Home Altri sport Sport Invernali Skipass 2015 | Ecco tutti i vincitori degli Skipass Awards

Skipass 2015 | Ecco tutti i vincitori degli Skipass Awards

4
0
1aSKIPASS 2015 GMF0574 Giovanni Marchesi

1aSKIPASS 2015  GMF0574 Giovanni Marchesi

È uno dei momenti più attesi di Skipass, di quelli che fanno salire l’adrenalina in attesa del verdetto: sono gli Awards della Montagna Bianca, un progetto di ModenaFiere in collaborazione con l’agenzia MOON, che ormai come tradizione si assegnano a Skipass per premiare i migliori snowpark, snowboarder e freeskier italiani dell’anno.

Anche quest’anno i migliori testimonial della neve si sono dati appuntamento a Skipass per eleggere i vincitori che meglio rappresentano la disciplina, in Italia e non solo.
Si comincia con gli Italian Freeski Awards, vince il premio come best freeskier e best performance Yuri Silvestri, componente del best team 2015: K2 Skis. Best Famale va all’olimpionica Silvia Bertagna, mentre Ralph Welponer si aggiudica invece il premio come best rookie. L’allenatore nazionale Valentino Mori è il best ambassador del mondo del freeski e il Nine Knights di Mottolino Livigno continua ad essere il best event in Italia.
Gli Snowboard Awards hanno visto trionfare come Best Male Simon Gruber, mentre tra le donne la più votata è stata la piemontese Maria Delfina “Bibi” Maiocco. Un riconoscimento anche a Mottolino Livigno che si aggiudica il Best Event in Italia, con il Nine Knights. Per gli Snowboard Awards una speciale menzione d’onore: al Comitato Fulvio Cimarolli, per la raccolta fondi in favore alla lotta contro la SLA.
Gli Snowpark Awards, che ha visto trionfare lo Snowpark SeiserAlm dell’Alpe di Siusi come Best Park, Best Jib Line e Best Pro Line. Livigno con Mottolino Snowpark guadagna altrettanti awards: best beginners, best marketing e best special obstacle. Monte Cimone viene nominato miglior snowpark del Centro Sud italia. Una speciale menzione d’onore è stata assegnata a Prato Nevoso per la costanza e l’impegno degli oltre 20 anni di apertura dell’omonimo snowpark.
I Freeride Awards hanno visto trionfare nella categoria maschile Bruno Mottini, che si aggiudica anche il premio per la miglior performance, mentre la regina 2015 è Silvia Moser, che nel 2015 è stata la portacolori italiana nel prestigioso Freeride World Tour, vincendo anche una tappa. Skieda si aggiudica l’awards come Best Freeride Event, mentre è nuovamente Riky Felderer il miglior fotografo in neve libera. Livigno trionfa come Best Location, mentre Paolo Tassi si aggiudica il Best Freeride Coach. Best Safety Act al Progetto Icaro, mentre sono i “Diari del Brac” ad aggiudicarsi il Best Sport Project.
Di seguito tutti i risultati degli Skipass Awards 2015 per Freeski, Snowboard, Snowpark e Freeride.

Italian Freeski Awards 2015
BEST MALE FREESKIER – Yuri Silvestri
BEST FEMALE FREESKIER – Silvia Bertagna
BEST ROOKIE – Ralph Welponer
BEST FREESKI TEAM – K2 Skis
BEST FREESKI PERFORMANCE – Yuri Silvestri
BEST AMBASSADOR – Valentino Mori
BEST EVENT IN ITALIA – Nine Knights

Snowboard Awards 2015
BEST MALE SNOWBOARDER – Simon Gruber
BEST FEMALE SNOWBOARDER – Bibi Maiocco
BEST ROOKIE – Emil Zulian
BEST SNOWBOARD TEAM – NITRO
BEST PERFORMANCE – Simon Gruber
BEST AMBASSADOR – Marco Jhonny Morandi
BEST EVENT IN ITALIA – Nine Knighs a Livigno
MENZIONE D’ONORE – Comitato Fulvio Cimarolli

Snowpark Awards 2015
BEST PARK 2014 – Alpe di Siusi Snowpark SeiserAlm
BEST PARK CENTRO SUD – Ninfa4all Snowpark, Monte Cimone
BEST BEGINNERS PARK – Mottolino Snowpark, Livigno
BEST PRO LINE – Alpe di Siusi Snowpark SeiserAlm
BEST JIB LINE – Alpe di Siusi Snowpark SeiserAlm
BEST SPECIAL OBSTACLE – Mottolino Snowpark, Livigno
BEST MARKETING 2014 – Mottolino Snowpark, Livigno
MENZIONE D’ONORE: Prato Nevoso Snowpark

Freeride Awards 2015
MALE FREERIDER OF THE YEAR: Bruno Mottini
FEMALE FREERIDER OF THE YEAR: Silvia Moser

BEST FREERIDE PERFORMANCE: Bruno Mottini
BEST FREERIDE EVENT: Skieda
BEST FREERIDE PHOTOGRAPHER: Riky Felderer

BEST FREERIDE COACH: Paolo Tassi
BEST FREERIDE LOCATION: Livigno
BEST SAFETY ACT: Progetto Icaro 
BEST SPORT PROJECT: I diari del Brac