Home Altro Varie ROSSO E PORCHIETTO (FI): DE MICHELI IN AUDIZIONE CONFERMA COME NON VI...

ROSSO E PORCHIETTO (FI): DE MICHELI IN AUDIZIONE CONFERMA COME NON VI SIA UNA ROTTA TRACCIATA DAL GOVERNO. ASTI-CUNEO A MAGGIO FORSE SI’, FORSE NO

20
0

“Spiace constatare che, ancora una volta, un membro del Governo abbia dimostrato che si naviga a vista.

Il ministro De Micheli, in audizione a Montecitorio, ha solo confermato come sia sui trasporti, sia sulle opere infrastrutturali la maggioranza Giallorossa non abbia utilizzato il tempo dato dalla Fase I per tracciare un rotta degna di questo nome. Non esiste un vero piano di rilancio del Paese attraverso l’immediata cantierizzazione di quelle infrastrutture strategiche che ormai da troppo tempo il Paese attende. Sollecitata sulle tempistiche di avvio dei cantieri in Piemonte ha detto che l’Asti-Cuneo avrà il via libera forse entrò fine maggio dal Cipe. Dico forse perché ormai l’Asti-Cuneo sta diventando una barzelletta visto che ad ogni interrogazione o interpellanza si afferma sempre che la prossima riunione del Cipe darà il via definitivo all’opera. Oltre a questa promessa il nulla. Il Piemonte, anche dopo il lockdown, continua a rimanere di fatto isolato dal resto dell’Italia sia per via aerea sia con una frequenza di treni del tutto insoddisfacente e che non pare essere nei programmi cambiare nell’immediato, con evidenti danni per le aziende che hanno ripreso l’attività. Anche sul fronte della messa in sicurezza dei trasporti, da noi sollecitata, si è compreso che non è ancora definito alcun quadro di misure. Abbiamo richiesto sostegni sia per i gestori dei trasporti, che vedranno ridursi notevolmente gli incassi, sia nei confronti dei Comuni che subiranno un pesante taglio delle proprie entrate. La De Micheli ha assicurato che stanno studiando un ristoro di queste risorse. Infine come Forza Italia abbiamo richiesto che i fondi che il Governo pare voglia destinare per un bonus monopattini venga invece dirottato per potenziare il trasporto pubblico locale”.