Home Altro Varie Varazze. “Puliamo il Mondo”: laboratori didattici per gli alunni della Scuola Primaria

Varazze. “Puliamo il Mondo”: laboratori didattici per gli alunni della Scuola Primaria

6
0

Lunedì 30 settembre, nel contesto di “Puliamo il Mondo 2013”, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente dal 27 al 29 settembre con l’obiettivo di fare diventare il maggior numero di persone protagonisti della Bellezza del Paese, liberando dal degrado e dall’incuria le strade, le piazze e le aree verdi delle nostre città e promuovendo una corretta gestione dei rifiuti, il CEA Riviera del Beigua, in collaborazione con la Direzione della Scuola Primaria “G. Massone” di Varazze e Mariangela Calcagno, la delegata alla Cultura del Comune, ha organizzato una mattinata di laboratori didattici sulla conoscenza e corretta gestione dei “rifiuti”, rivolti agli alunni delle classi 3A e 3B.

L’esercitazione si è svolta nel cortile della stessa scuola, con l’ausilio di materiale didattico appositamente predisposto dalle Dr.sse Monica Bozzano e Michela Pizzorno, esperte e preparate Funzionarie del Centro di Educazione Ambientale Riviera del Beigua, le quali, per l’occasione, si sono avvalse della qualificata collaborazione delle maestre Michela Spotorno, Cristina Molinari e Sabrina Repetto, chiamate a costituire gruppi operativi composti da poche unità, per meglio poterli gestire e guidare nel lavoro didattico formativo da sviluppare.

Un’azione, quella prevista dai laboratori didattici a scopo formativo (morale, sociale e cognitivo), allo stesso tempo concreta e simbolica per avere città più pulite e vivibili, mentre il valore educativo dell’iniziativa contribuisce a sviluppare il senso civico di appartenenza nei giovani partecipanti.

Agli alunni delle due classi scesi nel piazzale della scuola è stato trasmesso lo slogan di questa edizione di “Puliamo il Mondo”: “sostieni ciò che ami” e, ancora più nello specifico, diventa un protagonista di “Puliamo il Mondo” prendendoti cura del territorio, come un “Agente Speciale” in missione che si guarda attorno e, all’occorrenza, si attiva subito.

Fonte: CEA Riviera del Beigua