Home Altri sport Motori

Al 7° Tindari Rally vittoria bis di Pollara – Mangiarotti

0
Tindari Rally
Pollara - Mangiarotti

Gioiosa Marea(ME) – E’ stata un’esaltante edizione 2022 del Tindari Rally, la gara organizzata con passione e precisione da CST Sport. Dominio culminato con la meritata vittoria per Marco Pollara e Daniele Mangiarotti sulla Skoda Fabia R5 Evo. Il giovane pilota palermitano di Prizzi ed il professionale co-pilota pavese, portacolori della scuderia organizzatrice, con il successo in tutte le 8 prove speciali in programma, hanno bissato il successo del 2021 ed hanno guadagnato punti decisivi per l’ambita serie regionale promossa dalla Delegazione ACI Sport Sicilia. Sul podio sono saliti anche il romano Fabio Angelucci navigato dal messinese Massimo Cambria, anche i portacolori della Island Motorsport sulla R5 boema. Ottima terza piazza per Alessandro Casella, il pilota di casa protagonista di spicco del Campionato Italiano Rally Junior, che al volante della Peugeot 208 Rally 4, insieme a David Arlotta, ha dominato tra le 2 ruote motrici, pur affermando che si poteva fare di meglio sulle strade a lui familiari ed in una gara d’allenamento in vista del Rally 2 Valli della prossima settimana, round veneto e conclusivo del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e della serie nazionale junior.

La competizione messinese è stata quinto e penultimo round di Campionato Siciliano Rally ed ha visto il ritorno del grande pubblico, sia sui terrapieni che costeggiano le prove speciali, sia al via ed al traguardo sul Lungomare di Patti. L’evento ha esaltato la proficua ed efficace interazione con l’intero territorio, che ha trovato un ottimo volano promozionale nello spettacolo della competizione. Sul podio a congratularsi con i migliori protagonisti anche il dott. Gianluca Bonsignore Primo Cittadino di Patti, come hanno fatto il Sindaco di Montalbano Elicona avv. Nino Todaro e la d.ssa Giusy La Galia, Sindaca di Gioiosa Marea, al passaggio delle auto.

Sfide avvincenti e mai scontate per le posizioni fuori dal podio. In quarta piazza si sono alternati l’equipaggio di casa formato da Rosario Siragusano, per l’occasione al volante, navigato da Federica Campochiaro sulla Renault Clio Super 1600, con un sempre scatenato giovane nisseno Salvatore Pio Scannella con Francesco Galipò sulla Peugeot 106 in versione A6. L’ha spuntata Siragusano con un deciso attacco nella seconda metà gara, con Scannella che ha chiuso 5°. Anche per la 6^ piazza tutto in sospeso fino all’ultimo con distacchi sempre risicati tra due equipaggi di casa con Luca Ferro e Giovanni Barbaro sulla Peugeot 106 in versione kit che hanno a stento contenuto gli attacchi ripetuti degli esperti Franco e Antonino Schepis per la prima volta sulla Peugeot 208 Rally. Sempre molto vicini i tempi degli esperti Nunzio e Roberto Longo su Peugeot 106 A6, che hanno chiuso ottavi. Esaltante gara per l’equipaggio di Castell’Umberto Sebastiano Liuzzo con Alessio Curina sulla Peugeot 106 A6 curata da Calogero Lombardo, con cui nella PS 2, nella sera di sabato sul bagnato, hanno ottenuto il 2° corno assoluto. In una gara d’apprendistato sulla Peugeot 207 Super 2000 è arrivato tra i primi 10 l’equipaggio di San Piero Patti formato dell’esperto Giuseppe e dal giovanissimo Kevin Schepisi, davanti ai migliori di classe A7 Angelo Sturiale con Giulia Gentile su Renault Clio Williams. Renault Clio in versione RS per il padrone di casa, migliore di RC5N e classe N3 Giovanni Catania, con il co-pilota di Villafranca Tirrena Alessandro Anastasi. Ha apprezzato molto la Peugeot 208 in versione Rally5 l’esperto e già tricolore Giuseppe Nucita che è stato navigato da Maurizio Messina, anche lui detentore di due scudetti.

Ha entusiasmato il Tindari Rally Historic cove il successo arriva dal 2° raggruppamento con la vittoria del pilota e preparatore palermitano Domenico Guagliardo che ha testato in gara la Porsche 911 Carrera, con Giacomo Giannone alle note. L’equipaggio della RO Racing ha rimontato e preso il comando sulle prove di domenica, dopo una partenza “cauta” per via delle condizioni meteo. Seconda posizione sul podio di gara per i vincitori del 4° raggruppamento Pierluigi Fullone, il madonita che ha ben domato i tanti cavalli della BMW M3 su cui ha letto le note Alessandro Failla. Il duo della Island Motorsport dopo aver preso il comando sull’umido, non ha trovato il perfetto set up sul fondo decisamente asciutto della domenica. Marco e Gianluca Savioli su Porsche Carrera, hanno completato un podio di gara tutto palermitano, ma zio e nipote del Team Bassano hanno trovato un ottimo ritmo sulla super car di Stoccarda ed hanno evitato rischi estremi. Successo di 3° Raggruppamento, appena fuori dall’ideale podio per gli altri palermitani Giuseppe Gianfilippo e Sergio Raccuia, anche i portacolori della Sunbeam Motorsport su una generosa Porsche ma in versione 911 SC.

 

Classifica dei primi 10 equipaggi: 1 Pollara – Mangiarotti (Skoda Fabia Evo) in 34’08”2; 2 Angelucci – Cambria (Skoda Fabia Evo) a 43”9; 3 Casella – Arlotta (Peugeot 208 Rally4) a 1’53”6.; 4 Siragusano – Campochiaro (Renault Clio S1600) a 2’46”5 ; 5 Scannella – Galipò (Peugeot 106) a 2’58”4; 6 Ferro – Barbaro (Peugeot 106) a 3’03”8; 7 Schepis – Schepis (Peugeot 208 R4) a 3’04”0; 8 Longo – Longo (Peugeot 106) a 3’11”5; 9 Liuzzo – Ciulina (Peugeot 106) a 3’28”1; 10 Schepisi – Schepisi (Peugeot 207 Super 2000) a 3’33”1.

Previous articleIl Brescia Calcio Femminile travolge il Genoa per 4-0
Next articleDifficoltoso esordio per il rugby ligure nel Campionato di Serie A