Home Altri sport Golf SCATTA L’EUROPEAN TOUR

SCATTA L’EUROPEAN TOUR

20
0

TADINI, PAVAN E COLOMBO ALL’AFRICA OPEN Inizia la nuova stagione dell’European Tour, che quest’anno vedrà ai nastri di partenza ben sette giocatori italiani dei quali tre, Andrea Pavan, Federico Colombo e Alessandro Tadini, parteciperanno all’Africa Open (5-8 gennaio). E’ il primo appuntamento di tre consecutivi in Sudafrica dove avranno luogo anche il Joburg Open (12-15 gennaio) e il Volvo Golf Champions (19-22 gennaio). Successivamente saranno in programma tre gare negli Emirati Arabi. Sul percorso dell’East London GC, nella città da cui il circolo prende il nome, saranno grandi favoriti i giocatori di casa, tra i quali riscuotono maggior credito Louis Oosthuizen, Retief Goosen, Jaco Van Zyl, Garth Mulroy, George Coetzee, Thomas Aiken e Branden Grace. Nel field anche lo svedese Peter Hedblom, gli inglesi Richard Finch e Danny Willett e numerosi neo promossi dal Challenge Tour e dalla Qualifying School quali i francesi Benjamin Hebert e Guillaume Cambis, gli inglesi Sam Little, Tommy Fleetwood, Daniel Denison, Sam Hutsby e Richard Bland, il portoghese Ricardo Santos e l’argentino Emiliano Grillo. Il montepremi è di un milione di euro dei quali 158.500 andranno al vincitore.Dei tre giocatori italiani, Andrea Pavan ha partecipato alla fine della scorsa stagione al South African Open, dove ha conseguito un brillante settimo posto. ORANGE BOWL: TITOLI A CERDA E ALLA KIM, 27° BROADHURTS, 16ª FABRIZIO – Nel 48° Junior Orange Bowl International Golf Championship, prestigioso torneo giovanile svoltosi sul percorso del Biltmore Golf Course (par 71) a Coral Gables in Florida, Paul Broadhurst ha concluso al 27° posto con 291 colpi (75 73 74 69) e Bianca Maria Fabrizio al 16° con 304 (76 79 73 76). Nel campionato maschile ha vinto il cileno Juan Cerda (278 – 68 70 70 70, -6), che dopo essere stato raggiunto sull'ultima buca dal belga Thomas Detry (72 69 68 69) lo ha poi superato alla terza buca di spareggio, mentre è rimasto fuori dal playoff per un colpo l'austriaco Markus Maukner (279, -5). Al quarto posto con 280 (-4) il danese Emil Sogaard, al quinto con 282 (-2) il francese Kenny Subregis e gli statunitensi Austin Smotherman e Jim Liu. Con un parziale di 69 (-2) nel giro finale Broadhurst ha recuperato sedici posizioni. Nella gara femminile la 16enne Hyo Joo Kim ha concluso con 281 colpi (68 70 69 74, -3), dopo una corsa di testa, ma nel finale ha dovuto impegnarsi a fondo per respingere il deciso assalto della francese Perrine Delacour (282, – 2). Al terzo posto la 14enne canadese Brooke Henderson (284, par), della quale si dice un gran bene, al quarto tra transalpina Celine Boutier (285, +1), al quinto la danese Emily Pedersen (287, +3). La Fabrizio è scesa dl 15° al 16° posto con un 76 (+5).Il torneo, al quale hanno preso parte 100 concorrenti (63 ragazzi e 37 ragazze), nel 1979 è stato vinto da Marco Durante, attualmente Consigliere Federale. Ha accompagnato gli azzurri Stefano Sardi.