Home Sport acquatici Canottaggio-Canoa Tra assenze e new entry al via la TRio2

Tra assenze e new entry al via la TRio2

11
0

Questa mattina ha preso il via a Piediluco la TRio2, una vera e propria selezione che sta vedendo impegnati gli atleti del Gruppo Olimpico sia per testare le formazioni dei quattro senza e dei doppi, senior e pesi leggeri, e sia per trovare la formazione migliore sul due senza senior maschile. Dal gruppo convocato inizialmente hanno lasciato il raduno Simone Venier e Luca Agamennoni, che domenica hanno perso il confronto in doppio contro Giacomo Gentili e Luca Rambaldi. Guido Gravina, alla luce dell’andamento degli equipaggi, per ora titolari, e dei posti disponibili come riserva olimpica (2 per l’Italia: uno per ogni barca lunga e, quindi, una per i pesi leggeri e una per i senior) ha deciso, invece, di fare rientro in società. Si sottolinea, come già anticipato a Lucerna a margine della regata di qualificazione, che dal 4 agosto, giorno delle conferme degli equipaggi e delle riserve, le Nazioni partecipanti alle Olimpiadi potranno sostituire i componenti degli equipaggi iscritti solo ed esclusivamente con le riserve accreditate (P alternate accreditation). Tale norma sarà ufficializzata nei prossimi giorni dalla FISA attraverso un bollettino. Anche Paolo Perino, a fronte di una improvvisa infiammazione al braccio sinistro e, quindi, impossibilitato a sostenere i trials, ha deciso di lasciare il raduno. La Direzione tecnica, in sostituzione degli atleti non più in raduno, ha deciso di convocare Michele Mazzarini, Davide Magni, Pietro Cappelli e Andrea Tranquilli i quali hanno aderito e oggi hanno iniziato a disputare i trials. Da registrare l’assenza questa mattina, per problemi personali, di Pietro Willy Ruta il quale, in ogni modo, dovrebbe arrivare in serata e prendere parte alle successive gare.