Home Altri sport Sport Disabili Osprey sponsor tecnico di AMA-bilmente

Osprey sponsor tecnico di AMA-bilmente

43
0
Foto Mantova

Il progetto AMA-Bilmente vedrà 6 sportivi con un arto artificiale salire lungo il percorso della Monte Rosa SkyMarathon® AMA, la gara più alta d’Europa, fino alla Capanna Margherita a 4.554m sul Monte Rosa.

L’iniziativa è nata grazie a Moreno Pesce, 46enne, appassionato di montagna, amputato in seguito ad un incidente motociclistico. Moreno ha ideato il progetto con la collaborazione degli organizzatori della gara e un gruppo di guide alpine.

Il progetto AMA-Bilmente prevede la partecipazione di 6 sportivi amputati che si identificano come Team3gambe: Moreno Pesce, Cesare Galli, Lino Cianciotto, Loris Miloni, Massimo Coda e Salvatore Cutaia. Ognuno di loro sarà affiancato da due volontari, una guida e un compagno di cordata.

Dal punto di vista della sicurezza, infatti, è necessario avere sia supporto psicologico sia tecnico, in caso di rotture meccaniche della protesi.

Lo scopo del progetto è di trasmettere un importante messaggio sociale sia alle persone diversamente abili che alle persone normodotate. Come ben noto, l’invalidità non è solo un concetto fisico, ma un’ideologia ben radicata nel pensiero comune, che vede il disabile come una persona emarginata e dalle poche possibilità fisiche. Lo scopo è di abbattere l’immensa montagna psicologica della disabilità affrontando la vera montagna” afferma con determinazione Moreno Pesce.

Il gruppo partirà il 15 giugno raggiungendo la Capanna Gnifetti. Il giorno dopo si partirà al mattino per l’ascesa verso la Capanna Margherita. Il tempo sicuramente non sarà d’importanza, tanto quanto invece il risultato del gruppo come unità.

Ecco il gruppo nel dettaglio:

Gruppo TRANSTIBIALI
Cesare Rocco + Chiarolini Cristina – GUIDA Simone Elmi
Lino Cianciotto + Luigia Marini – GUIDA Leandro Giannangeli
Massimo Coda + Massimo Vialardi – GUIDA Luca Montanari
Salvatore Cutaia + Angelo Santucci – GUIDA Abele Blanc

Gruppo TRANSFEMORALI
Loris Miloni + Paola Frigiolini – GUIDA Paolo Della Valentina
Moreno Pesce + Martina Scussel – GUIDA Lio De Nes

Osprey è orgogliosa di prendere parte come sponsor tecnico di questo progetto, fornendo ad ognuno dei partecipanti gli zaini con le migliori tecnologie per garantire prestazioni ottimali

I modelli che useranno saranno i seguenti: Aether PRO 70, Ariel PRO 65 (versione femminile) e il Mutant 22.

Aether PRO 70 e Ariel PRO 65

Aether PRO 70 e Ariel PRO 65, versione femminile, sono zaini robusti e leggeri, studiato per le avventure in cui l’affidabilità è fondamentale. Questi zaini sono realizzati per le avventure impegnative che durano diversi giorni. Con una sola cerniera e parti rigide rinforzate, questo zaino offre un’affidabilità assoluta nelle condizioni più estreme. Minimale e leggero, permette di muoversi velocemente e raggiungere più facilmente la meta. Aether Pro 70 e Ariel PRO 65 sono realizzati con materiale NanoFly™ estremamente resistente. Inoltre sono caratterizzati dalla tecnologia dello schienale AirScape™, per un comfort ineguagliabile, stampato a iniezione per garantire stabilità. Il pannello lombare ergonomico si adatta perfettamente al profilo della colonna vertebrale, mentre le imbottiture in schiuma EVA sono dotate di canali d’aria per favorire la ventilazione.
Prezzo: 350,00 euro

Mutant 22
Il Mutant di 5ª generazione è uno zaino da alpinismo. Progettato per essere utilizzato sia d’inverno che d’estate. Durante le scalate in condizioni fredde si apprezzeranno lo schienale in tessuto anti-neve, gli anelli laterali per il trasporto degli sci e il doppio sistema ToolLock™ che permette un fissaggio rapido e sicuro della piccozza. L’accesso principale al Mutant 22 avviene attraverso una cerniera superiore ad apertura inversa. La cinghia di compressione superiore si trova sotto la calotta e si può far passare all’esterno per usarla come porta corda. Sotto la calotta c’è una tasca a rete per gli oggetti di prima necessità e le chiavi. il Mutant 22 è il compagno di scalata perfetto.
Prezzo: 100, euro