Home Altri sport Golf Volvo Golf Champions

Volvo Golf Champions

17
0

IN SUDAFRICA ATTACCA BRANDEN GRACE, RESTA 31 Matteo Manassero è rimasto al 31° posto con 149 colpi (76 73, +3) anche al termine del secondo giro del Volvo Golf Champions, il torneo dell’European Tour che si sta svolgendo sul percorso del The Links at Fancourt (par 73), a George, e al quale sono stati ammessi 35 concorrenti tra vincitori dello scorso anno e giocatori con almeno dieci titoli nel palmares. Novità al vertice della graduatoria dove si è portato con un parziale di 66 (-7, con otto birdie e un bogey) e lo score di 134 (68 66, -12) il sudafricano Branden Grace, il quale ha confermato il suo ottimo momento di forma che l’ha portato a vincere la scorsa settimana il Joburg Open a Johannesburg. Il 23enne di Pretoria ha quattro colpi di margine sul connazionale Thomas Aiken (138 – 68 70, -8), che dopo un ottimo avvio ha notevolmente frenato nelle buche di rientro, e sull’inglese Lee Slattery (73 65), che invece nel finale ha messo le ali. Ha regalato gran gioco ed emozioni il 46enne spagnolo José Maria Olazabal, salito dall’11° al quarto posto con 139 (-7) dopo un bel 68 (-5) e il cui ultimo titolo dei 23 conquistati nel circuito è datato 2005. Sono al quinto con 140 (-6) i sudafricani Retief Goosen, Louis Oosthuizen ed Hennie Otto, lo scozzese Paul Lawrie, lo svedese Alexander Noren, il francese Raphael Jacquelin e il belga Nicolas Colsaerts, che dopo la leadership con il 64 (-9) iniziale ha ceduto con un 76 (+3). In 15ª posizione con 142 (-4) il nordirlandese Darren Clarke, l’irlandese Padraig Harrington e i sudafricani Charl Schwartzel ed Ernie Els.Partenza difficile per Manassero, che dopo quattro buche si è trovato gravato di due bogey: ha rimediato con birdie alla 9 e alla 11, poi ha proseguito in par verso il 73 fino al termine. Il montepremi di 2.000.000 di euro dei quali 350.000 andranno al vincitore.Il torneo su Sky – Il Volvo Golf Champions viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con i seguenti orari: sabato 21 gennaio dalle ore 12 alle ore 16 sui canali Sky Sport 2 HD e Sky Sport 2; domenica 22 dalle ore 12 alle ore 16 sui canali Sky Sport 3 HD e Sky Sport 3. Repliche: sabato 21 dalle ore 20,30 (Sky Sport 3 e HD); domenica 22 dalle ore 19 (Sky Sport 3 e HD). Commento di Alessandra Caramico e di Silvio Grappasonni. FINALE QS ASIAN TOUR: NINO BERTASIO IN CORSA PER UNA ‘CARTA’ – Nino Bertasio è risalito dall’89° al 51° posto con 215 colpi (70 74 71, -1), grazie a un parziale di 71 (-1), e nel giro conclusivo della Qualifying School, sul percorso dello Springfield Royal CC (par 72) a Hua Hin in Thailandia, sarà in piena corsa per conquistarsi una “carta” per l’Asian Tour 2012. In vetta si è portato un trio con 205 colpi (-11) formato dallo statunitense Dodge Kemmer (66 70 69) e dai giapponesi Yosuke Tsukada (63 71 71) e Masanori Kobayashi (70 67 68), ma in una classifica molto corta sono a ridosso l’americano David Lipsky, quarto con 206 (-10), l’inglese Guy Woodman, il thailandese Arnold Vongvanij e lo svizzero Martin Rominger, quinti con 207 (-9). Bertasio è andato in altalena con lo score realizzando il 71 con un eagle, cinque birdie, quattro bogey e un doppio bogey. Il taglio avvenuto dopo due giri ha lasciato in gara 109 dei 239 concorrenti che inizialmente si sono alternati anche sull’altro percorso del Lakeview GC (par 72). Al termine riceveranno le ‘carte’ per l’attuale stagione nel circuito asiatico i primi 40 classificati e i pari merito al 40° posto. Bertasio ha avuto accesso alla finale superando lo Stage 1 al quale hanno partecipato senza fortuna anche Alessio Bruschi e Marco Cidonio. PGA TOUR: FALSA PARTENZA DI PHIL MICKELSON – Phil Mickelson, 134° con 74 (+2) colpi, è quasi in coda alla classifica nell’Humana Challenge, gara in cui il 42enne mancino di San Diego debutta nell’US PGA Tour 2012 al PGA West (par 72) di La Quinta, in California. Con un gran giro in 63 (-9) hanno preso il comando David Toms e il colombiano Camilo Villegas, ma non sono stati da meno Brandt Snedeker, Bob Estes, Ted Potter jr e il coreano Sang-Moon Bae, terzi con 64 (-8). Sono in buona posizione Brendon de Jonge, dello Zimbabwe, settimo con 65 (-7), Mark Wilson e lo scozzese Martin Laird, 14.i con 66 (-6), mentre è oltre il limite del taglio Matt Kuchar, 96° con 71 (-1).Mickelson, ancora in rodaggio, ha avuto notevoli alti e bassi e ha confezionato lo score con un eagle, tre birdie, due bogey, un doppio bogey e un triplo bogey. Il montepremi è di 5,6 milioni di dollari con prima moneta di 1.008.000 dollari.