Home Altri sport Motori SONO 79, GLI ISCRITTI AL 9° RALLY DI REGGELLO-CITTA’ DI FIRENZE

SONO 79, GLI ISCRITTI AL 9° RALLY DI REGGELLO-CITTA’ DI FIRENZE

8
0

Il 9° Rally di Reggello-Città di Firenze è decisamente sulla rampa di lancio. In programma per questo primo fine settimana, il primo del mese di settembre, valido per il Campionato Regionale ACI Sport e per l’Open Rally Toscano, ha fissato il proprio plateau di iscritti in 79 equipaggi.

La gara organizzata da Reggello Motor Sport proporrà alcune interessanti novità per quanto riguarda il percorso, in parte rivisto, essendo stato disegnato più concentrato rispetto al recente passato. Avrà circa quaranta chilometri in meno di trasferimenti rispetto alla scorsa edizione, riducendo quindi notevolmente i costi per i concorrenti. Nel contempo si è andati a cercare nuove strade da proporre per le sfide con il cronometro.

NOVITA’ . . . ”STORICHE”

E’ stata infatti rispolverata una prova storica, ripresa dalla tradizione dei rallies toscani, la celebre “La Panca”, nel comune di Greve in Chianti. Proprio con l’Amministrazione di Greve si è avviata una solare collaborazione che in futuro si prevede possa portare ad un lavoro importante sul territorio. La prova, uno dei capisaldi del celebre Rally Impruneta sino alla fine anni ottanta, sarà lunga sette chilometri, partendo da Strada in Chianti per arrivare alle porte dell’abitato di La Panca, passando dalla Sorgente Cintoia.

I MOTIVI SPORTIVI: GIANESINI TENTA IL BIS, SENIGAGLIESI PURE

ll primo dato che balza all’occhio sono le ben sette vetture di vertice iscritte, tutte di categoria R5. Un dato che va in controtendenza con la maggior parte delle altre gare toscane, spesso con poche vetture importanti al via. Qualità, dunque, tra i 79 iscritti alla gara suddivisi in 63 “moderne” e 16 “storiche”. Per la vittoria, prenotano un duello serrato due driver già nell’albo d’oro della gara: il valtellinese Marco Gianesini, che torna con una Ford Fiesta R5 per bissare l’alloro dell’anno scorso, ed il pisano di Pomarance Carlo Alberto Senigagliesi, vincitore nel 2014, che si presenta al via con una Peugeot 208 T16 R5, quella già avuta a giugno scorso nella sua cavalcata vincente in Valdicecina.

Il pistoiese Daniele Pellegrineschi è “armato” pure lui di tutto punto, con una Fiesta R5 e decisamente al podio, poi e sarà interessante vedere all’ opera il giovane emiliano William Marti, pure lui con una Fiesta, mentre l’evergreen pratese Brunero Guarducci cercherà di prendere il miglior feeling con la seconda 208 R5 al via, con la quale avrà il numero uno sulle fiancate.

Da seguire anche il gentleman fiorentino Marco Cavalieri, che torna di nuovo al volante di una Citroen DS3 R5, oltre al valdinievolino Max Danesi (Ford Fiesta R5), che però ha dalla sua parte l’aspetto negativo del correre poco, avendo ridotto drasticamente da tempo la propria attività sportiva rallistica.

La scena non sarà soltanto per loro: sono attesi a performance di livello il lucchese Gabriele Lucchesi Renault Clio S1600) ed anche il locale Tiberio Bettini, che torna con la Clio S1600 dopo due anni, deciso a rifarsi della sfortuna patita l’ anno scorso.

Sarà bella da vedere ed anche da “sentire” la Peugeot 306 Maxi Kit Car dell’esperto Mauro Lenci ed il follonichese Federico Santini, come anche il pistoiese Fabio Pinelli, entrambi con una Renault Clio R3C, prenotano pure loro un posto al sole nell’assoluta, così come faranno l’altro lucchese Luca Pierotti (Peugeot 208 R2, vincitore assoluto della seconda edizione della gara nel 2009) ed il giovane Tommaso Ciuffi (Peugeot 208 R2), al suo debutto sull’asfalto dopo ottimi numeri fatti vedere su fondo sterrato.

Il fiorentino Santoni, il lucchese Fanucchi ed il giovane pistoiese Ciolli, in ordine di classifica del Trofeo Renault Twingo R2 si giocheranno una fetta importante della stagione prima del rush finale di Pistoia in ottobre, mentre le “dame” in gara saranno tre: l’esperta Luciana Bandini, con una Renault Clio Williams,  “Kat7” (Renault Clio RS) e Giulia Serafini, con una meno potente Peugeot 106.

Con le vetture storiche, il Rally a Reggello ha sempre formato un binomio inscindibile. Quest’anno, infatti, si riproporrà il doppio impegno, quello del “Reggello Storico – Coppa Città dell’Olio”.  Anche quest’anno si potranno ammirare diversi “pezzi” da collezione, portati in gara da piloti di lungo corso. Prenota il successo Alessandro Maraldi, con una Porsche Carrera.  Da seguire ci saranno anche il fiorentino Marco Nuti e la sua Renault 5 Maxi Turbo, il pistoiese Piergiorgio Barsanti (Ford Escort), come certamente daranno spettacolo il senese Alberto Salvini e la sua Lancia Fulvia HF oltre alle due A112 Abarth di Fognani e Visani.

PARTENZA ED ARRIVO A CASCIA DI REGGELLO

Il resto del percorso ricalcherà poi quello del 2015, con l’eccezione che non è prevista la partenza da Piazzale Michelangelo a Firenze in quanto non potrà essere garantita l’agibilità per via del previsto rifacimento della pavimentazione. Ma Reggello Motor Sport non farà rimpiangere il passato: la location di partenza ed arrivo sarà Cascia di Reggello, adiacente alla Pieve di San Pietro e Paolo, una tra le più interessanti e preziose pievi in Italia per la qualità delle sculture e per l’impianto architettonico romanico, riferibile al tardo XII secolo. Vi è conservato il celebre Trittico di San Giovenale, un dipinto a tempera e oro su tavola di Masaccio, datato 23 aprile 1422.

PROGRAMMA DI GARA

La bandiera di partenza sventolerà sabato 3 settembre a partire dalle ore 21,30 con la novità che partiranno prima le vetture storiche (precedute dalla “parata” di vetture storiche e moderne non in gara ma in passerella), mentre le “moderne” avvieranno le gare dalle ore 22,15. I concorrenti si sfideranno con la prima prova speciale di “Pietrapiana” (Km. 9,600, da correre una sola volta), per poi portarsi al riordinamento notturno previsto in Piazza Aldo Moro a Reggello.

L’indomani, domenica 4 settembre, la prima vettura uscirà alle ore 08,00 ed a seguire si potranno ammirare le restanti sette sfide: “Reggello” (su tre passaggi – Km. 15,00 e Km. 9,600 l’ultimo), “Rignano” (su due passaggi – Km. 8,800) e la già menzionata “La Panca”(su due passaggi – Km. 7,00).  La bandiera a scacchi inizierà a sventolare a partire dalle ore 16,33.

In totale, il 9° Rally di Reggello-Città di Firenze, che avrà il proprio quartier generale alle Scuole Elementari di Reggello, conta otto prove speciali, per una distanza competitiva di 80,800 chilometri a fronte del totale di 248,900.