Home Altro Varie Tavolo paritetico A.T.P.

Tavolo paritetico A.T.P.

6
0

I Comuni monitorano il concordato preventivo A.T.P. e chiedono il rinnovamento del Consiglio di Amministrazione A.T.P..

In questi giorni, l’Avv. Nicola Orecchia, Assessore ai trasporti del Comune di Chiavari, nella sua qualità di presidente del Tavolo Paritetico, costituito tra i cinque comuni azionisti di minoranza di ATP S.p.A. (Chiavari, Lavagna, Sestri Levante, Rapallo e Santa Margherita) per monitorare e verificare il buon andamento del piano di risanamento aziendale della società controllata A.T.P. Esercizio S.r.l. e di funzionamento di A.T.P. S.p.A., ha scritto ad A.T.P., alla Regione Liguria ed alla Provincia di Genova.

L’Assessore Orecchia ha chiesto che vengano inviati ai Comuni:
Le relazioni che il Commissario Giudiziale, Dott. Massimo Scotton, deve redigere trimestralmente in base al decreto di omologa del 30.10.2014 emesso dal Tribunale di Genova, Sez. Fallimentare, fino al 31.12.2015;
Ogni documentazione utile a verificare il rispetto da parte di A.T.P. Esercizio S.r.l. del piano di risanamento, contenendo i costi ed acquisendo i ricavi preventivati.

Ha chiesto, inoltre, che i Comuni vengano informati, attraverso mirate assemblee ordinarie dei soci, da convocarsi presso la sede della società almeno ogni tre mesi, di cui la prima possibilmente già a gennaio 2015, in merito a:

L’intervenuto pagamento dei creditori di cui al piano;
Le decisioni assunte relativamente all’ottimizzazione dell’impiego delle risorse;
La procedura di mobilità per 15 addetti, negli esercizi 2014 e 2015, presso la società partecipata dalla Provincia di Genova;
L’intervenuto rinnovo del parco mezzi con il concorso della Regione Liguria;
L’incremento dei ricavi derivanti dalla bigliettazione ordinaria;
L’esito conseguente all’attività di verifica per ridurre l’utenza abusiva;
Le maggiori entrate nel 2014 e nel 2015;
I ricavi del 2014;
Ogni diversa azione prevista nel piano.

Infine, anche in considerazione di quanto emerso dal confronto avuto con i lavoratori di A.T.P., nonché di quanto ripetutamente richiesto dalla Cittadinanza e dai rispettivi Consigli Comunali, ed essendo iniziata una nuova fase con l’intervenuta omologa del concordato da parte del Tribunale di Genova, i Comuni hanno chiesto se sia in programma a breve e, in caso contrario, hanno sollecitato il promesso rinnovamento integrale del Consiglio di Amministrazione di A.T.P. S.p.A. e di A.T.P. Esercizio S.r.l., nonché del Collegio Sindacale e del Revisore Legale, entro e non oltre la data dell’assemblea ordinaria di approvazione del bilancio 2014. Ciò anche avuto riguardo al fatto che alla Provincia di Genova subentrerà con il nuovo anno la neonata Città Metropolitana.

Valeria Ravella