Home Altri sport Motori 38° Rally della Lanterna, Aragno al comando dopo il primo giorno

38° Rally della Lanterna, Aragno al comando dopo il primo giorno

0
Rally della Lanterna
Rally della Lanterna - Lanternarally

Santo Stefano D’Aveto – E’ un Francesco Aragno raggiante ed in ottima forma che si aggiudica le prime due prove speciali del Rally della Lanterna numero 38 – 6° Rally Val D’Aveto. Il pilota savonese su Skoda R5, navigato da Giancarla Guzzi, ha approfittato sulla prima PS di un piccolo problema alla Citroen DS3 WRC di Simone Miele, che ha patito una perdita di potenza anomala e che è risultato staccato di 3”2 dal miglior tempo del ligure. Stesso copione sulla seconda prova, con Aragno nuovamente primo seguito da Miele, questa volta per soli due decimi. L’ottimo Federici, sempre veloce sulle strade del Lanterna, è terzo con un’altra Skoda a 11”6, mentre primo dei genovesi e quarto nella classifica provvisoria è Igor Raffo, navigato da Paolo Rocca su Skoda R5 con un margine già abbastanza consistente sul cuneese Gonella (Skoda R5), quinto.

La prima giornata di gara termina così con Aragno davanti a Miele e Federici, ma con i giochi ancora totalmente aperti in vista dei due passaggi sulle prove di Due Valli e Montebruno, nastri d’asfalto che collegano le valli Aveto e Trebbia altamente tecnici e selettivi, che in passato videro protagonista proprio Aragno, vincitore di due edizioni del Rally di Torriglia con la Renault Clio Super 1.6.

Il sabato del 38° Rally della Lanterna, trasmesso in diretta da Primocanale Motori, è stato accompagnato dal sole e da temperature molto alte, che hanno reso insidioso qualche tratto della prova speciale del Monte Penna. Santo Stefano D’Aveto, come sempre vestita a festa, ha accolto con il solito abbraccio caloroso i 102 concorrenti partiti dal centro storico ed in serata sono state organizzate diverse feste nei locali del centro in cui i concorrenti si sono intrattenuti insieme al pubblico in amicizia, nel vero e puro spirito del motorsport.

PS1 Monte Penna – Km 13.2: Tutti si aspettano Miele e la DS3 WRC, ma il lombardo accusa subito qualche problema e la sua auto manca di potenza. Strada spianata così per Aragno che vince la PS di apertura in 8’54”5 proprio davanti a Miele per 3”2. Terzo tempo a 6”8 per Federici, seguito da Raffo a 9” e Gonella a 16”6. Per un inconveniente senza conseguenze sulla vettura di Mottola la prova viene interrotta ed i concorrenti dal numero 70 in poi la affrontano in trasferimento.

PS2 Monte Penna – Km 13.2: Miele risolve solo in parte il problema ed è nuovamente Aragno il migliore, con due decimi sul diretto avversario. Terzo tempo a 4”8 per Federici, poi Raffo a 11” e Caserza, che prende confidenza con la Skoda, a 14”7.