Home Altri sport Tennistavolo Norbello – Promossa in A1 il team paralimpico in carrozzina, vince...

Tennistavolo Norbello – Promossa in A1 il team paralimpico in carrozzina, vince anche la A1 maschile

180
0
Yaroslav Zhmudenko (Foto Paolo Giorgio)

CONQUISTATA LA A1 PARALIMPICA CLASSE 1-5
A1 MASCHILE CORSARA IN PIEMONTE: SPERA NEI PLAY OFF
BEN ARRIVATA SOFIA

Quando la famiglia è vasta non mancano mai gli spunti per rendere le comunicazioni particolarmente vibranti. E dalla Sicilia ne arriva una avvincente che ha fatto gridare “urrah” a tutto l’assortito campionario di supporters giallo blu. La A2 paralimpica riservata ai carrozzati approda nella massima serie ottenendo l’agognato secondo posto. Onore al merito dei due valorosi pongisti Giammarco Mereu e Daniel Catalin Maris che ci hanno creduto fino alla fine grazie anche ai continui pungoli del tecnico Ana Brzan, anche in questa circostanza supportato dal maestro Eliseo Litterio. Ma gli incitamenti e le parole di conforto non sono mancati neppure da parte degli altri atleti che hanno composto la nutrita delegazione norbellese a partire da Franco Sanna e Mauro Mereu e fino ai cugini del Tennistavolo Quartu Luca Bulla e Giancarlo Cossu, tutti insieme uniti e festanti attorno ai due eroi della giornata. Con loro anche il siculo Giuseppe Marchese, altro componente del team in carrozzina norbellese che assieme alla sua famiglia ha incitato con affetto la squadra.

Intanto da Grugliasco sono arrivate le conferme che sotto, sotto tutti si aspettavano: La A1 maschile di Yaroslav Zhmudenko, Moises Campos e Catalin Negrila espugna il campo del CUS Torino e a due partite dal termine spera più che mai di entrare nel poker di squadre abili a giocarsi lo scudetto 2021.

Dalla Serbia fa piacere apprendere che le due compagini Lille Metropole e Novi Sad, dopo aver eliminato le norbellissime, sono approdate (e poi sconfitte) in semifinale. Un motivo in più per attribuire valore al gioco espresso da Chiara Colantoni, Katerina Toliou e Krisztina Nagy che da quelle sfide ne sono uscite a testa alta.

E poi c’è da augurare ogni bene alla nuova arrivata Sofia, portata alla luce da mamma Giulia Cavalli che nonostante il pancione aveva supportato moralmente le sue compagne di squadra fino a quando aveva potuto. Gli auguri e le felicitazioni per lei e per papà Stefano giungono da tutto lo staff dirigenziale, dalle atlete/atleti che compongono una comunità pongistica sempre in fermento. Dal suo ufficio, con una scrivania intasata da computer, risme di carta e memorandum di ogni tipo, il presidente del Tennistavolo Norbello Simone Carrucciu augura ogni bene a tutti quanti. “Sono molto felice di questo sabato particolarissimo – dice – che è stato capace di instillare emozioni diverse, tutte da assaggiare lentamente ad elevato tasso di gioia. Abbraccio virtualmente la formazione paralimpica, allenatori e tecnici, che grazie al suo exploit portano a tre le A1 della nostra società. Infine le mie felicitazioni alla coppia Giulia&Stefano che hanno prodotto una magnifica fanciulla sperando che quando arriverà l’età ideale possa impugnare una racchetta perché il settore femminile ne ha bisogno”.

Campionato Serie A1 Maschile – Girone unico

Terza e Quarta giornata di ritorno

Sabato 8 maggio 2021   h. 19:00

Sede di Gioco  Palazzetto dello Sport – Grugliasco (TO)

Frandent Group Cus Torino    1

A.S.D. Tennistavolo Norbello  4

SERI E CONCRETI FINO IN FONDO

La superiorità degli ospiti è stata schiacciante, a parte l’impennata di bravura e orgoglio espressa da Romualdo Manna, guarda caso un ex giallo blu, che è riuscito ad ingarbugliare le pur sempre articolate e pericolose trame del tecnico giocatore Catalin Negrila. Ma i cussini nulla hanno potuto davanti agli accorgimenti tattici escogitati da Zhmudenko nei momenti topici.

L’ucraino rispetta in pieno i pronostici anche nel primo incontro, superando agevolmente Davide Ferrero. Doppietta anche per il cubano Moises Campos che prima si impone su un altro ex rimasto caro alla famiglia guilcerina, Francesco Calisto, e poi chiude il discorso complessivo con Ferrero.

L’allenatore italo romeno Catalin Negrila è molto ottimista per l’accesso ai play off, anche se la prova del nove sarà mercoledì 12 maggio 2021 quando nella palestra comunale norbellese arriverà Il Circolo Prato, dell’ex di lungo corso Michael Oyebode e di uno degli artefici della risalita in A1, Juan Lamadrid.

“Quello di Grugliasco è stato un match che ci ha consentito di ritrovare la confidenza con la Vittoria – dice Catalin – contro un CUS Torino molto determinato nel suo tentativo di ottenere la salvezza. Yaroslav ha viaggiato tutta la notte precedente e nonostante la stanchezza fa la differenza, come del resto è accaduto in gran parte delle partite precedenti. Jorge Moises Campos non regala niente agli avversari, facendo vedere le sue doti tecniche. Siamo molto fiduciosi nella nostra lotta per raggiungere il playoff”.

Ed è proprio l’asso antillano che interviene nell’analisi post gara. Non giocava in campionato da quasi due mesi, ma nel mentre riusciva a qualificarsi alle olimpiadi nel doppio.

“Avevamo di fronte una squadra affamata di punti – dice – Moises Campos – e in questo campionato non è mai facile avanzare in classifica perché il livello è alto. Le ultime settimane per me sono state contrassegnate da grandi gioie sportive e spero di mantenere alta la concentrazione fino alla fine. Non ci resta che giocare al meglio le nostre carte nella gara con Il Circolo Prato, non è impossibile guadagnare altri punti”.

Campionato Paralimpico Serie A2 Maschile – Gruppo 1-5

Settima e Nona giornata

Sabato 8 Maggio 2021  h. 15-16:30

Sede di Gioco  Palazzetto dello Sport – Mascalucia (Catania)

A.S.D. Tennistavolo Norbello    3

Tennistavolo Sassari              0

——–

A.S.D. Tennistavolo Norbello            3

TT Ennio Cristofaro – dell’Aera C&R    1

 

INCREDULI MA FESTANTI: SI SALE IN A1!

C’erano speranze, si, ma una cosa sono i calcoli teorici, altro è riuscire a strappare con le unghie, sul campo, la promozione nella massima serie. Giammarco Mereu e Daniel Maris non hanno lasciato nulla al caso e gli allenamenti più frequenti degli ultimi tempi sono serviti per acquisire maggiore consapevolezza. D’altronde i pugliesi del TT Ennio Cristofaro hanno dato filo da torcere sino all’ultimo al duo sardo-romeno e lo dimostrano i tre match (due a favore del lanuseino, uno del suo compagno) chiusi al quinto set. Molto più agevole era stato superare il Tennistavolo Sassari in un derby come sempre giocato all’insegna dell’amicizia.

“Siamo tutti molto felici per la promozione – puntualizza l’allenatrice Ana Brzan – modellata battendo inizialmente il Tennistavolo Sassari che tecnicamente non era ai livelli di Giammarco e Daniel. La sfida decisiva la ricorderò per l’eccessivo nervosismo da parte dei nostri alimentato probabilmente da decisioni arbitrali discutibili. Soprattutto Giammarco ha sentito particolarmente il match, ma è stato comunque grande protagonista perché, pur con grande fatica, ha siglato due punti importanti. Anche Daniel, come il compagno, ha dato tutto quello che poteva. Non si sono mai abbattuti insieme, ma se uno andava maluccio, l’altro era pronto a fornire una prestazione sopra le righe e questo è stato molto bello”. Ana Brzan è rimasta molto impressionata dall’attaccamento alla maglia mostrato da Giuseppe Marchese che non potendo ancora esordire, causa imminente intervento chirurgico, è stato un sostegno morale importante in panchina. “Lui e la sua famiglia (genitori e fratellino) sono persone squisite – ha concluso l’allenatrice italo – slovena – che si sono inserite benissimo con tutti i ragazzi del nostro gruppo, dando vita ad un quadretto che mi ha commosso parecchio”.

Cotto ma felice. Giammarco Mereu ha bisogno di una lunga dormita per assorbire le fatiche di una giornata che gli rimarrà per sempre impressa nella mente. “Di sicuro non è una promozione frutto del caso – dice – ma cercata con tutte le nostre forze disponibili, facendo tanti sacrifici, macinando chilometri su chilometri per raggiungere le mete degli allenamenti. I pronostici non ci davano per favoriti ed è anche per questo che gli esercizi fisici e tecnici, sono stati affrontati con stimoli fuori dall’ordinario, assecondando i consigli della brava allenatrice Ana Brzan, persona preparatissima ma dalle doti umane straordinarie, quelle che servono per infondere coraggio a persone come noi, che probabilmente ci facciamo prendere più spesso dallo sconforto. Sapevamo che c’era da soffrire ma non ci siamo tirati indietro e abbiamo giocato tutte le frazioni pensando “all’adesso” e non al dopo. Spero davvero di continuare ad allenarmi con costanza e qualità, anche nei tempi morti quando mancano gli obiettivi specifici”.

Campionato Paralimpico Serie A2 Maschile – Gruppo 6-10

Ottava e Nona giornata

Sabato 8 maggio 2021      h. 16:30 -18:00

Sede di Gioco  Palazzetto dello Sport – Mascalucia (Catania)

Tennistavolo Sassari                 3

A.S.D. Tennistavolo Norbello       1

—————-

A.S.D. Tennistavolo Norbello       1

Asd Radiosa MCL                      3

 

CHIUSURA IN BELLEZZA

Potenzialmente si potevano ottenere tre punti complessivi perché nel match inaugurale contro il Radiosa sia Franco Sanna, sia Mauro Mereu non hanno demeritato. Si rifanno nel derby con il Tennistavolo Sassari dove Franco realizza una doppietta e Mauro ottiene un altro importante punto.

“Hanno giocato veramente bene – esclama il maestro Eliseo Litterio – nonostante Franco Sanna si portasse dietro i postumi del precedente infortunio alla caviglia; ma con molta caparbietà, che gli fa onore, ha voluto giocare a tutti i costi. Contro il Radiosa in particolar modo li ho notati attenti, ricettivi ed efficaci, a mio avviso dovevano crederci di più perché la sconfitta ci sta un po’ stretta. Molto bella invece la riscossa ottenuta ai danni dei cugini sassaresi. I margini di crescita ci sono stati ma si può fare ancora di più”.