Home Altri sport Tiro con l'arco World Cup (2^ prova)

World Cup (2^ prova)

10
0

La seconda tappa di Coppa del Mondo si chiude con le finali del ricurvo e la Corea del Sud che domina il medagliere con 10 medaglie sulle 30 in palio, seguita dalla Cina. Le formazioni asiatiche si confermano sempre più forti e competitive. 

Per gli azzurri prosegue la preparazione in vista di Baku e dei Mondiali di Copenaghen dove sarà in palio la qualificazione per Rio 2016. Se Antalya fosse stata qualificazione olimpica l’Italia avrebbe ottenuto il pass con il trio maschile, che ha avuto accesso ai quarti di finale, ma non con la squadra femminile, fermata agli ottavi. 


Conclusa la seconda tappa di World Cup ad Antalya. Dopo le finali compound di ieri, che avevano visto l’azzurra Laura Longo chiudere al quarto posto, si sono svolteoggi le finali a squadre e individuali del ricurvo, che purtroppo non vedevano atleti azzurri in gara.

IL MEDAGLIERE
Il medagliere a fine giornata parla di una Sud Corea sempre più imprendibile: 10 medaglie in totale (un terzo di quelle a disposizione), per la precisione 4 ori, 5 argenti e 1 bronzo. Sul secondo gradino del podio c’è la Cina con un oro, un argento e un bronzo e a seguire la Danimarca con un oro e un argento. Gli Usa fermi al 4° posto con un oro e due bronzi.
Lampante, considerati tutti i podi, lo strapotere delle Nazionali asiatiche che si confermano sempre più le fuoriclasse della specialità arcieristica. 

I RISULTATI DEL RICURVO
Nelle due finali a squadre sono arrivate le uniche delusioni dei coreani. Nella finale maschile è infatti arrivato l’unico oro della Cina, che supera la Corea del Sud 5-3. Bronzo alla Francia che batte gli Usa allo spareggio: 5-3 (28-26).
Ad aggiudicarsi la finalissima a squadre femminile è invece il Giappone che batte la Corea del Sud 6-2. Bronzo alla Cina che batte Taipei 5-1. 
Nella finale a squadre miste si impone la Sud Corea per 6-0 nei confronti della Cina, mentre il Giappone vince allo spareggio il bronzo contro Taipei: 5-4 (19-18). 

Nel ricurvo individuale maschile, la sfida tutta coreana viene vinta per 6-2 da Lee ai danni di Kim. Tutta targa Stati uniti invece la sfida per il bronzo: alla fine vince vince 6-2 Klimitcheck su Ellison.
Anche nel ricurvo femminile il match è tutto di marca sud coreano. Ad imporsi è Choi nei confronti di Ki per 6-2. Bronzo all’indiana Kumari che vince 6-2 con Chang (Kor), togliendo una medaglia alla scorpacciata coreana.

PROSSIMI APPUNTAMENTI
La stagione prosegue e conterà su appuntamenti sempre più importanti per gli azzurri. Dal 12 al 28 giugno il team del ricurvo sarà impegnato ai Giochi Europei di Baku. In questi giorni verrà ufficializzato il sestetto (3 uomini e 3 donne) che partirà alla volta dell Azerbaijan. 
Successivamente arriverà l’appuntamento clou della stagione: i Campionati Mondiali Targa che si disputeranno dal 26 luglio al 2 agosto a Copenaghen, dove gli azzurri sono chiamati a compiere una vera impresa per qualificarsi ai Giochi Olimpici di Rio 2016. 
Prendendo ad esempio la gara di Antalya, se fosse valsa per la qualificazione olimpica, l’Italia avrebbe ottenuto il pass con il terzetto maschile che ha ottenuto l’accesso ai quarti di finale nella prova a squadre, ma non con quello femminile, eliminato agli ottavi. 

 

I RISULTATI 

http://www.worldarchery.org/EVENTS/World-Cup/2015/Antalya/Scoreboard

 

 

 

LA PAGINA DELL’EVENTO CON LE NEWS E I LINK UTILI

http://www.fitarco-italia.org/eventi/dettaglioEvento.php?id=266