Home Altro Varie Report morti sul lavoro nei primi 4 mesi del 2017. Domani dimostra...

Report morti sul lavoro nei primi 4 mesi del 2017. Domani dimostra la tua solidarietà ai familiari di questi lavoratori: Indossa qualcosa di nero

11
0

Osservatorio Indipendente di Bologna morti

sul lavoro

Report morti sul lavoro nei primi 4 mesi del 2017

Domani è il 1° maggio ma anche quest’anno oltre 400 famiglie piangono i loro morti per infortuni sul lavoro, e sono solo 4 mesi. Domani dimostra la tua solidarietà. Porta il lutto al braccio o indossa qualcosa di nero.

Dall’inizio dell’anno al 30 aprile ci sono stati 197 sui luoghi di lavoro. Erano al 30 aprile 2016 193, l’aumento è del 2,04%. Ma attenzione se ai 197 morti sui luoghi di lavoro ci aggiungiamo i morti sulle strade e in itinere si superano i 430 morti. Ma per questi morti per infortuni si possono solo fare delle statistiche comparando diversi dati. Probabilmente sono molti di più. Ma se andiamo a vedere i morti sui LUOGHI di lavoro registrati al 30 aprile 2008, che è l’anno di apertura dell’Osservatorio viene l’ansia. I morti erano quell’anno al 30 aprile 176, l’aumento rispetto a al 2017 è del +10.7%. Del resto la politica tutta se ne frega dei LAVORATORI DIPENDENTI, se ne fregano le Istituzioni e chi dovrebbe occuparsene. Basta pensare agli oltre 450 agricoltori schiacciati dal trattore negli ultimi tre anni, senza che si sia visto un intervento concreto né sulla Sicurezza, né con la Comunicazione. Se si prendono TUTTI i morti sul lavoro e non solo gli assicurati INAIL si rimane basiti. Si parla sempre di cali, ma in realtà i morti sui LUOGHI DI LAVORO aumentano e non di poco. A mio parere è completamente fallita la politica sulla Sicurezza (non) fatta in questi dieci anni. Ha funzionato solo nei luoghi di lavoro dove è presente il Sindacato, dove le morti sono quasi inesistenti rispetto al numero di lavoratori. Esprimo un mio parere che poi si può valutare come si vuole: il calo si ha esclusivamente sulle strade e in itinere e questo per la patente a punti e i tutor che ci sono sulle strade, che sono un bel deterrente per chi guida in modo pericoloso. DIAMO UNA RAPPRESENTANZA SINDACALE E UN RESPONSABILE DELLA SICUREZZA A TUTTI I LAVORATORI, E UN POSTO STABILE SENZA JOBS ACT CHE UCCIDE, CHE PRECARIZZA ANCHE LA VITA DI CHI LAVORA. EVANTUALMENTE NEI POSTI CON POCHI DIPENDENTI, UN RAPPRESENTANTE CHE RAPPRESENTI DIVERSE AZIENDE. SOLO COSI’ AVREMO UN CALO DELLE MORTI SUI LUOGHI DI LAVORO

Le morti verdi

Strage continua, non passa giorno senza apprendere della morti di un agricoltore schiacciato dal trattore, sono già 36 dall’inizio dell’anno. L’ultima il 21 aprile a Torino val di Sangro. Il Ministro delle Politiche agricole Martina batta finalmente un colpo su queste tragedie. Da quando è ministro sono morti schiacciati da questo mezzo oltre 450 agricoltori. Un morto su cinque sui luoghi di lavoro di tutte le categorie è causato dal ribaltamento del trattore. Occorre che qualcuno che ci governa faccia una campagna informativa sulla pericolosità del mezzo. E chi di dovere dia forti incentivi per mettere in sicurezza i vecchi trattori.

Morti nelle Regioni e Province italiane nel 2017 per ordine decrescente, sono esclusi dalle province i morti sulle autostrade e all’estero.

ABRUZZO 22 L’Aquila (5), Chieti (3), Pescara (12) Teramo (3) VENETO 21 Venezia (4), Belluno (), Padova? (1), Rovigo (4), Treviso (2), Verona (5), Vicenza (5). SICILIA 15 Palermo (2), Agrigento (2), Caltanissetta (), Catania (1), Enna (1), Messina (), Ragusa (3), Siracusa (1), Trapani? (5) LOMBARDIA 14 Milano (4), Bergamo (1), Brescia (2), Como (), Cremona (), Lecco (2), Lodi (1), Mantova (), Monza Brianza (2), Pavia (1), Sondrio (1), Varese (). CAMPANIA 14 Napoli (5), Avellino (), Benevento (2), Caserta (3), Salerno (4).. EMILIA ROMAGNA 13 Bologna (2). Forlì-Cesena (1), Ferrara (2), Modena (), Parma (2), Piacenza (1), Ravenna (3), Reggio Emilia (2), Rimini (). TOSCANA 12 Firenze (2), Arezzo (), Grosseto (2), Livorno (3), Lucca (1), Massa Carrara (1), Pisa? (2), Pistoia (1), Siena () Prato ().TOSCANA 12 Firenze (2), Arezzo (), Grosseto (2), Livorno (3), Lucca (1), Massa Carrara (1), Pisa? (2), Pistoia (1), Siena () Prato (). PIEMONTE 11 Torino (5), Alessandria (), Asti (), Biella (1), Cuneo (3), Novara (), Verbano-Cusio-Ossola (1) Vercelli (1) LAZIO 8 Roma (5), Viterbo () Frosinone () Latina (3) Rieti (). CALABRIA 8 Catanzaro (2), Cosenza (4), Crotone (1), Reggio Calabria (1) Vibo Valentia () PUGLIA 6 Bari (3), BAT (), Brindisi (2), Foggia (), Lecce (1) Taranto () UMBRIA 4 Perugia (2) Terni (2). LIGURIA 4 Genova (1), Imperia (1), La Spezia (), Savona (2). FRIULI VENEZIA GIULIA 4 Trieste (1), Gorizia (1), Pordenone (), Udine (2). MARCHE 4 Ancona (1), Macerata (), Fermo (), Pesaro-Urbino (3), Ascoli Piceno (). SARDEGNA 2 Cagliari (), Carbonia-Iglesias (), Medio Campidano (), Nuoro (), Ogliastra (), Olbia-Tempio (), Oristano (1), Sassari (1). Sulcis inglesiente () BASILICATA 1 Potenza (1) Matera () Molise 1 Campobasso (1), Isernia /1) TRENTINO ALTO ADIGE 3 Trento (), Bolzano (3). VALLE D’AOSTA ()
I morti sulle autostrade e all’estero non sono a carico delle province