Home Sport acquatici Nuoto/Sincro Nuoto: a Valtournenche il raduno pre-olimpico della Nazionale di fondo

Nuoto: a Valtournenche il raduno pre-olimpico della Nazionale di fondo

66
0
La nazionale italiana in allenamento in Valle d'Aosta (Foto Acmediapress)

I Campionati Europei di nuoto si sono chiusi con 44 medaglie, un record per la Nazionale italiana che archivia la rassegna di Budapest (Ungheria) con il terzo posto nel medagliere. Strabilianti anche le otto medaglie arrivate dal settore fondo; diversi nuotatori transitati dalla piscina di Valtournenche sono saliti sul podio nelle gare disputate in vasca alla Duna Arena e nelle acque del Lupa Lake, dove non sono mancati primati personali e record nazionali.

A Europeo concluso, il coordinatore tecnico del fondo Stefano Rubaudo ha chiesto al Club des Sports di poter tornare ancora una volta nella Valtournenche, per proseguire il lavoro di avvicinamento ai Giochi Olimpici. Il gruppo di Emanuele Sacchi si allenerà all’interno del centro sportivo dal 18 giugno al 12 luglio, scegliendo la Valle d’Aosta per l’importantissimo raduno pre-olimpico. Il 23 luglio, a Tokyo, è prevista la cerimonia di inaugurazione, il giorno dopo inizierà il programma del nuoto.

Club des Sports, gestori dell’impianto sportivo: «Siamo felici dei risultati conseguiti a Budapest ed entusiasti di poter accogliere gli azzurri in vista dell’appuntamento più importante. I due gruppi, che si sono allenati nei mesi scorsi, hanno apprezzato i servizi e la logistica, oltre alla tranquillità, fondamentale per poter lavorare con serenità. Il ritorno della Nazionale, a pochi giorni dall’inizio dei Giochi, significa molto per noi, specie se si considera che la maggior parte delle squadre hanno deciso di spostarsi il più vicino possibile al Giappone, per iniziare ad abituarsi al fuso orario».

Stefano Rubaudo, coordinatore tecnico del settore fondo (da ufficio stampa FIN): «Sapevamo che la squadra fosse forte, ma anche che alcuni atleti sono in piena preparazione per le Olimpiadi e quindi con uno stato di forma da verificare. Hanno stupito i giovani per capacità di adattamento e valore delle prestazioni. Per vincere otto medaglie si deve incastrare tutto. Questi risultati valgono tantissimo perché confermano la validità del progetto e della preparazione dei gruppi e dei singoli anche in vista delle Olimpiadi. Ai Giochi parteciperemo con Rachele Bruni che dovrà difendere l’argento di Rio de Janeiro e con gli esordienti Gregorio Paltrinieri e Mario Sanzullo. Si nuoterà in un bacino molto piccolo, simile a questo, con tanti punti di riferimento e ideale ideale anche per chi ha poca esperienza. Speriamo di arrivarci nel pieno delle nostre potenzialità e ci potremmo divertire».

Centro sportivo: apertura al pubblico
Dopo lunghi mesi di chiusura, il Club des Sports comunica che il 1° giugno riaprirà al pubblico la palestra di Valtournenche; un mese dopo, il 1° luglio, via alle attività nella piscina coperta.