Home Altri sport Golf VAGLIANO TROPHY: PARITÀ TRA RESTO D’EUROPA E GB&I

VAGLIANO TROPHY: PARITÀ TRA RESTO D’EUROPA E GB&I

12
0

Sul percorso del Circolo Golf Bogogno sono iniziati il Vagliano Trophy, sfida biennale tra le rappresentative dell’Europa Continentale e della Gran Bretagna & Irlanda, e il Junior Vagliano Trophy, match tra le stesse selezioni a livello di 16 anni e under.

Nel primo torneo le due squadre sono in parità (6-6), mentre nel Junior le giovanissime continentali conducono con un netto 7-2.
Nel Vagliano Trophy, dove la compagine del Resto d’Europa è affidata per la seconda volta consecutiva ad Anna Roscio, responsabile della squadra nazionale femminile e dell’attività giovanile FIG, gioca Virginia Elena Carta che nei doppi, in coppia con la svizzera Albane Valenzuela, ha pareggiato con le inglesi Gemma Clews e Sophie Lamb, mentre nel singolo è stata superata dall’irlandese Maria Dunne (2/1). Tra le migliori del team la stessa Valenzuela, l’altra elvetica Morgane Metraux e la svedese Linnea Strom. Tra le britanniche belle prove delle tre irlandesi Leona Maguire, Maria Dunne e Olivia Mehaffey e dell’inglese Alice Hewson.
Nel Junior Vagliano Trophy hanno dato un bel contributo le tre azzurre Caterina Don, Alessia Nobilio ed Emilie Alba Paltrinieri, che costituiscono l’ossatura della squadra continentale composta di sei elementi. Nei doppi ha vinto Caterina Don insieme alla spagnola Blanca Fernández García-Poggio (8/6 su Ffion Tynan/Caitlin Whitehead) e hanno pareggiato Emilie Alba Paltrinieri/Alessia Nobilio (con Euphemie Rhodes/Lily May Humphreys). Nei singoli si è imposta Alessia Nobilio (5/4 su Euphemie Rhodes), ha impattato Caterina Don (con Caitlin Whitehead) e ha ceduto Emilie Alba Paltrinieri (3/1 da Lily May Humphreys).
Anche nella seconda e ultima giornata si svolgeranno, come nella prima, quattro foursome e otto match singoli nel Vagliano Trophy e tre foursome e sei singoli nel Junior Vagliano Trophy.

CAMPIONATO EUROPEO A SQUADRE PER ATLETI CON DISABILITÀ: ITALIA SETTIMA – L’Italia, settima con 108 (48 60) punti, ha recuperato una posizione nel Campionato Europeo a squadre per golfisti con disabilità in svolgimento al Quinta do Lago Golf (South Course) nella città portoghese in Algarve che dà il nome al circolo. Il team azzurro sta disputando l’European Nations Cup, con formula stableford, e nella greensome della seconda giornata, dopo il foursome della prima, è migliorato il rendimento delle coppie Michael Terzi-Pietro Andrini e Paolo Vernassa-Rodolfo Cappellazzo, che hanno segnato 30 punti ciascuna dopo i 24 del primo turno. La Danimarca (J. Johanneson/F. Rasmussen 34 36, R. Elley/N. Bloch 30 33) ha allungato il passo e con 133 (64 69) ha preso cinque colpi di margine sulla Spagna (128) e dieci sull’Olanda (123). Quarta la Finlandia (117) e quinta la Repubblica Ceca (115).
Si sta disputando in contemporanea l’European Team Championship (stroke play) dove conduce l’Inghilterra (317 – 165 152) davanti alla Spagna (320), alla Francia (324), alla Svezia (325) e alla Danimarca (327).
La compagine azzurra ha effettuato la preparazione sotto la guida di Nicola Maestroni, che la sta seguendo in Portogallo insieme a Giuseppe Plebani, capitano e fisioterapista. La Federazione Italiana Golf, che crede nello sviluppo del settore paralimpico, ha creato per la prima volta uno staff tecnico dedicato. L’impegno della FIG trova conferma anche nelle 17 edizioni dell’Open d’Italia disabili e nell’aggiudicazione del Mondiale per golfisti non vedenti del 2018.