Home Eventi Eventi Presentazione di Sestri Les Vins

Presentazione di Sestri Les Vins

10
0
2014-02-28 18.14.26

2014-02-28 18.14.26

Tra meno di 24 ore l’ex Convento dell’Annunziata di Sestri Levante spalancherà le sue porte per accogliere la seconda edizione di Sestri Les Vins.

Ieri venerdì 28 febbraio alle 18 è avvenuta la presentazione istituzionale dell’evento, riservata a stampa e autorità: ad accogliere il direttivo del Consorzio SestriLevanteIn, il presidente di VinNatur Angiolino Maule, rappresentanti della stampa e delle istituzioni ci ha pensato il MuSel, nuovo museo della città di Sestri Levante, dove si è dato vita ad una degustazione itinerante attraverso alcune sale espositive della struttura.
“Crediamo nel connubio vincente vino e cultura, storia; un ottimo punto di partenza per il rilancio del territorio e l’esaltazione delle sue tipicità – ha detto il sindaco Valentina Ghio -. Per questo ci appare più che azzeccata la scelta di partire dal nuovo museo della città per presentare questo importante evento che la città ospita per la seconda volta”. Mentre Giacomo Pittaluga, eletto nel 2013 miglior sommelier della Liguria, elencava ai presenti le proprietà dei vini in degustazione, Angiolino Maule, presidente di VinNatur, ha parlato della storia dell’associazione e della sua mission, alternandosi a Fabrizio Benente, che ha guidato i visitatori attraverso le sale dedicate alla vita in villa nel Sei-Settecento, ai volti del lavoro nella Sestri prima e dopo la guerra, al lavoro nelle due grandi fabbriche che hanno dato il sostentamento per quasi un secolo a migliaia di famiglie, la Fit Ferrotubi e la Fincantieri di Riva Trigoso.

Domenica 2 marzo a Sestri Levante (GE) si apre SESTRI LES VINS 2014, seconda edizione della manifestazione dedicata al mondo delle produzioni viticole e gastronomiche naturali. Fino a lunedì 3 marzo l’ex Convento dell’Annunziata, in via Portobello 14, accoglie il mondo delle produzioni viticole e gastronomiche naturali per un intero fine settimana dedicato alla degustazione di vini e materie prime ottenuti da un’agricoltura pulita, che non abusa di pesticidi, né di additivi e aiuti chimici alla produzione.
Il Consorzio SestriLevanteIn e Vinnatur – Associazione Viticoltori Naturali, organizzatori dell’evento, hanno ideato un PROGRAMMA che si è arricchito strada facendo di molti appuntamenti:

DOMENICA 2 MARZO
ore 11 – 18: banchi d’assaggio di 54 viticoltori naturali soci Vinnatur provenienti da ben 12 regioni italiane,
da Francia e Slovenia. Degustazione prodotti gastronomici, formaggi, salumi, cioccolato, olio…
ore 11.30: Degustazione olio DOP. Gli Olivicoltori Sestrensi propongono un mini-corso per poter distinguere
le diverse tipologie di olio extravergine, guidato da assaggiatori ufficiali iscritti all’albo della regione
Liguria.
ore 14: Corso di pasticceria. Salvatore Paolello insegna come preparare pan di spagna e biscuit.
ore 15.30: Laboratorio di produzione di pasta fresca casalinga” con Mauro Musso della Casa del Tajarin di
Alba. Si pastifica e si dialoga sull’importanza delle materie prime. Max 20 persone a laboratorio.

LUNEDÌ 3 MARZO
ore 11 – 18: banchi d’assaggio di 54 viticoltori naturali soci Vinnatur provenienti da ben 12 regioni italiane,
da Francia e Slovenia. Degustazione prodotti gastronomici, formaggi, salumi, cioccolato, olio…
ore 11: Mani in pasta, laboratorio didattico dedicato ai bambini, tenuto dal panificatore Alessandro
Alessandri?. La panificazione con farine macinate a pietra, sale grigio e lievito naturale. Nel
pomeriggio il ?laboratorio per il pubblico adulto.
ore 11.30 Tavola rotonda: “Toccare con mano e andare oltre: le scienze esatte a supporto della
naturalità”. VINNATUR presenta i risultati dello studio scientifico in collaborazione con Tor
Vergata sugli antiossidanti nel vino.

Altri appuntamenti e curiosità a Sestri Les Vins:
– esposizione delle opere dell’artista ceramista Alfredo Gioventù sul tema “Fondere arte ed
agricoltura per rifondare il patto tra uomo e natura”
– corso sul gelato naturale con Luca Panozzo, che presenterà gli ingredienti da scegliere per preparare un
gelato sano e insegnerà come creare un sorbetto al vino naturale
– Longino & Cardenal – cibi rari e preziosi, propone una degustazione in anteprima delle Mozzarelle di
bufala Campana DOP e dei prodotti caseari dell’azienda agricola Barlotti, nata nel 1900
– “Andar per vela latina” approfondimento dedicato ai Leudi, antiche imbarcazioni sestresi che trasportavano
vino e derrate alimentari, a cura dell’Ass. Amci del Leudo.

Ancora in corso le cene degustazione presso le strutture aderenti al Consorzio SestriLevanteIn, sia domani, venerdì 28 febbraio che sabato 1 marzo. Qui i dettagli http://www.sestrilevantein.eu/vinnature/serate-gastronomiche/
Inoltre Venerdì 28 febbraio, appuntamento da non perdere con l’originale inaugurazione ufficiale di Sestri Les Vins: visita alle sale espositive di Palazzo Fascie, sede del Polo Museale MUSEL, con degustazione itinerante di vini naturali guidata da Giacomo Pittalunga, miglior sommelier Liguria 2013. http://www.musel.it

Info in breve
Date: domenica 2 e lunedì 3 marzo 2014
Luogo: Sestri Levante (GE), Ex Convento dell’Annunziata, via Portobello 14
Orari: sia domenica che lunedì, dalle ore 11 alle 18
Biglietto ingresso: Euro 10,00 catalogo e calice da degustazione inclusi
Per chi arriva in treno: la sede dell’evento è a 5 minuti a piedi dalla Stazione FFSS
Per chi arriva in auto: parcheggio dedicato ai visitatori dell’evento.

Consorzio Sestri Levante In – www.sestrilevantein.eu – www.myrivieraholiday.com
Vinnatur – www.vinnatur.org/sestri-les-vins/

Conto alla rovescia per il fine settimana dedicato ai vini e alle produzioni gastronomiche naturali. Domenica 2 e lunedì 3 marzo l’ex Convento dell’Annunziata si prepara ad accogliere la seconda edizione di Sestri Les Vins, la kermesse dedicata alla degustazione di vini e materie prime ottenuti da un’agricoltura pulita, che non abusa di pesticidi, né di additivi o aiuti chimici alla produzione. L’evento nasce dalla collaborazione fra il Consorzio Sestri Levante In e Vinnatur – Associazione Viticoltori Naturali, per la seconda volta pronti ad accogliere i visitatori fra i banchi d’assaggio di 54 viticoltori, provenienti da ben 12 regioni italiane, Francia e Slovenia, e del gruppo di produttori gastronomici che proporranno prelibatezze come il cioccolato, i formaggi di produzione artigianale, i salumi tradizionali, fino al prelibato olio di Sestri Levante.
Se le danze si sono aperte il 21 febbraio con le anteprime nei locali dei ristoratori consorziati, con tanti menù associati ai produttori naturali, il weekend sarà caratterizzato non solo dall’apertura dei banchi di degustazione, ma anche da tanti momenti di pratica e riflessione sui temi della tipicità e della naturalità.Tantissimi i corsi riservati al pubblico, da quello sulla pasticceria di Salvatore Paolello domenica alle 14, passando per la pasta fresca casalinga di Mauro Musso dalle 15,30 alle 17,30; lunedì alle 15 protagonista anche il gelato naturale targato Slowfood di Luca Pannozzo, mentre al mattino alle 11 i bambini delle scuole di Sestri Levante parteciperanno a un corso di panificazione creato appositamente per loro. Presenti anche gli Olivicoltori sestresi con una conferenza e un corso sull’olio extravergine d’oliva domenica alle 11,30, mentre lunedì mattina alla stessa ora saranno presentati in anteprima i risultati della collaborazione con l’Università di Tor Vergata per lo studio sugli antiossidanti nel vino, in una tavola rotonda intitolata Toccare con mano e andare oltre: le scienze esatte a supporto della naturalità.
Clou della kermesse sarà rappresentato dalla Cena di gala, ospitata all’Hotel Due mari di Sestri Levante: un esclusivo menu a tema, curato nella scelta delle materie prime e nell’attenzione alle produzioni del territorio ligure; anche i vignaioli saranno presenti per raccontare il loro lavoro quotidiano in vigna e in cantina, e soprattutto l’approccio che li contraddistingue, ovvero il rispetto per la natura e per i suoi ritmi. Tra le tante novità di quest’anno anche una mostra curata dall’Opificio Ceramico di Alfredo Gioventù nell’ambito del progetto “ArTura – Territori tra arte e natura”, l’esposizione delle opere dell’artista ceramista Alfredo Gioventù sul tema “Fondere arte e agricoltura per rifondare il patto tra uomo e natura”; “Longino & Cardenal – Cibi rari e preziosi” propone una degustazione in anteprima delle Mozzarelle di bufala Campana DOP e dei prodotti caseari dell’azienda agricola Barlotti, nata nel 1900; “Andar per vela latina” approfondimento dedicato ai Leudi, antiche imbarcazioni sestresi che trasportavano vino e derrate alimentari, a cura dell’Ass. Amici del Leudo.

La ricerca artistica di Alfredo Gioventù, sfociata nell’attività dell’Opificio Ceramico, da più di trent’anni indaga il rapporto tra l’uomo e la natura attraverso i materiali ceramici con una particolare attenzione al genius loci dei territori.
In questo percorso abbiamo più volte avuto l’occasione di fornire un supporto estetico ed un approfondimento culturale a manifestazioni dedicate ai prodotti naturali. Citiamo, per tutte, le ultime esperienze svolte a Torgiano come la partecipazione a “Vaselle d’autore” in collaborazione con il Museo del Vino e come la direzione artistica, affidata ad Alfredo Gioventù dal Comune e dall’Accademia di Perugia, di “Ampolliere di giovani artisti per l’olio nuovo” in collaborazione con il Museo dell’Olio e dell’Olivo.

Il contributo alla manifestazione Sestri Les Vins 2014, con l’allestimento di alcune opere ed una breve conferenza sul tema arte – natura – territorio ci è particolarmente gradito.
Sarà avviata una riflessione sull’importanza dei rapporti tra l’arte e le altre attività umane, su quanto sia proficuo l’intreccio e l’innesto tra il lavoro di chi modella e preserva il territorio e la natura e le speculazioni culturali ed artistiche, partendo dalle proposte provocatorie ed innovative di Beyus negli anni ’70. In questo ambito, passando idealmente attraverso Land Art e Art in Nature, illustreremo infine gli esiti della nostra ricerca artistica vicina idealmente a queste istanze seppur molto più “concreta” e tradizionale nell’utilizzo di un materiale antico e naturale come la ceramica.