Home Calcio Calcio Femminile RES ROMA

RES ROMA

26
0

Fabio Melillo:  

Venti le partite ufficiali disputate dalla Res Roma nell'anno solare 2011, dieci le vittorie, 5 i pareggi e cinque le sconfitte, per un bottino totale di 35 punti ma soprattutto con due importanti traguardi raggiunti: la promozione in serie A2 ottenuta a Maggio al termine della scorsa stagione, e l'attuale secondo posto in classifica nel girone D di serie A2.

Il 2011 non era iniziato nel migliore dei modi – dice sorridente il mister giallorosso Fabio Melillo – ma nel corso dei mesi abbiamo ripreso a macinare gioco e a fare risultati, e nel complesso posso solo giudicarlo un'ottimo anno. Abbiamo ottenuto sul campo la storica promozione in serie A2 e oggi ci troviamo al secondo posto, in piena lotta per la conquista della Serie A, quindi manterrò sempre un ottimo ricordo di quest'anno che ci ha appena lasciati.”

Le gare ufficiali nel 2011 erano iniziato solo a febbraio, mentre il 2012 non permette grandi soste e la stagione riprende già domenica prossima, con la penultima giornata di campionato, che vedrà le calciatrici della Res Roma affrontare in casa il Fiano Romano, in un derby che promette spettacolo.

La classifica dice che sarà un testa coda, ma non per questo avremo vita facile. Il Fiano è una buona squadra e nei derby non bisogna mai sottovalutare nessuno, perchè ogni giocatrice mette in campo il doppio dell'energie; tra l'altro loro hanno vinto il derby contro il Civitavecchia e di sicuro sognano di fare il bis contro di noi. Durante la sosta abbiamo lavorato bene e sono certo che le ragazze non deluderanno le aspettative mie e dei nostri tifosi.”

Il Napoli è ormai campione d'inverno ma mister Melillo non intende deporre le armi prima del tempo: “La stagione è ancora lunga e abbiamo il tempo di recuperare anche se è ovvi oche non sarà facile e che non dipenderà solo da noi. Però dobbiamo scendere in campo sempre determinati e in ogni caso dobbiamo difendere il secondo posto, che permette di accedere ai play off promozione, quindi evitiamo inutili calcoli e continueremo ad allenarci come abbiamo sempre fatto.”