Home Altro Varie UN AUGURIO PER UN ANNO (BISESTILE) MIGLIORE…

UN AUGURIO PER UN ANNO (BISESTILE) MIGLIORE…

15
0

Dicono che gli anni bisestili siano meglio (ma non sempre) di quelli “normali”…

Qui, tra ponti, gallerie e viadotti che crollano, alluvioni, crisi economica e incertezze sul futuro, ci sarebbe ben poco da stare allegri. Ma tant’è… siamo ottimisti per natura. Per cui speriamo che il prossimo anno (bisestile) sia migliore del 2019 e di quello precedente.

L’auspicio è, in particolare, per la Liguria, fanalino di coda del nostro Paese. E per l’Italia, alla perenne ricerca di… una tranquillità (che non ha…). E per il mondo, sconvolto da tanti “mal di pancia” a cominciare dalle… turbolenze climatiche.

Già: pensiamo al futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti a cominciare dalle piccole cose del nostro presente, che sono quelle di proteggere (nel nostro piccolo) il territorio come un qualcosa di prezioso, come fosse (e come del resto è) il nostro… ossigeno quotidiano.

In questo clima di incertezze e di paure, aggrappiamoci alle poche certezze che ci circondano. A Papa Francesco, ad esempio, che predica la pace e mette in pratica la lotta alla pedofilia e all’affarismo. Un Papa che invita a sconfiggere l’odio e che qualcuno, invece, vorrebbe vederlo (chissà perché?) nel ruolo di… guerrafondaio (magari come lo furono certi papi di un passato molto ma molto lontano… ma, del resto, lui fa il Papa di questi nostri tempi… Cos’altro dovrebbe fare se non il Papa?). Oppure a Sergio Mattarella, il Presidente-arbitro che qualche politico vorrebbe tirarlo per la giacchetta e fargli sciogliere il Parlamento ad ogni starnuto di… sondaggi.

Queste due figure, se permettete, per me rappresentano due “certezze” in un mondo che di insicurezze ne ha da vendere e che sta (purtroppo) ritrovando quel “gusto” bieco dell’odio e della violenza. Quel “gusto” che serve a far “condire” di rabbia la pasta quotidiana del nostro vivere.

Buon Anno, dunque, Papa Francesco. Buon Anno, Presidente Mattarella. Con l’augurio che tanti uomini di buona volontà possano prendere un po’ d’esempio da voi.

E con l’auspicio che il 2020 possa renderci tutti quanti un più saggi, un po’ più tolleranti, decisamente più sereni e meno incupiti.

E auguri a tutti gli Amici che ci seguono.

Marco Delpino

con lo staff di “Tigulliana” e “Bacherontius”