Home Sport acquatici Pallanuoto NC Milano vs Rapallo PN (gara1 playoff A2f) – Commento pre-gara del...

NC Milano vs Rapallo PN (gara1 playoff A2f) – Commento pre-gara del capitano Giulia Fiore

38
0
Giulia Fiore

Cresce l’attesa per la fase finale di un campionato – quello di A2 femminile – particolare per le modalità con cui si è svolto causa pandemia, ma non per questo meno combattuto. Il Rapallo Pallanuoto si prepara ad affrontare le semifinali playoff, conquistate con una giornata d’anticipo piazzandosi al secondo posto della classifica del girone Nord-Ovest. Gli incroci metteranno le gialloblù di fronte alla prima classificata del girone Nord-Est: il NC Milano, che la scorsa estate – così come il Rapallo – ha scelto l’opzione dell’autoretrocessione dalla A1 alla serie cadetta. Si scende in vasca per gara 1 domenica prossima, 13 giugno, alle 19 in casa delle meneghine. Una sfida avvincente, tra due compagini che coniugano in rosa giocatrici esperte e giovani promesse.

«Finalmente siamo arrivate alla parte più bella del campionato – commenta Giulia Fiore, capitano del Rapallo, a pochi giorni dal match – Non capita a tutti di andare a giocarsi una semifinale playoff e farà sicuramente parte del bagaglio esperienza, per noi più grandi e anche per le più piccole».
Il pensiero e agli sforzi della squadra si sono da tempo concentrati sulla fase finale del campionato. «È già da tanto che abbiamo la testa proiettata verso queste partite che ci aspettano contro il Milano – prosegue Fiore – Stiamo cercando di lavorare tanto per arrivare pronte il più possibile sotto tutti gli aspetti perché la partita non sarà facile. Davanti abbiamo una squadra preparata e con giocatrici esperte ma lo stesso posso dire di noi, quindi l’importante sarà avere tanta voglia di fare bene e di vincere».

Obiettivo: concretizzare al meglio gli obiettivi di una stagione partita un po’ in sordina, ma proseguita in crescendo. «Arriviamo da una regular season in cui all’inizio siamo partite un po’ spente, ma partita dopo partita ci siamo riprese trovando delle consapevolezze e certezze in noi – sottolinea infatti la numero 9 gialloblu – La squadra è unita e con il sorriso, quindi ora ci aspetta solo di dimostrare quello che siamo!».