Home Calcio Calcio Femminile Verona forza 6 con il Sudtirol

Verona forza 6 con il Sudtirol

5
0

SUDTIROL 0
AGSM VERONA 6

Reti: Pt. 26′ Bonetti (R), 39′ Ledri, st. 21′ Fuselli, 23′ Ledri, 34′ Carissimi, 38′ Ledri.
Sudtirol: Valzolgher, Tonelli L., Brunello G. (13′ st. Ferrari), Plankl, Righi, Moling, Dallagiacoma (1′ st. Erlacher), Vivirito, Paolillo (25′ pt. Caser), Tonelli A., Brunello M..
A disposizione: Caser, Ferrari, Erlacher, Torresani, Fuganti.
Allenatore: Klaus Schuster.
Agsm Verona: Harrison, Ledri, Di Criscio, Squizzato, Salvai, Belfanti (26′ st. Pasini), Carissimi, Ramera, Maendly (15′ st. Baldo), Fuselli, Bonetti (38′ st. Pavana)
A disposizione: Ohrstrom. Ambrosi, Zangari, Pasini, Baldo, Pavana.
Allenatore: Fabiana Comin.
Arbitro: Federico Modesto di Treviso.
Assistenti: Saiani e Mazzucchi.
Note: terreno in erba artificiale, giornata calda e soleggiata. Espulsa valzolgher al 24′ pt., Squizzato al 43′ st. Ammonita Pasini. Spettatori circa 300.
Laives (Bz).
Riprende finalmente, dopo la sosta per gli impegni della nazionale, il massimo campionato femminile con le gare della seconda giornata.
Le campionesse d’Italia dell’Agsm Verona si presentano sul campo del neo-promosso Sudtirol in formazione ampiamente rimaneggiata. Fuori le infortunate Marconi, Kur Larsen e Gabbiadini, oltre a Pirone squalificata. La maledizione Hellas Verona sembra toccare anche la compagine femminile falcidiata soprattutto nel settore d’attacco dove rimangono a disposizione solo Bonetti e Fuselli. Tra i pali la scozzese Harrison, osservata in tribuna dal C.T. della propria nazionale.
Sudtirol aggressivo in avvio di gara con Paolillo che sfrutta un’incertezza della difesa scaligera e coglie un clamoroso palo.
Risponde il Verona con il tiro-cross di Bonetti ma a due passi dalla porta nessuno raccoglie.
Ci prova per due volte Fuselli ma le sue incornate sul cross di Ledri terminano a lato.
Al 24′ Valzolgher atterra Fuselli in area. Calcio di rigore ed espulsione della numero uno alto atesina.
Dagli undici metri Tatiana Bonetti non fallisce la trasformazione.
La stessa numero dieci scaligera poco dopo prova la magia di tacco ma il pallone termina di un nulla a lato.
Sull’altro fronte brividi per un’uscita di Harrison ma la sfera è a lato.
Scampato il pericolo le gialloblù pervengono al raddoppio: Tatiana Bonetti pennella il cross per l’incornata vincente di Michela Ledri che non lascia scampo alla neo entrata Caser.
Con le scaligere in attacco si chiude la prima frazione.
Nella ripresa le veronesi giocano in scioltezza e triplicano al 21′: Ledri crossa dalla sinistra, la sfera attraversa l’area ma sul secondo palo l’accorrente Fuselli in scivolata mette dentro.
Trascorrono solamente cinque minuti ed arriva la quaterna scaligera: Michela Ledri controlla in area e sull’uscita del portiere realizza la doppietta personale.
Tatiana Bonetti, attiva su tutto il fronte d’attacco, centra la traversa.
Poco dopo la mezz’ora discesa di Salvai che crossa in mezzo per la perfetta incornata di Marta Carissimi che mette dentro la cinquina gialloblù in Alto Adige.
Trascorrono quattro minuti e Silvia Fuselli mette la ciliegina sulla partita: la numero undici gialloblù dal limite controlla e batte Caser per il sei a zero veronese.
Prima del triplice fischio il sig. Modesto di Treviso si erge a protagonista andando ad espellere la concittadina Claudia Squizzato.
L’Agsm Verona, seppure in formazione rimaneggiata, torna da Bolzano con una limpida vittoria e guarda con fiducia alla seconda trasferta consecutiva in programma sabato sul difficile campo del Tavagnacco che a sorpresa è andato a sbancare il campo della Fiorentina con un perentorio tre a zero.