Home Altri sport Tennis Tavolo Tennistavolo Norbello sconfitto su due fronti

Tennistavolo Norbello sconfitto su due fronti

13
0

Doppia delusione tra Coppa europea e campionato Il tennistavolo che conta è tornato nel freddo Guilcer. Tanto spettacolo ma serata da dimenticare sotto il profilo sportivo per il club giallobù che prima viene sgominato dal Monaco in TT Intercup dopo sette sudatissimi match. Poi anche le ragazze della A1 femminile rimangono impietrite davanti alla perfetta condotta della capolista Sandonatese che non concede quasi nulla. Resta una consolazione: l’aver fatto conoscere il territorio agli entusiasti amici provenienti dal Principato che fino a notte tarda hanno festeggiato assieme ai dirigenti locali. Nonostante tutto il presidente Simone Carrucciu va oltre il risultato e si prende un’altra buona razione di complimenti per la perfetta organizzazione del duplice appuntamento. “Tutti i nostri eventi sportivi si trasformano puntualmente in maratone interminabili – dice – perché ci sentiamo in dovere di fare sempre bella figura. Alla fine, anche se stremati, la soddisfazione è immensa perché i nostri ospiti rimangono colpiti positivamente dall’accoglienza. I risultati non sono stati dei migliori però l’amarezza viene cancellata da questa voglia irrefrenabile di interagire con realtà diverse dalla nostra. Ieri sera, nel corso della cena, su una ventina di ospiti c’erano rappresentanti di ben sei nazioni diverse. E queste situazioni per noi del Tennistavolo Norbello sono significative e vanno oltre ai meri risultati sportivi. La nostra vera forza sta in questo, rientra nelle nostre strategie e proseguiremo sulla stessa linea”. TT Intercup – “Secondo turno” Sabato 14 gennaio 2012 

A.S.D. Tennistavolo Norbello Monaco 3 4

 ZHOU DI COMPROMETTE TUTTO NEL PRIMO MATCH Nessuno aveva previsto che Monaco sarebbe potuta essere insidiosa al punto da estromettere subito i norbellesi da una competizione che lo scorso anno riservò maggiori soddisfazioni, con la disputa di tre gare. I pongisti del Principato giocano nel campionato francese, in una serie che può essere assimilato alla serie B1 italiana. L’organico è composto da un solo atleta transalpino (David Sanson). Gli altri due provengono dalla Slovacchia (Martin Tiso) e dalla Polonia (Alexander Zelez). Il cinese Zhou Di è il primo a scendere in campo proprio con Zelez. Per l’atleta di casa si fa tutto in discesa :i primi due set se li aggiudica con facilità (11/7 – 11/8). Poi il confronto si riapre perché l’ospite recupera lo svantaggio (6/11 – 8/11). Nel corso della “bella” Zhou Di sembra di nuovo in grado di liquidare l’avversario ma sul 10/8 crolla definitivamente permettendogli di recuperare e vincere (12/10). I monegaschi raddoppiano con Sanson che ha ragione di un Vilbene Mocci lucido solo nel primo parziale (9/11 – 4/11 – 3/11). Maxim Kuznetsov appare nuovamente tonico dopo un periodo asfittico: nessun problema contro Tiso che sgomina in tre set (11/7 – 11/5 – 11/8). Il doppio previsto come quarto match vede di fronte i padroni di casa Kuznetsov/Oyebode contro Tiso/Sanson. Altro epilogo senza storia per la compagine del Guilcer che ancora in tre set (11/9 – 11/9 – 11/6) si porta in parità. L’orientale Zhou Di ribadisce di non essere in giornata perdendo anche con Sanson (9/11 – 13/11 – 7/11 – 8/11). Ci pensa di nuovo il russo – guspinese Maxim Kuznetsov a salvare temporaneamente la baracca con un’altra prestazione magistrale nei confronti di Zelez (11/6 – 11/4 – 11/7). Per il match decisivo il tecnico Oyebode decide di sostituire Mocci ma la mossa non spaventa lo slovacco Tiso che prende le misure dell’italo – nigeriano e lo supera in quattro partite (5/11 – 8/11 – 11/6 – 9/11). L’incredulità è leggibile negli sguardi dei presenti, ma anche questo  è sport: sarà per la prossima volta: MICHAEL OYEBODE: “NON SOLO SFORTUNA” Il tecnico del Tennistavolo Norbello è sotto shock. Non poteva prevedere un epilogo del genere. Alla vigilia dichiarò  che la squadra non avrebbe avuto problemi. Così non è stato: “Devo ammettere che inconsciamente abbiamo sottovalutato questo impegno europeo – commenta Oyebode – questa è la mia colpa maggiore. Onestamente non pensavamo di trovare una squadra di questo genere. Potevamo ugualmente vincere. Alla vigilia avevo deciso di non giocare perché pensavo bastasse Vilbene; infatti sono poi sceso in campo freddo e impreparato. Non voglio cercare scuse, però si è messa in mezzo pure la sfortuna con Zhou Di che vinceva per due set a zero nel primo incontro e poi conduceva 9/5 al quinto; da lì si vedeva che non era giornata”. VILBENE MOCCI: “ VOGLIO RIFARMI SUBITO IN CAMPIONATO” MOMENTACCIO “Devo ammettere che la squadra purtroppo non sta attraversando un bel periodo. Però credo che l’importante sia restare uniti, tra di noi c’è feeling, secondo me se continuiamo a lavorare e se la fortuna ogni tanto ci assiste, possiamo ribaltare questa situazione critica”.LA SFIDA “Dal riscaldamento ci siamo resi conto che la racchetta in mano la sapevano tenere, ma a giochi fatti resta l’amaro in bocca per l’esito finale di una gara che potevamo giocarcela meglio. Ce l’abbiamo messa tutta, abbiamo dato il nostro contributo. Personalmente mi dispiace di non essere riuscito a portare a casa un punto. Al di là del fatto che si possa vincere o perdere, avrei preferito giocarmela con più convinzione; però è andata così e accetto il verdetto. Voglio rifarmi subito in campionato sabato prossimo a Roma, spero di giocare bene e di contribuire ad un pronto riscatto.”  I SINGOLI “Maxim è stato sicuramente il migliore in campo, mi sembra che si sia ripreso pienamente dal brutto periodo attraversato in autunno. Ora è più cosciente di quello che fa. Infatti riesce ad imprimere il suo gioco e oggi l’ha dimostrato. Quanto a Zhou Di non scordiamoci che è in Italia da appena tre mesi e mezzo, deve ancora ambientarsi al meglio con gli orari, con gli allenamenti e col gioco che qui in occidente è completamente diverso. Ma a parte tutto non lo si può certo rimproverare per l’impegno che sfodera quotidianamente. Sono sicuro che alla lunga dimostrerà tutto il suo valore”. Il mio coach Michael non sta passando un buon periodo a causa degli impegni di varia natura che lo occupano tutti i giorni. Sono sicuro che anche per lui ci saranno tempi migliori”. Serie A1 Femminile Nazionale “Girone unico”Prima giornata di ritornoSabato 14 gennaio 2012 

A.S.D. Tennistavolo Norbello ASD TT Sandonatese 0 4

 SANDONATESE IMMENSA, WEI SHUO SFIORA L’IMPRESA Gara a senso unico anche se Wei Shuo fornisce una prestazione sopraffina nel match d’esordio al cospetto di Liu Chun 100%. La cinese in casacca blu recupera per due volte sull’ospite (7/11 – 11/8 – 8/11 – 11/8). Nel quinto si porta in vantaggio sul 5/3, ma cede 9/11. Giustificata la rabbia della norbellese a fine match. Nonostante l’età non più verde, Laura Negrisoli continua a farsi beffa delle avversarie più giovani. La slovacca Olga Dzelinska prova a staccarla nel secondo set portandosi sul 6/2. Poi comincia la rimonta: 8/8 – 9/11. Finirà 3/0 con il primo e terzo set che si concludono 6/11 e 7/11. L’ otto volte campionessa italiana Nikoletta Stefanova sorprende per il suo stato di forma ritrovato in appena sette mesi dopo la nascita del piccolo Filippo. Contro un’altra mamma, Marina Conciauro, l’atleta azzurra è implacabile: (7/11 – 3/11 – 8/11). Chiudono la serata Olga Dzelinska e Liu Chun. La cinese ottiene la sua quattordicesima vittoria consecutiva dopo un confronto che si anima solo nel terzo set (3/11 – 6/11 -12/14).I RISULTATI DELLA 6^ GIORNATA DI ANDATA 

Us TT Alto Sebino Tennistavolo Zeus Quartu 4 2
A.S.D. Tennistavolo Norbello ASD TT Sandonatese 4 0
Sterilgarda Castelgoffredo Regaldi Novara  4 0

Riposa: , Cortemaggiore Teco – Ferbel CLASSIFICA: Sandonatese 13, Sterigarda 11, Cortemaggiore Teco – Ferbel 9, Norbello 6, Regaldi 5, Asd Us TT Alto Sebino 4, Zeus 0. I COMMENTI DEL DOPO GARA Michael Oyebode (tecnico Tennistavolo Norbello): ”Da parte mia non ci sono recriminazioni. Devo riguardare alcune cose. Il mio rammarico riguarda non la gara in sé, ma certi atteggiamenti che ho visto e che non mi vanno per niente bene. Risolveremo questo tra noi fra qualche giorno”.Marina Conciauro (Tennistavolo Norbello): “Abbiamo girato formazione perché le intenzioni di Michael erano quelle di portarci sul 2/0 per noi. Purtroppo non è andata, ci abbiamo provato, pazienza, ci rifaremo la prossima settimana. Wei Shuo è stata bravissima, ha lottato su ogni punto fino alla fine, infatti siamo tutte contente per la sua prestazione contro la più forte giocatrice del campionato. Olga ha giocato molto bene contro la Negrisoli, peccato perché per due volte si è trovata ad un passo dalla conquista del set, però l’esperienza di Laura si è fatta sentire ed ha influito sul risultato finale. Non mi aspettavo che la Stefanova fosse ritornata in splendida forma in così poco tempo dal parto. Mi sono trovata molto in difficoltà sui suoi servizi, batteva benissimo e poi era molto veloce, devo farle i complimenti per essere tornata la grande campionessa che tutti conosciamo. Anzi forse è anche più forte di prima. Attendiamo concentrate il derby con lo Zeus. Mi piacerebbe sfidare di nuovo Wei Jian con cui ho vinto 3/0 all’andata e mi piacerebbe ripetere quel risultato. Siamo molto fiduciose e cercheremo di allenarci tanto in settimana”.