

www.sportellodeidiritti.org